Notizia

Storie di Libri e palazzi | A Unife il premio dell’Associazione Italiana Biblioteche

15/02/2022

Vita universitaria

Storie di Libri e palazzi | A Unife il premio dell’Associazione Italiana Biblioteche

Importante riconoscimento per il progetto “Storie di libri e palazzi: itinerari fra le biblioteche di Unife” del Sistema Bibliotecario di Ateneo, che ha ricevuto il premio Maria A. Abenante 2021 dell'Associazione Italiana Biblioteche (AIB).

Il progetto si è classificato secondo a pari merito con altri due concorrenti, ed è stato ritenuto di grande interesse “per le modalità adottate e per gli strumenti a supporto delle svariate attività contenute”.

"Questo riconoscimento già di per sé importante diventa ancor più significativo in questo periodo in cui il nostro paese ha finalmente dato riconoscimento giuridico, promozione e tutela alla Lingua dei Segni Italiana (con la conversione del Decreto Sostegni art. 34 nella Legge 21 maggio 2021, n. 69)" commenta la professoressa Tamara Zappaterra, Prorettrice in carica alla diversità, equità e inclusione.

"Nella realizzazione di Storie di libri e palazzi è stata dedicata grande attenzione all'inclusione di tutti i pubblici, per questo il progetto è stato candidato al Premio AIB Maria A. Abenante. E' un riconoscimento che ci onora profondamente" aggiunge la professoressa Maria Gabriella Marchetti, Prorettrice uscente alla diversità, equità e inclusione.

Il traguardo è frutto del lavoro svolto dal Sistema Bibliotecario, con il contributo del Coordinamento Politiche di inclusione e del Centro se@ di Ateneo, con la collaborazione dell’Associazione per l'Inclusione Di Udenti e Sordi (AIDUS).

La premiazione, avvenuta il 22 dicembre 2021, è disponibile online a questo link.

autrici storie di libri e palazzi

Un momento della premiazione avvenuta in diretta streaming

Storie di Libri e Palazzi: arte, cultura e inclusione a Unife

Storie di Libri e Palazzi è l’itinerario turistico-culturale per valorizzare la ricchezza del patrimonio culturale, le sedi e le collezioni librarie dell’Ateneo e di Ferrara.

Nato nel 2018, con l’installazione di 17 totem informativi sulla storia dei palazzi e delle biblioteche e le peculiarità delle preziose collezioni dell’Ateneo, si è poi arricchito con la realizzazione di un vero e proprio progetto editoriale, l’omonimo e-book pubblicato nel 2021.

Il progetto è stato concepito e realizzato prevedendo strumenti inclusivi per la fruizione e valorizzazione del patrimonio culturale universitario. Da una parte, con la realizzazione di 32 video in Lingua Italiana dei Segni. Dall’altra, con la possibilità per il pubblico ipovedente di ascoltare audio informativi da dispositivi mobili.

“Ciò è stato possibile grazie ai sensori NFC applicati sui totem dell’itinerario, accessibili grazie all’applicazione MIX-AR eXperience (2021), prodotta da TryeCo 2.0 Srl, azienda ferrarese che sviluppa servizi per musei ed enti culturali. L’applicazione offre anche l’accesso all’itinerario virtuale con testi in italiano e in inglese, immagini e video” spiega la dottoressa Paola Iannucci, responsabile delle biblioteche di Ateneo, Polo Scienze della società e dell'uomo.

"In un momento storico così difficile, dove la pandemia ci impone di ‘prendere le distanze’, il ruolo del bibliotecario è più che mai importante per ‘riavvicinare’, attraverso strategie inclusive che tutelino forme di socializzazione che nascono o si sviluppano nei locali delle biblioteche, a favore di una attiva partecipazione dei cittadini nei percorsi di valorizzazione del patrimonio culturale. " commenta la dottoressa Cristina Baldi, tra le coordinatrici del progetto. 

Le diverse modalità di fruizione dell'itinerario turistico-culturale Storie di libri e palazzi sono illustrate in un breve video (2021) dal titolo Storie di libri e palazzi. Itinerari virtuali per scoprire il patrimonio culturale di Unife che racconta quali contenuti sono disponibili sul sito dedicato al progetto e come utilizzare l'app MIX-AR experience da casa oppure in presenza, interagendo con le immagini pubblicate sui totem o attivando il sensore NFC.

 

L’associazione Italiana Biblioteche e il premio Maria A. Abenate

Nata nel 1930, AIB è la più importante associazione professionale dei bibliotecari italiani e rappresenta l’Italia nelle principali organizzazioni internazionali agendo in stretto collegamento con le altre associazioni italiane e straniere e con l’Unione Europea, anche attraverso la partecipazione a progetti comunitari.

Il Premio Maria A. Abenante intende ricordare l’umanità, la dedizione e la professionalità di Maria A. Abenante, bibliotecaria e presidente della Sezione AIB Puglia prematuramente scomparsa, attraverso la premiazione di progetti finalizzati a valorizzare il ruolo sociale e culturale e la dimensione inclusiva della biblioteca nelle sue diverse declinazioni.

 

 targa digitale appena ricevuta dagli organizzatori del Premio Maria A. Abenante.

  La targa digitale ricevuta dagli organizzatori del Premio Maria A. Abenante.

Per saperne di più