Trasferimenti

Articolo 15 - Trasferimento

  1. Le richieste di trasferimento dei medici in formazione specialistica da altri Atenei o verso altri Atenei sono ammissibili a condizione che la posizione amministrativa e formativa risulti regolare nella sede di provenienza del richiedente.
  2. Il trasferimento dei medici in formazione specialistica da altri Atenei o verso altri Atenei è ammesso solo tra scuole di specializzazione della stessa tipologia ed è consentito solo dopo il primo anno di corso, previa ammissione all’anno successivo. Non sono consentiti trasferimenti in corso d’anno, cioè durante la frequenza di un anno di corso.
  3. Il trasferimento verso altro Ateneo dei medici in formazione specialistica è consentito previo nulla osta dei Consigli delle scuole di specializzazione interessate (scuole di provenienza e di destinazione) e degli Atenei di provenienza e di destinazione. Nel caso in cui il contratto sia finanziato con risorse regionali o di altri enti pubblici e/o privati, è necessario anche il parere favorevole dell’ente finanziatore. La comunicazione della richiesta di trasferimento al Direttore della Scuola di specializzazione di provenienza e all’ufficio dell’amministrazione centrale deve essere fatta dal medico in formazione specialistica almeno due mesi prima dell’inizio del nuovo anno di corso.
  4. Il trasferimento da altro Ateneo è consentito previa verifica del rispetto della capacità ricettiva della Scuola di specializzazione dell’Ateneo di destinazione e a seguito di richiesta da effettuarsi al Direttore della Scuola di destinazione e all’ufficio dell’amministrazione centrale di destinazione almeno due mesi prima del nuovo anno di corso.
  5. Il trasferimento in uscita dei medici in formazione specialistica è consentito solo in presenza di documentati gravi motivi personali o di salute dello specializzando, in ogni caso verificatisi successivamente alla sottoscrizione del contratto.

 Moduli

Modulo per trasferimento in uscita

Modulo per trasferimento in ingresso