Notizia

How I Met Science | Gli Scienziati Irriducibili tornano con tre serate dedicate alla scienza per tutte/i

18/05/2021

Scienza, cultura e ricerca

How I Met Science | Gli Scienziati Irriducibili tornano con tre serate dedicate alla scienza per tutte/i

Gli Scienziati Irriducibili tornano anche quest’anno con la versione 2.0 del loro progetto “How I Met Science, con tre serate di divulgazione scientifica a ingresso gratuito.

Il 27 maggio, il 3 e il 10 giugno sono in programma le tre conferenze a tema scientifico che si svolgeranno presso il Laboratorio Aperto di Ferrara - ex Teatro Verdi (via Castelnuovo, 10 - Ferrara).

 “How I Met Science è un progetto che ha come obiettivo principale proprio la creazione di momenti come questo in cui tutte/i possano interfacciarsi con la scienza e conoscerla – spiegano gli Scienziati Irriducibili - Il progetto originale prevede un prima fase di training in cui docenti ed esperti tengono lezioni aperte a studentesse e studenti Unife sulla materia o tema approfondito durante l’anno, una seconda fase di outreach in cui gli studenti riportano alcune di queste lezioni riadattandole al pubblico di scuole primarie e secondarie della provincia e una terza fase che prevede l’allestimento per un’intera giornata di un festival della scienza aperto a tutta la cittadinanza con lezioni, laboratori ed interventi con ospiti esterni. A causa della pandemia lo scorso anno si è deciso di optare per un format che potesse rispettare tutte le norme di sicurezza al fine di evitare la diffusione del Covid-19. Abbiamo quindi deciso, alla fine di questo anno accademico, di organizzare tre serate a tema scientifico presso l’ex Teatro Verdi con il quale abbiamo iniziato una stretta collaborazione”.

Il progetto è finanziato dal Fondo Culturale di Ateneo.

Le conferenze

27 maggio 

  • “La storia dell’esitazione vaccinale e delle false notizie sui vaccini: da Jenner ai vaccini per l’infezione da SARS-CoV-2”. Relatore Dott. Davide Gori.

La vaccinazione è una delle armi più efficaci che l’uomo abbia mai utilizzato per contrastare la diffusione delle malattie infettive. La pandemia da SARS-CoV-2 ha rafforzato la necessità dei vaccini come “exit strategy” e ha portato alla diffusione di false notizie. Andremo ad analizzare la lunga storia delle vaccinazioni e dell’esitazione vaccinale, fra nuove evidenze, nella giungla dei social media e vecchie falsità.

  • “Biopsia liquida: nuova arma per una medicina su misura”. Relatrice Prof.ssa Sabrina Angelini

La biopsia liquida rappresenta una nuova arma per diagnosticare il cancro, monitorarlo e prevedere la risposta alla terapia, fornendo una fotografia del tumore nel tempo, attraverso un semplice prelievo di sangue. La biopsia liquida potrebbe quindi rappresentare una nuova chiave di lettura che metterebbe in panchina la biopsia classica.

 

3 giugno

  • “Sicurezza, privacy, reputazione: i tre pilastri della nostra postura online” Relatore Dott. Massimo Carnevali

Ci curiamo della nostra postura davanti al terminale, ma siamo sicuri di avere una postura corretta anche dentro alla rete? Esiste un concetto di ergonomia virtuale della vita online? I tre pilastri della nostra vita online (sicurezza, privacy e reputazione) sono strettamente collegati fra di loro e dobbiamo affrontarli come un unico elemento.

  • “Lynn Margulis, la biologa che andando controcorrente è approdata sui libri di testo”. Relatrice Prof.ssa Adriana Giannini

Lynn Margulis è stata una donna con una ricca e interessante vita personale pur portando avanti un’impegnativa attività di ricercatrice, docente e divulgatrice. In che cosa consiste la sua teoria della simbiogenesi e che cosa ha cambiato dal punto di vista delle teorie evolutive? Lynn Margulis non si è voluta appropriare della teoria che l’ha resa famosa, ma ha voluto riconoscerne la priorità ad alcuni scienziati russi e in particolare ad uno del quale, a sue spese, ha fatto tradurre e pubblicare l’opera originale sconosciuta.

10 giugno

  • “Migranti pallidi. Una storia del Neolitico”. Relatore Prof. Guido Barbujani

Da quando abbiamo imparato che anche i fossili contengono DNA, e che leggendo possiamo capire che aspetto avevano persone vissute migliaia di anni fa, ci sono state parecchie sorprese. Parleremo di come si sia evoluto il colore della pelle umana negli ultimi sei milioni di anni, passando dal bianco allo scuro e poi (in Europa e Asia) di nuovo verso sfumature più chiare. Cercheremo di capire perché questo sia successo. E ci renderemo conto che è davvero da poco, da poche migliaia di anni, che gli europei sono quelli con la pelle bianca.

  • “Scienza & Cinema. La fisica spiegata con gli errori nei film. Relatore Prof. Alan Zamboni.

Attraverso la visione di alcuni spezzoni di celebri film di fantascienza si raccoglie lo spunto per raccontare come avviene la vita nello spazio, quali leggi fisiche vengono disattese nei film e quali aspetti vengono trascurati. Un modo divertente e diverso di raccontare materie complesse come Fisica e Astronomia.

 

Le serate sono state organizzate in collaborazione con:

  • Il Laboratorio Aperto di Ferrara - ex Teatro Verdi

E’ uno spazio fisico e ideale in cui innovazione tecnologica, ricerca, cultura, mobilità sostenibile e turismo culturale si intrecciano in un dialogo tra mondi e competenze diverse, in un contenitore di attività che hanno come obiettivo comune valorizzare il patrimonio culturale e umano della città di Ferrara per trasformarlo in crescita. Il Laboratorio è un progetto finanziato dall'Asse 6 - Città attrattive e partecipate del POR FESR Emilia-Romagna 2014-2020 (Programma operativo regionale - Fondo europeo di sviluppo regionale), dedicato ai Comuni capoluogo e fa parte del network di Laboratori Aperti della Regione Emilia Romagna, che sinergicamente collaborano per apportare un cambiamento tangibile in materia di innovazione su tutto il territorio regionale.

 

  • L’Associazione NOVA A.p.s

E' una associazione di promozione sociale, fondata nel 2018 da ex Scienziati Irriducibili che si occupa di didattica e divulgazione scientifica, con particolare attenzione alle materie STEAM (Scienze, Tecnologia, Ingegneria, Arte e Matematica), incoraggiando tutti i membri della società e giovani ragazze e ragazzi ad appassionarsi ad esse. Promuove iniziative volte alla sostenibilità ambientale e sociale, iniziative di ricerca, sviluppo e trasferimento tecnologico. L’associazione ha supportato gli Scienziati Irriducibili già negli anni accademici pregressi, in particolar modo nell’organizzazione del Festival della Scienza e ha collaborato con molte associazioni della provincia. La maggior parte dei soci NOVA afferisce o ha effettuato il proprio percorso di formazione universitaria e post universitaria presso l’Università di Ferrara (Dipartimento di Matematica, Ingegneria, Fisica e Scienze della Terra, Chimica, Biologia). L’associazione, che persegue le proprie finalità con dedizione, entusiasmo e competenza, è aperta a nuove collaborazioni o a presentare le proprie attività a soggetti interessati.

 

Come partecipare

Per partecipare è necessario prenotare il biglietto al seguente link

  

Materiali utili

Per maggiori informazioni