Notizia

Classifica Censis | Primi posti per Architettura e Ingegneria Civile e Ambientale. Unife spicca tra i grandi per occupabilità

20/07/2021

Vita universitaria

Classifica Censis | Primi posti per Architettura e Ingegneria Civile e Ambientale.  Unife spicca tra i grandi per occupabilità

Per il secondo anno nella classifica dei grandi Atenei,  che accolgono tra i 20mila e i 40mila studenti, l’Università di Ferrara si distingue per i livelli di occupabilità post-laurea e per i servizi di comunicazione e digitalizzazione, secondo l’analisi del Censis 2021-2022 pubblicata il 19 luglio 2021.

Architettura e Ingegneria primeggiano nelle rispettive aree. Unife infatti è la migliore università italiana per la categoria delle lauree a ciclo unico in Architettura e Ingegneria grazie al corso di studio in Architettura, e per la categoria delle  triennali in Architettura e Ingegneria grazie al corso di studio in Ingegneria Civile e Ambientale. Al secondo posto nella categoria delle triennali in Arte e Design, il corso di studio in Design del Prodotto Industriale.

Le performance di Unife per l’anno 2021-2022

Nella classifica complessiva dei grandi Atenei Unife occupa il dodicesimo posto su 19, con un punteggio complessivo di 83,7 a fronte del punteggio massimo di 93,3 ottenuto dall’Università di Perugia, capofila nella stessa categoria.

L’Ateneo estense ha ottenuto 98 punti per l’occupabilità, piazzandosi sesto tra i grandi atenei per questa parametro, e 92 punti per comunicazione 2.0 e servizi digitali, corrispondente all’undicesimo posto. Seguono l’internazionalizzazione con 83 punti, le strutture con 80 punti, i servizi e le borse, rispettivamente con 76 e 73 punti.

La didattica. Sono diversi i corsi di studio dell’Università di Ferrara che occupano posizioni di rilievo nelle classifiche della didattica. Oltre ai risultati eccellenti nell’area di Architettura (si veda sopra), Unife compare nella top ten delle triennali nell’area Informatica e Tecnologie ICT (9° su 28), dell’Ingegneria Industriale dell’Informazione (8° su 28), dell’Insegnamento (9° su 25) e nell’area Letterario Umanistica (5° su 31). Ragguardevole anche il risultato delle lauree magistrali in area scientifica (7° su 27). Infine, per i corsi di studio a ciclo unico, ottimo il risultato nell’area di Farmacia e Farmacia industriale (9° su 24).

 

La classifica Censis

La Classifica delle Università italiane stilata dall’istituto Censis è pubblicata ogni anno nel mese di luglio, e quest’anno è giunta alla ventunesima edizione. Ha l’obiettivo di agevolare studentesse, studenti e famiglie nella scelta della carriera universitaria.

È un’analisi accurata del sistema universitario italiano che prende in considerazione tutti gli atenei statali e non statali, divisi in categorie omogenee per dimensioni.

Si basa sulla valutazione di sei indicatori principali: le strutture disponibili, i servizi erogati, il livello di internazionalizzazione, la capacità di comunicazione 2.0 e l’occupabilità. Inoltre, sono valutate le performance della didattica delle lauree triennali, delle magistrali a ciclo unico e delle lauree magistrali biennali (rispettivamente raggruppate in 15, 7 e 14 gruppi disciplinari). Complessivamente, sono 64 le classifiche stilate.

Le valutazioni della didattica sono stilate sulla base di due famiglie di indicatori: la progressione di carriera degli studenti (tassi di persistenza tra il primo e il secondo anno, di iscritti regolari e di regolarità dei laureati) e i rapporti internazionali (mobilità degli studenti in uscita, università ospitanti e numero di iscritti stranieri).

 

Per approfondire