Notizia

Cordoglio per la scomparsa del Prof. Gilberto Berti | Il ricordo del Prof. Francesco Di Virgilio

20/01/2021

Persone

Cordoglio per la scomparsa del Prof. Gilberto Berti | Il ricordo del Prof. Francesco Di Virgilio

E’ venuto a mancare nei giorni scorsi Gilberto Berti, già Professore ordinario di Patologia Generale dell'Università di Ferrara e già Direttore dell'Istituto di Patologia generale e della Scuola di specializzazione di Patologia clinica di Unife.

La sua scomparsa segna un grave lutto per l’Ateneo ferrarese. Il Rettore Giorgio Zauli, a nome suo personale e di tutta la comunità universitaria, esprime ai famigliari il più vivo e sentito cordoglio.

Ieri all’una e trenta, si è spento il Professor Gilberto Berti, già Ordinario di Patologia Generale presso la nostra Università. Il Prof. Berti, nato il 22 maggio 1934, era stato nel 1956 uno dei primi laureati del rinnovato, e finalmente completo, Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia dell’Università di Ferrara. Insieme con i suoi Maestri, Professori Robuschi e Benassi, il Professor Berti è stato il fondatore e l’anima dell’Istituto di Patologia Generale e l’attento traghettatore dell’Istituto verso la nuova dimensione del Dipartimento di Medicina Sperimentale e Diagnostica. Sia pure impreziosita da numerosi soggiorni di studio all’estero (in Francia, poi a Londra con il Professor Sunitha Wickramasinghe, e a Zurigo con in Professor Hans Lutz), la vita scientifica ed accademica del Professor Berti si è svolta essenzialmente nell’Istituto di Patologia Generale di Ferrara. Tutti noi che l’abbiamo frequentato per decenni, ormai, ricordiamo la costante presenza del Professore, la cura per i dettagli organizzativi anche apparentemente più insignificanti, l’attenzione per il personale, i Colleghi Docenti, i Collaboratori tecnici e amministrativi, i giovani laureati frequentatori. Lo ricordiamo arrivare la mattina con la sua bicicletta (che peraltro non cavalcava mai!), e poi andare via la sera tardi, essendo spesso l’ultimo a spegnere le luci. Ed era una costante trovarlo nel suo studio il sabato mattina. Il Professor Berti coltivava una visione molto moderna delle discipline biomediche sperimentali, ed anticipatrice delle tendenze della nuova medicina traslazionale. Fu sua la felice intuizione di inaugurare a Ferrara la Scuola di Specializzazione in Patologia Clinica, in un momento i cui molti Patologi guardavano con sospetto queste “contaminazioni” cliniche di una disciplina, come la Patologia Generale, allora essenzialmente sperimentale. Per di più, il Professor Berti, dimostrando una grande preveggenza, volle privilegiare nella Scuola, tra le pochissime in Italia, il curriculum immunotrasfusionale. Ed infatti, nella Scuola di Patologia Clinica di Ferrara si sono formati alcuni tra i più brillanti esperti di Medicina Trasfusionale, alcuni attualmente in servizio presso l’Ospedale di Cona o altri Centri Trasfusionali della Romagna. Come non ricordare a questo proposito il conferimento della Laurea Honoris Causa del nostro Ateneo al Dr Enzo Papini il 4 maggio 2002, di cui il Prof. Berti pronunziò la Laudatio? Un evento di grandissima rilevanza scientifica ed accademica, nobilitato dalla partecipazione dell’allora Ministro della Sanità Prof. Girolamo Sirchia. Il Prof. Berti resse le sorti dell’Istituto (poi Sezione) di Patologia Generale e diresse la Scuola di Patologia Clinica fino al suo pensionamento il 1 novembre 2003. Poi, uscì con sommessa discrezione dalla Sezione e dal Dipartimento, pur continuando a coltivare i suoi interessi scientifici nella prestigiosa Accademia delle Scienze di Ferrara di cui era Socio Accademico. Molti, nel nostro Ateneo e nell’Ospedale S. Anna, ricorderanno con affetto il Professor Berti.

Prof. Francesco di Virgilio

Martedì 19 gennaio 2021