Notizia

Diritto | Unife porta la Notte dei Ricercatori nella Casa circondariale di Ferrara

29/09/2022

Vita universitaria

Diritto | Unife porta la Notte dei Ricercatori nella Casa circondariale di Ferrara

La Notte dei ricercatori porta i risultati delle ricerche universitarie anche negli istituti detentivi, perché nessuno deve essere escluso dalla divulgazione della ricerca. Lo fa tramite l'iniziativa nazionale "La ricerca universitaria in e sul carcere", in programma giovedì 29 settembre come parte del cartellone di eventi “Aspettando la Notte”, che introducono la Notte europea dei ricercatori (30 settembre).

L’Università di Ferrara partecipa all’iniziativa con l’intervento dedicato alla ricerca giuridica e alla riforma dell’ordinamento penitenziario curato da Stefania Carnevale, Professoressa del Dipartimento di Giurisprudenza e Delegata rettorale alla gestione delle relazioni con l’Amministrazione penitenziaria e con la Conferenza Nazionale dei Delegati dei Rettori per i Poli Universitari Penitenziari (CNUPP) e alla gestione dei rapporti istituzionali con la Casa circondariale di Ferrara.

“Nel corso della giornata molte università italiane coinvolgeranno le persone detenute in numerosi istituti penitenziari per illustrare i risultati dell’indagine della Conferenza Nazionale dei Delegati dei Rettori ai Poli Universitari Penitenziari (CNUPP). L'evento sarà anche l’occasione per divulgare i risultati di alcune ricerche condotte nelle diverse Università partecipanti e stimolare curiosità e interesse verso il mondo universitario e la ricerca scientifica nella popolazione detenuta” spiega Carnevale.

Nella prima parte della mattinata è previsto un inedito collegamento nazionale, realizzato grazie al supporto del Dipartimento dell'Amministrazione penitenziaria, che unirà idealmente gli Atenei aderenti al progetto e gli istituti detentivi di riferimento.

Nella seconda parte, la Professoressa Stefania Carnevale rappresenterà l'Università di Ferrara all'evento che si terrà presso la Casa circondariale di Bologna, tenendo una relazione su "Ricerca giuridica e riforma dell’ordinamento penitenziario".

Entrambi i momenti saranno seguiti dalle persone detenute presso la Casa circondariale di Ferrara grazie a un collegamento dalla sala teatro del carcere. 

Carnevale Stefania (1).jpg

La prof.ssa Stefania Carnevale