Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

NEUROLOGIA E OFTALMOLOGIA

Anno accademico e docente
Non hai trovato la Scheda dell'insegnamento riferita a un anno accademico precedente? Ecco come fare >>
English course description
Anno accademico
2022/2023
Docente
MAURA PUGLIATTI
Crediti formativi
10
Periodo didattico
Secondo Semestre

Obiettivi formativi

Neurologia, Neurochirurgia, Oftalmologia, Neuroradiologia
1. Conoscenza e capacità di comprensione
Alla fine del Corso Integrato (CI) gli studenti devono avere conoscenze e capacità di comprensione tali da
saper descrivere e correlare fra di loro gli aspetti fondamentali relative alle discipline di Neurologia,
Neurochirurgia, Oftalmologia, Neuroradiologia e ai contenuti specifici. Devono dimostrare comprensione
dei principi e capacità di argomentazione quanto alle tematiche relative ai suddetti settori disciplinari con la
doverosa attenzione al sesso/genere.
2. Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Alla fine del CI gli studenti devono essere capaci di applicare le loro conoscenze alla comprensione e
risoluzione dei problemi di salute dei singoli, con attenzione alla specificità di genere, dei gruppi e delle
popolazioni, attinenti anche a tematiche nuove, relativamente ai settori disciplinari di Neurologia,
Neurochirurgia, Oftalmologia e Neuroradiologia. Le competenze cliniche devono essere rivolte ad
affrontare la complessità dei problemi di salute della popolazione, dei gruppi sociali e del singolo paziente.
La capacità dello studente di applicare le conoscenze verrà sviluppata in contesti che simulano o
descrivono situazioni reali.
3. Autonomia di Giudizio
Alla fine del CI gli studenti avranno la capacità di integrare le conoscenze e gestire la complessità, nonché
di formulare giudizi sulla base di informazioni limitate o incomplete relative ai settori disciplinari di interesse
(Neurologia, Neurochirurgia, Oftalmologia, Neuroradiologia).
A tale fine, alla fine del CI gli studenti: 1) saranno in grado di dimostrare, nello svolgimento delle attività
professionali, un approccio critico orientato alla ricerca (es., considerare le limitazioni del pensiero
scientifico basato sull'informazione); 2) sapranno formulare giudizi personali per risolvere i problemi
analitici e complessi e ricercare autonomamente l'informazione scientifica; 3) sapranno formulare ipotesi,
raccogliere e valutare in maniera critica i dati, per risolvere i problemi, nella condizione di complessità e
incertezza nelle decisioni prese durante la pratica medica; 4) saranno in grado di esercitare la
responsabilità personale nel nel rispetto del codice deontologico della professione medica; 5) sapranno
esercitare il pensiero riflessivo sulla propria attività professionale quanto alla relazione coi pazienti e con gli
altri operatori, ai metodi impiegati, ai risultati ottenuti, ai vissuti personali ed emotivi.
4. Abilità comunicative
Alla fine del CI gli studenti dovranno dimostrare di aver sviluppato buone abilità comunicative sulle loro
conclusioni, le conoscenze e la ratio ad esse sottese a interlocutori specialisti e non specialisti, nonché, ai
pazienti.
5. Capacità di apprendimento
Alla fine del CI gli studenti dovranno aver sviluppato quelle capacità di apprendimento che consentano di
continuare a studiare per lo più in modo auto diretto e autonomo: raccogliere, organizzare ed interpretare
criticamente le nuove conoscenze scientifiche e l'informazione sanitaria/biomedica relativamente ai settori
disciplinari di interesse dalle diverse risorse e dai database disponibili; ottenere le informazioni specifiche
sul paziente dai sistemi di gestione di dati clinici, utilizzando la tecnologia associata all'informazione e alle
comunicazioni come valido supporto alle pratiche diagnostiche, terapeutiche e preventive e per la
sorveglianza ed il monitoraggio dello stato di salute, comprendendone l'applicazione e anche le limitazioni
della tecnologia dell'informazione.
Le conoscenze sopraelencate sono acquisite mediante la partecipazione a lezioni frontali, laboratori,
esercitazioni e tirocini.
I suddetti obiettivi (1-5) saranno acquisiti durante il regolare svolgimento e frequenza del proprio percorso
formativo e verificate attraverso le differenti attività di verifica delle conoscenze (segnatamente esami orali,
prove scritte, esercitazioni/tirocini svolti nei reparti).

Prerequisiti

Neurologia
Conoscenze di base dell'anatomia, fisiologia e patologia del sistema nervoso

Neurochirurgia
Conoscenze di base dell'anatomia, fisiologia e patologia del sistema nervoso

Oftalmologia
Conoscenze di fisica, biochimica, anatomia, fisiologia, patologia generale, farmacologia, anatomia patologica, endocrinologia, immunologia.

Neuroradiologia
Conoscenze di base dell’anatomia, fisiologia e patologia del sistema nervoso centrale e periferico

Contenuti del corso

Neurologia
SEMEIOTICA NEUROLOGICA
Funzione motoria, Funzioni sensitive, Funzioni corticali superiori (linguaggio, aprassia, agnosia, disturbi dell’esplorazione spaziale e dello schema corporeo, funzioni intellettive o mentali)
Le sindromi psicorganiche
Funzione dei nervi cranici e dei nervi spinali
Il dolore acuto e cronico
Rachicentesi, analisi del liquor
SINDROMI NEUROLOGICHE
Sindromi midollari, Sindromi bulbari, pontine, mesencefaliche, Sindrome cerebellare, Sindromi cerebrali corticali, Sindromi talamiche, Sindromi ipotalamiche, Sindromi da alterata pressione intracranica
Alterazioni della coscienza e coma. Sindromi neurovegetative
MALATTIE DEL SISTEMA NERVOSO
Malattie infiammatorie
Malattie vascolari
Demenze
Malattie del sistema extrapiramidale
Malattie demielinizzanti
Epilessie e crisi epilettiche occasionali
Sincopi
Cefalee e nevralgie del capo e della faccia
Malattie del motoneurone
Atassie e paraparesi spastiche ereditarie
Malattie tossiche e da agenti fisici.
Malattie carenziali
Malattie dei nervi periferici
Malattie muscolari
Miastenia gravis e sindromi miasteniche
Malattie congenite.
Malattie metaboliche genetiche
Malattie del sistema nervoso vegetativo o disautonomie
Il sonno e le sue alterazioni
Complicanze neurologiche delle malattie internistiche
EMERGENZE NEUROLOGICHE
Coma, Encefaliti e meningiti. Disturbi acuti della visione. Poliradicoloneuriti acute. Crisi miasteniche e crisi colinergiche. Stato di male epilettico.
NEUROLOGIA DI GENERE
Vedasi Obiettivi di formazione.
PRINCIPI DI ELETTROFISIOLOGIA
Elettroneurografia, elettromiografia, elettroencefalografia, potenziali evocati multimodali.
Neurochirurgia
Alterazioni della dinamica liquorale: idrocefalo, Ipertensione endocranica benigna
Ipertensione endocranica ed ipotensione endocranica: Alterazioni della pressione endocranica.
Trattamento della ipertensione endocranica e della fistola liquorale.
Traumi cranio-encefalici: GCS. Frattura. Lesioni parenchimali post-traumatiche.
Ematoma extradurale. Ematoma sottodurale. Ematoma intraparenchimale.
Cenni sulla patologia neoplastica:Tumori cerebrali primitivi. Tumori in età pediatrica. Tumori del cranio. Metastasi. Adenomi ipofisari
Patologia Vascolare: Emorragia Subaracnoidea e Aneurismi. Emorragia Subaracnoidea e Malformazioni Vascolari.
Patologia Spinale: Patologia Degenerativa (ernia del disco; stenosi vertebrale). Patologia Traumatica. ASIA score. Sindrome del cono/cauda
Oftalmologia
Embriologia, anatomia e fisiologia dell'occhio.
Malattie delle palpebre e degli annessi. Malattie del bulbo oculare. Malattie dell'orbita.
Neuro-oftalmologia. Malattie dell'apparato visivo in rapporto a malattie generali.
Traumatologia dell'orbita e del bulbo oculare.
La prevenzione in oftalmologia. Oftalmologia pediatrica.
Ottica fisiopatologica (fisiologia della visione, visione binoculare, vizi di rifrazione, strabismo).
Neuroradiologia
Semeiotica Neuroradiologica del Sistema Nervoso Centrale e periferico, colonna vertebrale
Indicazioni all’utilizzo di differenti metodiche diagnostiche (TC, RM, angiografia)
Patologia infiammatoria
Traumi cranio-encefalici
Patologia tumorale
Patologia Vascolare: Emorragia Subaracnoidea e Aneurismi. Emorragia Subaracnoidea e Malformazioni Vascolari, stroke ischemico acuto, diagnosi e trattamento endovascolare.
Patologia Spinale: Patologia Degenerativa (ernia del disco; stenosi vertebrale). Patologia Traumatica.

Metodi didattici

Neurologia e Neurochirurgia
Lezione frontale. Esercitazioni in reparto di degenza, in Day Hospital, Ambulatori, Laboratori di Neurofisiologia e Neurochimica. Osservazione di interventi chirurgici.
Partecipazione a seminari, corsi di perfezionamento, convegni inerenti le neuroscienze applicate alla clinica.
Oftalmologia
Lezione frontale. Esercitazioni in Sala Operatoria e negli ambulatori
Neuroradiologia
Lezione frontale. Partecipazione a esecuzione e refertazione esami neuroradiologici. Osservazione procedure interventistiche cerebrovascolari e interventistica percutanea spinale.

Modalità di verifica dell'apprendimento

Neurologia
Esame orale o in corso di emergenza pandemica, via Google Meet.
Tre domande su argomenti inerenti:
1) clinica delle malattie del sistema nervoso centrale
2) clinica delle malattie del sistema nervoso periferico, della placca neuromuscolare o del muscolo
3) valutazioni semeiologiche e eziopatogenetiche sugli argomenti chiesti ai punti 1) e 2)

L’esame richiede mediamente 20-30 minuti per ogni studente. Si valutano gli aspetti relativi ai suddetti obiettivi formativi e in particolare, chiarezza e maturità espositiva, capacità comunicativa, rigore e precisione, capacità di collegamento e di applicazione nella pratica clinica.
L'accertamento finale terrà conto anche della parte professionalizzante.

Neurochirurgia
Esame orale o in corso di emergenza pandemica, via Google Meet.
In media 3 domande sui seguenti argomenti:
1) Semeiologia del trauma
2) Emergenze neurochirurgiche
3) Clinica di patologia neurochirurgica

Oftalmologia
Esame orale o in corso di emergenza pandemica, via Google Meet.
In media 3 domande sui vari argomenti Durata 15-20 min (si valutano la chiarezza espositiva, la capacità di collegamento, il rigore e la capacità comunicativa)

Neuroradiologia
Esame orale o in corso di emergenza pandemica, via Google Meet.
In media 3 domande sui seguenti argomenti:
1) Anatomia Neuroradiologica
2) Emergenze neurologiche
3) Discussione di caso clinico

VOTO FINALE
Il voto finale risulta dalla media ponderata dei voti conseguiti in ciascuna prova (Neurologia=4CFU, Oftalmologia=3CFU, Neurochirurgia=1CFU, Neuroradiologia=1CFU).

Testi di riferimento

Neurologia
• Materiale didattico fornito dal docente.
• Testi:
o Masson M., Masson C., Dehen H. Cambier J., Edra Masson e Claudio Mariani Pierluigi Bertora. NEUROLOGIA (1 mar. 2013)
o Lenzi G., Di Piero V., Padovani A. Compendio di Neurologia, Piccin, Padova, 2013
Federico A., Caltagirone C., Provinciali L., Tedeschi G., Neurologia Pratica, EDIses, Napoli, 2014
o Pinessi L., Gentile S., Rainero I, Neurology book. Neuroanatomofisiologia e semeiotica neurologica. [Doppia Versione: italiano e inglese], Edi-Ermes, Milano, 2012
o Fazio Loeb. Neurologia. 2019. SEU Universo
o Elan D. Louis, Stephan A. Mayer, James M. Noble. Merritt's Neurology. Wolters Kluwer 2021.


Neurochirurgia
Mark S. Greenberg, Handbook of Neurosurgery, Thieme, May 2016

Oftalmologia
Dispense di Oftalmologia (disponibile sul sito web)
Kanski's Clinical Ophtalmology, A Systematic Approach, Elsevier, 8th edition 2015

Neuroradiologia
Manuale di neuroradiologia di Andreula - Cirillo - Gallucci – Scarabino 2016
Neuroradiologia di Cesare Colosimo 2013