ISEE con omissioni e/o difformità

L'attestazione ISEE rilasciata nel 2021 ha annotazioni per omissioni e/o difformità?

E' possibile utilizzare un ISEE rilasciato nel 2021 (entro il 15 dicembre 2021) con omissioni e/o difformità per ridurre il costo d'scrizione 21/22.

Unife richiede, però, idonea documentazione che dimostri la completezza e veridicità dei dati indicati nella dichiarazione sostitutiva unica (DSU), sottoscritta per il rilascio dell'ISEE (D.P.C.M. 159/2013, art. 11 comma 5).
in relazione alle sole annotazioni effettuate dall’Agenzia delle Entrate (rapporti finanziari omessi, giacenza media conto correnti omessi…), con specificazione per ogni riga di annotazione, delle date di inizio dei rapporti finanziari che sono stati annotati dall’Agenzia delle Entrate con i relativi saldi e giacenze medie dei singoli rapporti finanziari al 31/12/2019.

Cosa fare?

Deve essere inviata ad ER.GO (Azienda Regionale per il Diritto agli Studi Superiori dell’Emilia Romagna), tutta la documentazione che certifichi la correttezza della attestazione ISEE, in relazione alle annotazioni effettuate dall’Agenzia delle Entrate (rapporti finanziari omessi, giacenza media conto correnti omessi, ecc.). Non deve essere inviato il modello ISEE o la DSU, ma esclusivamente i documenti bancari.

Perché ER.GO?

Perché Unife fa effettua i controlli a ER.GO.

Entro quale data può essere inviata la documentazione?

L'invio della documentazione va fatto entro e non oltre il 21 febbraio 2022.

Dove va inviata la documentazione?

Tutto deve essere inviato usando il dossier utente all'indirizzo  https://dossier.er-go.it/, sezione "corrispondenza", voce "invia documentazione".

E se l'attestazione ISEE rilasciata nel 2021 è stata corretta dal CAF?

In alternativa, solo se l'ISEE rilasciato nel 2021 non ha più annotazioni dovute a omissioni e/o difformità, è possibile inviare la nuova attestazione al servizio SOS di Unife.

Per ogni informazione o chiarimento sulla documentaizone da trasmettere a ER.GO, utilizzare il dossier utente di ER.GO.

Tutti gli interessati saranno avvisati entro la fine dell’anno accademico 21/22, relativamente all’esito dei controlli.

Non saranno accettate documentazioni trasmesse dopo il 21 febbraio 2022.

La seconda rata 21/22 sarà addebitata con importo ridotto, considerando come corretto il modello ISEE con omissioni e/o difformità, già utilizzato. In attesa dei controlli di ER.GO.