ANATOMIA UMANA E ISTOLOGIA

Anno accademico e docente
Non hai trovato la Scheda dell'insegnamento riferita a un anno accademico precedente? Ecco come fare >>
English course description
Anno accademico
2021/2022
Docente
REBECCA VOLTAN
Crediti formativi
7
Periodo didattico
Primo Semestre

Obiettivi formativi

MODULO ANATOMIA UMANA: Obiettivo finale del corso è l'acquisizione delle conoscenze anatomiche di base per comprendere l'organizzazione generale del corpo umano in condizioni di salute; l'acquisizione delle conoscenze dei meccanismi che consentono alle singole cellule, tessuti e organi di svolgere le loro specifiche funzioni nell'ambito dell'organismo umano; l'identificazione delle componenti dei diversi apparati e la definizione dei loro rapporti fisici e funzionali. Pertanto, al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di ricordare i concetti fondamentali per discutere sulle correlazioni fra le strutture del corpo umano e le relative funzioni. Inoltre avrà acquisito la terminologia medica di base necessaria per gli sbocchi professionali previsti dal corso di laurea.
MODULO ANATOMIA SPECIALE: Fornire nozioni utili per la conoscenza della conformazione e della struttura del sistema nervoso dell'uomo, con approfondimenti sull'anatomia funzionale dei sistemi integrati coinvolti nelle funzioni cognitive.
MODULO ISTOLOGIA: Il corso prevede di fornire nozioni sulla struttura, organizzazione e funzione delle cellule e dei tessuti del corpo umano. Al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di descrivere la struttura microscopica e ultrastrutturale delle cellule e dei diversi tessuti del corpo umano correlandole con le caratteristiche funzionali di ciascuno di essi. Lo studente dovrà, inoltre, acquisire e saper utilizzare la terminologia istologica per definire ed interpretare criticamente le conoscenze morfologiche.

Prerequisiti

Elementi di base di biologia, fisica, chimica e biochimica medica. Conoscenza della struttura e delle funzioni della cellula.

Contenuti del corso

ANATOMIA UMANA: Architettura generale dell'organismo umano: cellule, tessuti, organi, sistemi o apparati.
Apparato tegumentario: la cute.
Apparato cardiovascolare: cuore, vasi e circolazione ematica.
Apparato linfatico: linfa, organi linfatici, vasi e circolazione linfatica.
Apparato respiratorio: vie respiratorie, polmoni e meccanica respiratoria.
Apparato digerente: cavità orale, canale alimentare e ghiandole annesse (ghiandole salivari, fegato e pancreas).
Apparato urinario: rene, vie urinarie.
Apparato scheletrico: richiami di tessuto osseo, scheletro assile e appendicolare, articolazioni.
Sistema nervoso: richiami di tessuto nervoso, midollo spinale e brevi cenni ai nervi spinali; architettura generale dell’encefalo.
ANATOMIA SPECIALE Cenni sullo sviluppo del SNC; vescicole encefaliche e sistema ventricolare. Meningi encefaliche e spinali. Spazi meningei. circolazione arteriosa e venosa di encefalo e midollo spinale. Liquor e sua circolazione. Plessi corioidei e granulazioni aracnoidee. Morfologia e organizzazione generale di encefalo e midollo spinali. Generalità sul sistema nervoso periferico. Struttura del nervo spinale. Morfologia di telencefalo, diencefalo e tronco encefalico: Principali sistemi ascendenti e discendenti. Corteccia cerebrale: struttura e organizzazione laminare, aree corticali. Sostanza bianca encefalica. Sistema limbico. Componenti corticali e non corticali, centrali ed estese. Formazione dell'ippocampo e principali connessioni. Giro paraippocampale e giro del cingolo. Fornice. Commessura anteriore. Circuito di Papez. Amigdala e sue principali connessioni. Talamo limbico. Ipotalamo e sue connessioni col sistema nervoso autonomo e il sistema endocrino. Principali circuiti che inducono risposte fisiologiche, comportamentali e psicologiche mediate dal sistema limbico.
ISTOLOGIA: Struttura generale della cellula. Cellule staminali e differenziamento
TESSUTO EPITELIALE: caratteristiche citologiche degli epiteli. Polarità morfofunzionale: specializzazioni della superficie apicale, laterale e basale.
Epit.di rivestimento: classificazione, struttura, localizzazione e funzione. Cenni degli epiteli ghiandolari.
TESSUTO CONNETTIVO: organizzazione strutturale. Cellule e matrice extracellulare (fibre collagene, elastiche e reticolari, glicoproteine e proteoglicani). Localizzazione e funzioni. T. connettivo propriamente detto. T. adiposo uniloculare e multiloculare.
TESSUTO CARTILAGINEO: condrociti e matrice extracellulare. Cartilagine ialina, elastica e fibrosa. Cartilagine articolare.
TESSUTO OSSEO: osteoblasti, osteociti e osteoclasti. Matrice extracellulare: composizione e funzione. T. osseo spugnoso e compatto. L’osteone. T. osseo primario e secondario.
SANGUE: composizione: plasma ed elementi corpuscolati. Caratteristiche morfologiche e principali funzioni degli elementi corpuscolati.
TESSUTO MUSCOLARE: struttura, ultrastruttura e funzioni. T. muscolare striato scheletrico: la fibra muscolare striata, la miofibrilla, il sarcomero. La contrazione della fibra muscolare. T. muscolare striato cardiaco: la fibra cardiaca. I dischi intercalari. T. muscolare liscio: la cellula muscolare liscia.
TESSUTO NERVOSO: struttura, localizzazione e funzione. Neurone e fibra nervosa. Guaina mielinica. Cellule gliali. Struttura del nervo: epinevrio, perinevrio, endonevrio. Sinapsi. Giunzione neuromuscolare. Trasporto assonico anterogrado e retrogrado. Principali tappe dello sviluppo embrionale

Metodi didattici

Lezioni frontali ed esercitazioni pratiche
Il corso di anatomia umana è organizzato in lezioni frontali (24 ore) durante le quali il docente si avvale di presentazioni di Power Point e utilizza modelli anatomici di parti del corpo umano e organi umani.

Modalità di verifica dell'apprendimento

MODULO ANATOMIA UMANA: La prova d’esame consiste in un esame scritto con 33 domande a risposta multipla riguardanti tutti gli argomenti trattati a lezione. Ciascuna domanda prevede 5 risposte di cui una solamente è esatta. Ogni risposta esatta vale 1 punto. Le risposte sbagliate o non date valgono 0 punti. La durata dell’esame è di 40 minuti.
Per superare l’esame è necessario acquisire un punteggio minimo di 18 su 30. Qualora la prova risulti insufficiente, ovvero il punteggio sia inferiore a 18, è necessario ripetere la verifica dell’apprendimento.
MODULO ANATOMIA SPECIALE: L’esame è orale e consiste nella discussione di 4-5 punti del programma, di cui 1 eventualmente a scelta dello studente. Obiettivo del docente è stimolare la discussione degli argomenti in questione per comprendere l’ampiezza delle conoscenze ed il livello approfondimento raggiunto dallo studente nello studio della materia, la sua capacità di collegare tra loro il dato morfologico con l’aspetto funzionale e l’eventuale ricaduta clinica, nonché le diverse parti del programma. Il tempo d’esame può variare tra i 15 ed i 40 minuti.
MODULO ISTOLOGIA: Esame orale costituito da alcuni quesiti relativi ai contenuti del corso.
Di fronte a carenze molto gravi su argomenti fondamentali, anche la mancata risposta ad una sola domanda può determinare il non proseguimento dell’esame.

IL VOTO FINALE RISULTA DALLA MEDIA PONDERATA DEI VOTI CONSEGUITI IN CIASCUNA PROVA.

Testi di riferimento

MODULO ANATOMIA UMANA: Uno tra i seguenti testi associato ad un atlante di Anatomia umana (a scelta dello studente):
Martini, Anatomia Umana, EdiSES
Saladin, Anatomia Umana, Piccin
Ambrosi, Anatomia dell’uomo, Edi-Ermes
Tortora, Principi di Anatomia Umana, Casa Editrice Ambrosiana
McKinley, Anatomia Umana, Piccin
Marieb, Elementi di anatomia e fisiologia dell’uomo, Zanichelli
Hansen JT, NETTER’S Anatomia da colorare, Piccin
MODULO ANATOMIA SPECIALE: Hendelman, Atlante di Neuroanatomia Funzionale, Casa Ed. Ambrosiana
MODULO ISTOLOGIA: Elementi di Istologia e cenni di embriologia, a cura di A Filippini, Ed. Piccin, Padova. Junqueira, Carneiro, Compendio Di Istologia Testo-Atlante, Ed. Piccin, Padova. Gartner P. L. et al., Istologia, EdiSES