La sospensione del dottorato

E' consentita la sospensione del corso di dottorato fino ad un periodo massimo di un anno (contestualmente viene sospesa anche l'erogazione della borsa) nei casi di maternità o grave documentata malattia o, nel caso di assunzione, per l'espletamento del periodo di prova debitamente documentato con atto scritto. In tali casi il dottorando viene ammesso allo stesso anno di corso per l'anno accademico successivo. Per periodi di sospensione inferiori a 6 mesi è data la possibilità al dottorando di recuperare il periodo di frequenza non effettuato su parere favorevole del Collegio dei docenti. In tutte le ipotesi di sospensione è possibile effettuare il conguaglio dei contributi di iscrizione già versati per lo stesso anno di corso.

  • La maternità:

Il Dottorato di ricerca può essere "congelato" in caso di maternità/paternità. La sospensione può essere per periodi variabili, anche di durata inferiore ad un anno. Le dottorande hanno diritto ad un assegno di maternità, se risultano accreditate almeno tre mensilità di accredito contributivo nei 12 mesi che precedono i due mesi anteriori la data presunta del parto (vedi il sito INPS e, in particolare, la sezione dedicata al Congedo per maternità dei parasubordinati).

A partire dal XXIX Ciclo, in applicazione del nuovo Regolamento didattico di Ateneo e del decreto del Ministro del lavoro e della previdenza sociale del 12 luglio 2007 sulla tutela della maternità, il Corso di Dottorato è sospeso, previa presentazione di apposita istanza, a partire dai due mesi precedenti la data presunta del parto e per i tre mesi successivi ovvero, a partire dal mese precedente la data presunta del parto e per i successivi quattro mesi. Su istanza, la sospensione per maternità può essere prolungata per un anno complessivo per ogni evento. La dottoranda mantiene il diritto alla borsa di studio, salvo interruzione della relativa erogazione con successivo recupero alla ripresa della frequenza, fermo restando che le annualità di borsa non possano eccedere la durata del Corso. Durante i mesi di sospensione per gravidanza, le titolari di borsa di studio riceveranno all'Inps un assegno di maternità; a conclusione del periodo di sospensione, riprenderà l'erogazione della borsa da parte dell'Ateneo, che verrà estesa anche al periodo che la dottoranda dovrà recuperare.

  • Come sospendere il dottorato:

Per sospendere il DdR, e conseguentemente congelare la borsa di studio, è necessario inoltrare all'Ufficio Dottorato il seguente documento di Sospensione degli studi. È obbligatorio consegnare all'Ufficio suddetto una comunicazione sottoscritta dal dottorando - e controfirmata dal Coordinatore - anche alla ripresa del DdR.