Notizia

DiDiArt, il laboratorio Unife che studia l'arte ferrarese tra Cinque e Seicento

07/07/2020

Scienza, cultura e ricerca

DiDiArt, il laboratorio Unife che studia l'arte ferrarese tra Cinque e Seicento

Promuovere la ricerca artistica sul contesto ferrarese a cavallo fra Cinque e Seicento con un approccio multidisciplinare è l’obiettivo del Laboratorio DiDiArt  (Laboratorio di Diagnostica e Digitale per l’Arte) del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Ferrara.

Tramite la collaborazione tra la cattedra di Storia dell’Arte Moderna e il Sea (Centro di tecnologie per la comunicazione l'innovazione e la didattica a distanza) DiDiArt realizza di strumenti digitali per favorire la divulgazione delle ricerche e sperimentazioni nei luoghi della cultura della città.

A partire da luglio sarà possibile visitare il primo momento del progetto espositivo Guardami! Sono una storia, sviluppato nell’ambito del workshop “Storie dell’arte” coordinato da Francesca Cappelletti, professoressa ordinaria di Storia dell’Arte.

L'iniziativa propone tre mostre, ospitate dalla Pinacoteca Nazionale di Ferrara, ciascuna incentrata su una singola opera, per incoraggiare il pubblico a scoprire tutto quello che un dipinto può raccontare, dai riferimenti al periodo storico allo stile pittorico. Si parte il 10 luglio con la mostra-dossier I Portaroli del Pitocchetto, scelta a inaugurare  l’iniziativa. 

Il progetto, organizzato in partenariato con la Rete dei Musei Nazionali, in particolare la Pinacoteca di Brera, le Gallerie Nazionali di Arte Antica - Galleria Corsini di Roma e i Musei Reali di Torino, è frutto della collaborazione fra le Gallerie Estensi (ideatore, promotore e finanziatore del progetto) e il Laboratorio DiDiArt.

Alle fasi di ricerca, progettazione e organizzazione hanno partecipato giovani studiosi e studentesse e studenti di Unife con la supervisione dei funzionari delle Gallerie Nazionali e di alcuni componenti del Comitato Scientifico del Laboratorio. 

Il workshop “Storie dell’arte” inserito nel percorso didattico di Storia dell'Arte Moderna consente alle studentesse e agli studenti della laurea triennale in “Manager degli Itinerari Culturali” di sperimentare in prima persona tutti gli aspetti legati all’organizzazione di una mostra d’arte, incluso la progettazione scientifica, la direzione creativa, l’organizzazione e la produzione di contenuti digitali ed editoriali. Un’occasione importante per i giovani che vogliono affacciarsi al mondo legato alle professioni museali, spiega Francesca Cappelletti. E aggiunge: Il progetto Guardami! Sono una storia ha permesso a studentesse e studenti di accostarsi alla vita del museo e di studiare a contatto diretto con chi da anni lavora alle Gallerie e ha messo generosamente a disposizione la propria esperienza.

 Professoressa Francesca Cappelletti

La professoressa Francesca Cappelletti

Per approfondire

Immagine di copertina: ph. cr. Luca Gavagna