Dottorato Industriale

Dottorato Industriale

Il Dottorato industriale è disciplinato dall'art. 11 del Decreto Ministeriale dell'8 febbraio 2013 n. 45 "Regolamento recante modalità di accreditamento delle sedi e dei corsi di dottorato e criteri per la istituzione dei corsi di dottorato da parte degli enti accreditati".

L’azienda interessata al Dottorato Industriale deve essere impegnata in attività di ricerca, attestata eventualmente da brevetti e pubblicazioni tecnico-scientifiche.

Il percorso formativo viene costruito di comune accordo dall'azienda e dal Collegio docenti del Corso di dottorato coinvolto e prevede sia la frequenza di corsi universitari che lo svolgimento dell'attività di ricerca. Il dottorando viene seguito da due supervisori, uno accademico ed uno aziendale.

Il dottorato industriale è rivolto ai soli dipendenti dell'impresa (a coloro che siano in possesso di laurea magistrale o a ciclo unico o titoli equivalenti previsti dalla normativa previgente al D.M. 22 ottobre 2004, n.270) interessata all'attivazione dello stesso, impegnati in attività di elevata qualificazione.

I dipendenti dovranno partecipare al concorso di ammissione e saranno ammessi al Dottorato solo a seguito di superamento della relativa selezione.

 

Linee Guida per istituzione Dottorato industriale