Riparazione della ex chiesa di Sant'Agnesina

Riparazione del danno e rifunzionalizzazione della ex chiesa di Sant'Agnesina. Importo totale dell’intervento euro 1.195.750,00

Complesso di Via Paradiso

La chiesa di Santa Agnesina è ubicata nel nucleo più antico della città, in via delle Scienze n° 27. Si affaccia di fronte all’imbocco di via del Carbone nelle immediate vicinanze di Palazzo Paradiso, sede della Biblioteca Comunale Ariostea. Appartiene ad un complesso di immobili di proprietà dell’Università degli Studi di Ferrara di cui fanno parte anche l’ex istituto di fisica, ora sede del dipartimento di Studi Umanistici, e l’ex casa Zaina. E’ una chiesa sconsacrata da tempo ed è chiamata comunemente Santa Agnesina per distinguerla dalla maggiore chiesa priorale di S.Agnese che le è di fronte.

Sin dal secolo XII fu ospedale per i poveri infermi, poi vi accolsero soltanto donne ammalate e orfanelle. La chiesa era divisa in due piani: il piano superiore era destinato alle orfanelle e alle donne, ammalate, e la parte sottostante adibita al culto. La funzione originaria venne soppressa nel 1498, anno in cui tutti gli ospedali di Ferrara furono trasferiti nel complesso di Sant’Anna.

Chiesa di Santa Agnesina


Alla venuta dei repubblicani di Francia (1796) le orfanelle di Santa Agnesina, con quelle di altre sei conservatori, vennero trasferite nel convento di Santa Caterina da Siena dopo averne scacciate le monache.

Santa Agnesina fu soppressa, poi venduta e ridotta a magazzino da canapa. A restaurazione avvenuta, il Cardinale Principe Carlo Odescalchi volle la riapertura di Santa Agnesina, nel 1824 la elevò al rango di Chiesa dell’Università, ufficiata dai padri della compagnia di Gesù, sotto il titolo di S. Luigi Gonzaga.

Al cessare della dominazione pontificia, poco dopo il 1859, Santa Agnesina venne definitivamente soppressa e ridotta ad uso profano.

Nel ‘900 quando si insediò nel complesso l’Istituto di Fisica dell’Università degli Studi di Ferrara la chiesa di Santa Agnesina era adibita a falegnameria. Dal 2005 con il trasferimento di Fisica presso il Polo Scientifico Tecnologico di Via Saragat è inutilizzata. Dal 2012 è inagibile a causa del sisma in attesa dei lavori di ristrutturazione e restauro per destinarla ad attività didattiche.