Notizia

Paleontologia | Anche in video l'estinzione che plasmò gli ecosistemi moderni. Da una ricerca con contributo Unife

27/10/2021

Scienza, cultura e ricerca

Paleontologia | Anche in video l'estinzione che plasmò gli ecosistemi moderni. Da una ricerca con contributo Unife

La ricerca internazionale che ha identificato l’Episodio Pluviale Carnico, una estinzione di massa avvenuta 233 milioni di anni fa, si traduce in un video firmato MUSE.

Il filmato, lanciato anche sui canali di Rai Scuola, racconta con un linguaggio divulgativo chiaro e scanzonato la fase di profonda crisi che, durante il Triassico, originò il mondo così come lo conosciamo oggi. Con un invito: riflettere sulla “nostra” crisi climatica e sulla perdita di biodiversità in corso.

Lo scorso anno un team internazionale di ricerca descriveva sulle pagine della prestigiosa rivista Science Advances (J. Dal Corso, M. Bernardi e altri 15 ricercatori, Extinction and dawn of the modern world in the Carnian, "Science Advances" 6, eaba0099) l’Episodio Pluviale Carnico, una fase di rapida rivoluzione degli ecosistemi globali legata a un cambiamento climatico avvenuto 233 milioni di anni fa.

Lo studio, condotto da un team guidato da Jacopo Dal Corso della China University of Geosciences, di cui fanno parte anche ricercatori dell'Università di Ferrara (Prof. Piero Gianolla), dell'Università di Padova, del CNR, del MUSE – Museo delle Scienze di Trento e del Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige, propone una sintesi di decenni di rilievi sul campo, analisi di laboratorio e modellizzazioni fornendo per la prima volta un quadro completo delle cause, delle dinamiche e degli effetti dell’Episodio Pluviale Carnico.

Il video

"In questo video – spiega Massimo Bernardi, paleontologo del MUSE e membro del gruppo di ricerca – mettiamo in luce l’eredità storica che il presente contiene. Mentre è infatti chiaro a tutti che le architetture delle nostre città o le tradizioni che caratterizzano le nostre attività quotidiane dipendono dagli usi e dai costumi dei nostri antenati, non è così immediato percepire gli ecosistemi dei quali siamo parte come prodotto di processi evolutivi. L’Episodio Pluviale Carnico ha avuto un ruolo chiave nell’evoluzione delle foreste di conifere moderne, delle barriere coralline e nel dare origine a linee evolutive di animali, come i mammiferi, che ci riguardano molto da vicino".

Questi eventi, anche se così lontani nel tempo, ci portano inoltre a riflettere sulla “nostra” crisi climatica e sulla perdita di biodiversità in corso.

"Le rocce sono un grande archivio di vicende che, come nel caso delle grandi estinzioni di massa, non abbiamo vissuto in prima persona – riflette ancora Bernardi –. Proprio come un archivio, come una biblioteca, contengono la storia delle nostre origini, e ci aiutano a comprendere come la vita abbia reagito alle grandi fasi di crisi globale. Dal loro studio possiamo imparare molto".

Il nuovo video “Carnico, l’alba del mondo di oggi”, disponibile anche in lingua inglese, è stato realizzato dall’Area multimedia del MUSE, sotto la regia di Davide Dalpiaz e Fabio Pupin.

Testo tratto dal comunicato stampa realizzato dal MUSE

Link utili