Notizia

Sport e università | Tommaso Giovannini, il campione del mondo di Beach Tennis studia a Unife

30/03/2022

Persone

Sport e università | Tommaso Giovannini, il campione del mondo di Beach Tennis studia a Unife

Quale sia il fil rouge che unisce una carriera da campione del mondo e una carriera universitaria di successo ha provato a spiegarcelo Tommaso Giovannini, numero 1 al mondo di beach tennis e studente di Ingegneria civile e ambientale del Dipartimento di Ingegneria dell’Università di Ferrara.
Fresco fresco di medaglia d’oro conquistata ai mondiali 2021 di Terracina, Tommaso Giovannini ci ha raccontato come sia possibile mantenere livelli altissimi, diciamo “al top” nella carriera universitaria e nella carriera sportiva.
Non è raro, infatti, che per “cause di forza maggiore” capiti di frequente di dover scegliere tra l’una o l’altra.  Tommaso invece, classe 1995 di Lugo (RA), ha sapientemente deciso di non scegliere tra le sue due passioni ed il tempo gli sta dando ragione.

Tommaso Giovannini Ingegneria Ferrara.jpg

“Ho cominciato a giocare a Beach Tennis da ragazzino - spiega - in estate a Marina di Ravenna, luogo natale del beach tennis, tutti giocano a questo sport e anche io mi ci sono avvicinato per divertimento.
Fin da piccolo tutti mi hanno sempre detto di essere particolarmente portato e alcuni maestri di beach tennis con cui mi sono confrontato mi convinsero a trasformare questa passione estiva in un allenamento fisso anche per il periodo invernale, e così è stato. Intorno ai 15 anni ho cominciato a fare davvero sul serio e ad investire tempo e passione in questo sport”.

Il beach tennis però non è la sola costante di Tommaso, infatti, oltre allo sport un’altra forte passione ha da sempre contraddistinto le sue scelte, questa volta in ambito universitario.

Mi sono da sempre piaciute le materie tecniche, matematica in primis, a questo si aggiunge il fatto che mio padre è ingegnere e ho sempre visto nella sua professione un’attività di forte interesse, così al momento dell’iscrizione all’università, nel 2014, ho scelto senza dubbi di frequentare il corso di laurea in Ingegneria Edile offerto dall’Università 'di casa'. Purtroppo, mi sono ritrovato in un ambiente che per nulla assecondava le mie esigenze, io ero e sono tuttora in viaggio circa 7 mesi all’anno e mi è difficile seguire le lezioni in presenza. Ho segnalato di frequente la mia condizione di studente e professionista sportivo, ma non sono riuscito ad integrarmi come avrei voluto così, a malincuore nel 2016, ho deciso di stoppare la mia carriera universitaria”.

Gli anni tra il 2016 e il 2018 segnano la progressiva ascesa nel beach tennis di Tommaso Giovannini che nel 2019 diventa numero uno al mondo. Tra i principali traguardi di questi anni si segnala in particolare la vittoria dell’ITF in coppia con il russo Nikita Burmakin (anche lui ingegnere). Il 2020 e la pandemia portano invece uno stop alle quotidiane attività di Tommaso, stop che in parte lo porta a ripensare al ruolo dello sport nella sua vita e nel suo futuro, in parte lo riconduce alla sua passione ed al suo interesse per l’ingegneria.

“Diversi amici, loro stessi giocatori di beach tennis, mi hanno parlato molto positivamente delle loro esperienze presso il Dipartimento di Ingegneria di Ferrara, così ho preso contatti con questa realtà per capire se potessero esserci le condizioni per portare avanti parallelamente sia il mio interesse sportivo, sia la mia carriera universitaria. Ho trovato fin da subito un ambiente molto disponibile e attento alle esigenze degli studenti, anche alle mie, che sono spesso in viaggio e all’estero. A distanza di un anno non posso che confermare questa prima impressione, ho conosciuto una realtà disponibile e collaborativa, dai manager ai docenti, ad oggi sono riuscito a sostenere tutti gli esami previsti per l’anno accademico senza dover rinunciare ai miei impegni sportivi.”

La conferma dell’ottimo prosieguo della carriera di Tommaso infatti, arriva nel 2021, quando vince il Campionato mondiale di beach tennis di Terracina.

“È stata un’esperienza unica ed un’emozione irripetibile e sono certo che la preparazione mentale che mi è servita per raggiungere questo importante traguardo sia in parte anche la preparazione che tutte le volte metto in campo per affrontare periodi di studio intensi ed esami.  Studio e beach tennis in questo senso si sposano perfettamente: gareggiare nei tornei importanti mi ha portato a sviluppare una mentalità “fredda” che è sempre con me anche durante gli esami; dall’altro lato un percorso in ingegneria necessita di metodo e organizzazione, di preparazione, proprio come nello sport”.

I futuri appuntamenti che vedranno impegnato Tommaso Giovannini saranno il prossimo marzo a Isola Reunion (FR) e il prossimo campionato mondiale a Terracina nel 2022.