Notizia

Pubblica amministrazione | Unife nel nuovo Dottorato nazionale Regulation, Management and Law of Public Sector Organizations

25/07/2022

Vita universitaria

Pubblica amministrazione | Unife nel nuovo Dottorato nazionale Regulation, Management and Law of Public Sector Organizations

Nasce il primo Dottorato nazionale in Regulation, Management and Law of Public Sector Organizations. 33 posti, tutti finanziati con borsa di studio.

Il Dottorato nazionale sulle Pubbliche Amministrazioni è coordinato dall’Università del Salento e vede la partecipazione dell’Università di Ferrara in partnership con l’Università di Napoli Parthenope, l’Università di Roma La Sapienza, l’Università degli Studi di Brescia, l’Università degli Studi di Foggia, l’Università degli Studi del Molise, l’Università di Venezia Ca’ Foscari.

Il Dottorato intende formare nuove competenze scientifiche e professionali sulle moderne sfide alle quali le pubbliche amministrazioni sono chiamate, mettendo a concorso 33 borse di studio, finanziate tramite PNRR e altri finanziamenti dedicati.

Sei i percorsi scientifici che arricchiscono il Dottorato:

  1. Public Value: curriculum diretto ad approfondire il concetto di “Valore Pubblico” e con l’obiettivo di formare innovative competenze scientifiche e professionali per progettare e realizzare modelli di Public Value Governance. Nel percorso di si approfondiranno anche le potenzialità dei social media quali strumenti di comunicazione pubblica e di engagement dei cittadini.
  2. Accountability e sostenibilità della P.A.: percorso mirato allo sviluppo di competenze professionali che le supportino nei processi di misurazione e rendicontazione delle performance economiche, ambientali e sociali nella P.A.
  3. Transizione ecologica, energetica e digitale della P.A.curriculum teso a sviluppare competenze specialistiche sui temi delle diverse transizioni che colpiscono oggi le organizzazioni pubbliche.
  4. Governance territoriale e programmazione dello sviluppopercorso sul ripensamento – in chiave multidisciplinare – dei sistemi di pianificazione e programmazione territoriale, finalizzati alla migliore garanzia della coesione sociale.
  5. Public grant ed europrogettazione nella P.A.: curriculum specificamente rivolto all’incremento di capacità d’intercettazione finanziamenti e sviluppo d’idee progettuali innovative nella pubblica Amministrazione.
  6. Management della sanità e del welfarepercorso indirizzato a indagare i cambiamenti delle politiche e degli ecosistemi aziendali e giuridici della salute e del welfare ai diversi livelli territoriali di governo.

Valore Pubblico: un curriculum innovativo a cura di Unife

Nell’ambito del nuovo Dottorato d’interesse nazionale in “Regulation, Management and Law of Public Sector Organizations”, il Curriculum sul Public Value ha l’obiettivo di approfondire il concetto di “Valore Pubblico” e di formare innovative competenze scientifiche e professionali per progettare e realizzare modelli di Public Value Governance, anche grazie al contributo istituzionale di soggetti specializzati quali il Centro di Ricerca sul Valore Pubblico.

Il Valore Pubblico, definito dalle Linee Guida della Funzione Pubblica, dalle indicazioni ANAC e dalle norme introduttive del Piano Integrato di Attività e di Organizzazione,  è concepito quale livello complessivo e addizionale di BENESSERE economico, sociale, ambientale e sanitario creato da una PA o co-creato da una filiera di PA e organizzazioni private e no profit. 

Dopo aver esplorato i diversi filoni di studio della PA, il curriculum si sviluppa lungo il ciclo e tramite i modelli di Modello di PVG.

Il Ciclo di Public Value Governance si articola nelle fasi di programmazione, gestione, misurazione, valutazione e reporting del Valore Pubblico. Particolare enfasi verrà data alla misurazione degli impatti esterni e interni, delle performance, dei rischi e delle condizioni di salute dell’ente (economico-finanziaria, organizzativa, agile, professionale, digitale, infrastrutturale, di genere, informativa, ecc.).

Il Modello di Public Value Governance (sia a livello di singolo ente, sia a ad esito di collaborazioni in filiera tra diverse PA, imprese e no profit) consente di governare le performance e di gestire i rischi delle PA verso la creazione e la protezione del VP, a partire dal presidio delle condizioni di salute delle sue risorse ed in coerenza con i principi di Riforma PNRR sulla PA. Il PVG poggia su 4 pilastri.

  • Pilastro politico: si ha Public Value Policy quando la governance politica ha visione di medio-lungo respiro ed esprime commitment verso il Valore Pubblico. In tale ambito verranno approfonditi anche i seguenti temi: etica pubblica, policy making, analisi delle politiche.
  • Pilastro gestionale: il Public Value Management favorisce la transizione delle PA verso logiche innovative ispirate alla semplificazione, alla digitalizzazione, alla riforma degli strumenti di reclutamento e di programmazione dei fabbisogni di personale. In tale ambito verrà approfondita la riforma della PA prevista dal PNRR, con riferimento a: determinazione delle facoltà assunzionali e programmazione dei fabbisogni di personale, riforma del reclutamento (PNRR M1.C1 Inv. 2.1 e 2.3, semplificazione e modernizzazione delle procedure concorsuali, accertamento delle soft skills), stabilizzazione e gestione del precariato, uso di forme contrattuali flessibili nella p.a., lavoro agile o hybrid working, semplificazione e reingegnerizzazione dei processi di gestione delle risorse umane.
  • Pilastro partecipativo: si ha Public Value Participation quando si ricerca il miglioramento della salute interna delle risorse e del benessere esterno degli stakeholders con la loro partecipazione, da rafforzare attraverso processi comunicativi mediante piattaforme digitali. In tale ambito verrà approfondita la riforma della PA prevista dal PNRR, con riferimento a: stakeholders engagement, citizen satisfaction, programmazione e valutazione partecipativa, potenzialità e criticità dell’uso dei social media quali strumenti di comunicazione pubblica, fondamenti di sociologia dei media digitali, social media per la PA quali fattori di i coinvolgimento, di inclusione/esclusione sociale, di innovazione e modernizzazione.
  • Pilastro funzionale: si ha Public Value Integration, quando i processi e gli strumenti di Performance Management e quelli di Risk Management sono integrati nel Ciclo, favorendo la creazione e la protezione del VP. In tale ambito verrà approfondita la riforma della PA prevista dal PNRR, con riferimento a: Performance Management, (Corruption) Risk Management, Organizational and Professional Health, Public Sector Accounting, Piano Integrato di Attività e di Organizzazione, Revisione dei sistemi di misurazione e valutazione degli impatti e delle performance, anche con riferimento ai framework BES e SDGs.

Tra le condizioni abilitanti del Modello di PVG si approfondisce, ad esempio, il tema della salute digitale, con riferimento a: applicazione della tecnologia blockchain nella PA, sicurezza e a sostenibilità della supply chain; anagrafica e identità digitale per cittadini imprese e fornitori.

 

Per saperne di più

  • Per ogni informazione si veda il sito del Dottorato nazionale a questo link.
  • Il Bando e relativa modulistica necessaria per partecipare alla selezione sono scaricabili a questo link - sezione “Corso di dottorato nazionale per la P.A.”
  • scadenza bando: 6 settembre 2022, ore 13,00.

 

Se ti è piaciuta questa notizia, iscriviti a Unife News e ricevi ogni mese la newsletter di Unife, con nuovi contenuti e aggiornamenti.