Notizia

Infermieristica di famiglia e di comunità | Il nuovo Master per formare figure chiave della riorganizzazione territoriale

10/03/2022

Vita universitaria

Infermieristica di famiglia e di comunità | Il nuovo Master per formare figure chiave della riorganizzazione territoriale

Introdotti a Ferrara a dicembre scorso con un progetto pilota dell’Ausl, primi in Regione e tra i primi in Italia, gli infermieri di famiglia e di comunità offrono un’assistenza vicina alle persone e centrata sui bisogni di cura.

Per formare queste nuove figure professionali, l’Università di Ferrara in collaborazione con Ausl attiva quest’anno il Master annuale di I livello “Infermieristica di famiglia e di comunità.

Al percorso, in partenza ad aprile, possono iscriversi infermiere e infermieri, anche pediatrici, in possesso della laurea abilitante alla professione e che desiderano acquisire le competenze indispensabili per garantire alla comunità, alle famiglie e alle persone un'assistenza qualitativamente superiore.

“Con infermiera e infermiere di comunità, figura istituita dalla Legge 77/2020, si intendono professioniste e professionisti che, integrati in équipe multiprofessionali di assistenza sanitaria e sociosanitaria, identificano i bisogni di salute delle persone, attuano conseguenti interventi educativi, e assicurano continuità tra ospedale e territorio nella presa in carico degli utenti”, spiega il Professor Stefano Volpato, Direttore del Master e del Dipartimento di Scienze mediche dell’Ateneo, e responsabile dell’Unità Operativa di Ortogeriatria dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara.

“Opereranno prevalentemente nel contesto assistenziale delle cure territoriali e delle cure primarie – continua il Professor Volpato –, con l’obiettivo da un lato di coinvolgere sempre di più i cittadini nel mantenimento e nella tutela della salute mediante interventi proattivi, e dall’altro di migliorare la gestione territoriale dei pazienti con patologie croniche degenerative, per incrementare la gestione domiciliare riducendo al contempo ospedalizzazione e istituzionalizzazione.”

Il Master coinvolge docenti della Facoltà di Medicina, Farmacia e Prevenzione e dei Dipartimenti di Economia e Management e di Studi Umanistici, garantendo l’approccio necessario a fornire competenze sia di natura clinico-assistenziale, sia di tipo comunicativo-relazionale.

“Questo Master è esempio virtuoso di come il nostro Ateneo, attraverso l’Alta formazione, si attiva tempestivamente e con flessibilità per formare le nuove e particolari figure specializzate necessarie alla comunità e al mondo del lavoro – dichiara il Professor Stefano Manfredini, Prorettore per l’Alta formazione e Direttore di Unife Master School dell’Ateneo –. Unife crede molto nell’integrazione delle proprie missioni di Alta formazione, Terza Missione e Public Engagement, la cui sinergia consente la ricaduta di benefici economici, culturali e sociali su aziende, comunità e territorio, come in questo caso la possibilità di insediare personale altamente qualificato.”

“L’infermiere di famiglia e di comunità è una figura professionale che risponde in maniera puntuale a precise ed emergenti esigenze di presa in carico e assistenza della popolazione – sottolinea la direttrice generale dell’Ausl di Ferrara Monica Calamai -, e anche per questo laddove lo abbiamo già attivato, cioè a Ferrara, Goro e Mesola, sta ricevendo un ottimo riscontro. Entro la fine del mese attiveremo iniziative analoghe anche nel territorio del Distretto Ovest. Per svolgere questa attività è però importante anche avere una predisposizione e una adeguata formazione. Perciò è molto importante l’attivazione di questo nuovo Master, che si innesta sulla formazione già esistente valorizzandola ulteriormente.”

Il Master è a numero chiuso, la scadenza per iscriversi è il 23 aprile

Devi accettare i cookie di youtube per vedere questo contenuto.

Per favore abilitali oppure gestisci le tue preferenze