Notizia

Sviluppo sostenibile | Unife aderisce al Dottorato di Ricerca Nazionale in Sviluppo Sostenibile e Cambiamento Climatico

14/07/2022

Scienza, cultura e ricerca

Sviluppo sostenibile | Unife aderisce al Dottorato di Ricerca Nazionale in Sviluppo Sostenibile e Cambiamento Climatico

Dall’ambiente alla società, dalla tecnologia all’ economia, dal territorio alla salute. Sono i temi su cui si preparano i nuovi ricercatori del Dottorato Nazionale in Sviluppo Sostenibile e Cambiamento Climatico, progetto coordinato della Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia, nel quale Unife è tra 50 Atenei aderenti all’iniziativa.

Gli Atenei partecipanti assieme alla Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia, sede amministrativa del Dottorato, al Center for Climate Change Studies and Sustainable Actions (3CSA), alla Federazione delle Scuole Universitarie Superiori (IUSS Pavia, Sant’Anna di Pisa e Normale di Pisa), con il sostegno della Rete delle Università per lo sviluppo sostenibile(RUS), e dell’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASVIS), hanno deciso di orientare l’attività di ricerca verso le grandi sfide del futuro al fine di mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici e favorire lo sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030.

Il progetto nato lo scorso anno è finalizzato a formare nuove generazioni di ricercatori ed esperti che possano contribuire a ridisegnare una società più equa e sostenibile. Per questo motivo è necessaria una preparazione multidisciplinare per affrontare problematiche contemporanee sotto differenti punti di vista.

Il Dottorato, della durata di tre anni, si articola in sei curricula, i quali prevedono come tema centrale e unificante lo sviluppo sostenibile e il cambiamento climatico e sono: Earth System and Environment, Socio-economic Risk and Impacts, Technology and Territory, Theories, Institution and Cultures, Agriculture and Forestry, Health and Ecosystem. I\le candidati\e potranno scegliere un argomento di focus specifico sull’area di specializzazione del curriculum scelto senza, tuttavia, tralasciare una formazione di alto livello anche nelle altre aree.

Grazie al cofinanziamento del Ministero dell’Università e della Ricerca (MUR) e dei 50 Atenei coinvolti le borse di studio bandite quest’anno sono 134, trenta in più rispetto all'anno precedente.

“Le attività di ricerca saranno accompagnate da un percorso di formazione triennale strutturato su tre livelli: un livello di formazione transdisciplinare sui temi del Dottorato e di formazione comune sui transferable skills (Career Development, Cognitive, Communication, Digital, Enterprise, Interpersonal, Mobility, Research, Teaching, and Supervision), seguito da un livello di approfondimento (inter)disciplinare all’interno del curriculum di appartenenza, ed infine da un livello di specializzazione nella propria area disciplinare di ricerca” spiega il prof. Mario Martina, coordinatore del dottorato.

Sono già attive partnership con diversi enti pubblici e imprese private, presso i quali è stato pianificato per i\le dottorandi\e lo svolgimento di un periodo di almeno 6 mesi di internship: Fondazione Enel (il primo “knowledge partner” del progetto), A2A SpA, Agenzia Regionale Emergenza Urgenza (AREU), ALENS SrL, Alumni Insubria, ARPAE Emilia-Romagna, Chr Hansen Holding A/S, Parma, Italy or Hørsholm, Comune di Brescia, Comune di Firenze, Comune di Milano, Consorzio di Bonifica Integrale, Comprensorio Sarno, Consorzio Interuniversitario Nazionale “Energia e Sistemi Elettrici”, CRIF SpA, Ente Acque della Sardegna, Ernst & Young Business School, EURAC, EURAC, Fondazione Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (CMCC), IRIDES, Irritec s.p.a., Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Lavandula, Legambiente Iride, MADE scarl, Museo di scienze naturali di Brescia, Museo di storia naturale di Milano, Safe Consulting, SEEDS, Technova Consorzio Politecnico per l'innovazione S.c.a R.l., URMET Telecomunicazioni.

I candidati vincitori di una borsa saranno iscritti alla Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia, sede amministrativa, e lavoreranno in una delle Università aderenti al progetto. Le lezioni si svolegranno in lingua inglese e i corsi saranno tenuti dai professori delle cinquanta università.

 

Come iscriversi

Le domande per la partecipazione al concorso dovranno essere presentate alla Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia mediante piattaforma web https://www.phd-sdc.it/ entro il 05 agosto 2022, entro le 13.00 CEST.

Informazioni utili

Il corso di Dottorato avrà inizio il 1° dicembre 2022.

Sito del Dottorato:  https://www.phd-sdc.it/

Link ai social: https://www.facebook.com/SDCPhD/; https://www.instagram.com/phd_sdc/; https://www.linkedin.com/company/phd-in-sustainable-development-and-climate-change-phd-sdc/

Contatti

Marcello Arosio – Responsabile comunicazione PhD SDC - Scuola Universitaria Superiore IUSS Pavia - Tel. mob. +39 333 6906070, e-mail: marcello.arosio@iusspavia.it.



Se ti è piaciuta questa notizia, iscriviti a Unife News e ricevi ogni mese la newsletter di Unife, con nuovi contenuti e aggiornamenti.