Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

METODOLOGIA CLINICA II

Anno accademico e docente
Non hai trovato la Scheda dell'insegnamento riferita a un anno accademico precedente? Ecco come fare >>
English course description
Anno accademico
2022/2023
Docente
CARLO CERVELLATI
Crediti formativi
14
Periodo didattico
Secondo Semestre

Obiettivi formativi

------------------------------------------------------------
Modulo: 005987 - CHIRURGIA GENERALE
------------------------------------------------------------
Il corso integrato di Metodologia Clinica II prevede i moduli di Chirurgia generale, Biochimica Clinica e Biologia Molecolare clinica e Anatomia patologica. Il corso si propone di fornire le conoscenze teoriche e pratiche e gli strumenti utili per preparare lo studente ad un corretto approccio con il paziente formandolo ad interpretare i dati clinici con attenzione ai fattori sesso/genere specifici, e abituando ad un ragionamento clinico che include le nozioni di fisiopatologia e le evidenze anatomo-patologiche. Il modulo di CHIRURGIA GENERALE si propone di far acquisire le corrette procedure di ricerca dei segni e sintomi di malattia, inquadrandoli dal punto di vista fisiopatologico, tramite raccolta dell'anamnesi, esecuzione di esami obiettivi e manovre semeiologiche per patologie di interesse chirurgico. Il modulo di BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICA si prefigge l’obiettivo di far acquisire allo studente la capacità di utilizzare le informazioni fornite dalla medicina di laboratorio a fini di screening, diagnosi, prognosi e monitoraggio della terapia. Il modulo di ANATOMIA PATOLOGICA si propone di fornire conoscenze sulle principali metodologie di indagine di Anatomia Patologica così da poter comprendere e utilizzare le informazioni che derivano dalla diagnostica anatomo-patologica per la diagnosi, prognosi e terapia delle malattie, inoltre prevede la trattazione sistematica delle basi patologiche delle malattie della mammella, del canale alimentare, della cute e delle ghiandole endocrine.

Lo studente al termine del corso saprà:
-integrare nel ragionamento clinico i dati della raccolta dell’anamnesi e dell’esame obiettivo;
-riconoscere le manifestazioni cliniche delle principali patologie addominali e vascolari;
-conoscere i principi e le finalità delle principali metodologie di indagine di Anatomia Patologica;
-comprendere come integrare le informazioni fornite dall'anatomia patologica morfologica convenzionale con i dati ottenuti dall'immunoistochimica e dalla biologia molecolare al fine di effettuare una corretta diagnosi;
- conoscere i concetti essenziali riguardanti le caratteristiche morfologiche e biopatologiche relative ai principali processi patologici della mammella, del canale alimentare, della cute e delle ghiandole endocrine
-leggere, interpretare e contestualizzare i dati riguardanti i parametri di funzionalità epatica e renale, elettroliti, marcatori di flogosi, marcatori del metabolismo lipidico e glucidico contenuti in un referto delle analisi del sangue
- applicare l’informazione quantitativa presentata nel referto delle analisi di laboratorio in
strumento clinicamente utile
Alla fine del corso lo studente saprà fare:
-raccogliere la storia clinica del paziente ed eseguire le manovre semeiologiche;
-comprendere e utilizzare correttamente le principali procedure diagnostiche di laboratorio e strumentali;
- comprendere come utilizzare le informazioni fornite dall'anatomia patologica sia di tipo morfologico che di tipo immunoistochimico e bio-molecolare per un corretto approccio diagnostico e terapeutico alla patologia della mammella, del canale alimentare, della cute e delle ghiandole endocrine.


------------------------------------------------------------
Modulo: 015423/2 - BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICA
------------------------------------------------------------
Il corso integrato di Metodologia Clinica II prevede i moduli di Chirurgia generale, Biochimica Clinica e Biologia Molecolare clinica e Anatomia patologica. Il corso si propone di fornire le conoscenze teoriche e pratiche e gli strumenti utili per preparare lo studente ad un corretto approccio con il paziente formandolo ad interpretare i dati clinici con attenzione ai fattori sesso/genere specifici, e abituando ad un ragionamento clinico che include le nozioni di fisiopatologia e le evidenze anatomo-patologiche. Il modulo di CHIRURGIA GENERALE si propone di far acquisire le corrette procedure di ricerca dei segni e sintomi di malattia, inquadrandoli dal punto di vista fisiopatologico, tramite raccolta dell'anamnesi, esecuzione di esami obiettivi e manovre semeiologiche per patologie di interesse chirurgico. Il modulo di BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICA si prefigge l’obiettivo di far acquisire allo studente la capacità di utilizzare le informazioni fornite dalla medicina di laboratorio a fini di screening, diagnosi, prognosi e monitoraggio della terapia. Il modulo di ANATOMIA PATOLOGICA si propone di fornire conoscenze sulle principali metodologie di indagine di Anatomia Patologica così da poter comprendere e utilizzare le informazioni che derivano dalla diagnostica anatomo-patologica per la diagnosi, prognosi e terapia delle malattie, inoltre prevede la trattazione sistematica delle basi patologiche delle malattie della mammella, del canale alimentare, della cute e delle ghiandole endocrine.

Lo studente al termine del corso saprà:
-integrare nel ragionamento clinico i dati della raccolta dell’anamnesi e dell’esame obiettivo;
-riconoscere le manifestazioni cliniche delle principali patologie addominali e vascolari;
-conoscere i principi e le finalità delle principali metodologie di indagine di Anatomia Patologica;
-comprendere come integrare le informazioni fornite dall'anatomia patologica morfologica convenzionale con i dati ottenuti dall'immunoistochimica e dalla biologia molecolare al fine di effettuare una corretta diagnosi;
- conoscere i concetti essenziali riguardanti le caratteristiche morfologiche e biopatologiche relative ai principali processi patologici della mammella, del canale alimentare, della cute e delle ghiandole endocrine
-leggere, interpretare e contestualizzare i dati riguardanti i parametri di funzionalità epatica e renale, elettroliti, marcatori di flogosi, marcatori del metabolismo lipidico e glucidico contenuti in un referto delle analisi del sangue
- applicare l’informazione quantitativa presentata nel referto delle analisi di laboratorio in
strumento clinicamente utile
Alla fine del corso lo studente saprà fare:
-raccogliere la storia clinica del paziente ed eseguire le manovre semeiologiche;
-comprendere e utilizzare correttamente le principali procedure diagnostiche di laboratorio e strumentali;
- comprendere come utilizzare le informazioni fornite dall'anatomia patologica sia di tipo morfologico che di tipo immunoistochimico e bio-molecolare per un corretto approccio diagnostico e terapeutico alla patologia della mammella, del canale alimentare, della cute e delle ghiandole endocrine.


------------------------------------------------------------
Modulo: 47775 - ANATOMIA PATOLOGICA
------------------------------------------------------------
Il corso integrato di Metodologia Clinica II prevede i moduli di Chirurgia generale, Biochimica Clinica e Biologia Molecolare clinica e Anatomia patologica. Il corso si propone di fornire le conoscenze teoriche e pratiche e gli strumenti utili per preparare lo studente ad un corretto approccio con il paziente formandolo ad interpretare i dati clinici con attenzione ai fattori sesso/genere specifici, e abituando ad un ragionamento clinico che include le nozioni di fisiopatologia e le evidenze anatomo-patologiche. Il modulo di CHIRURGIA GENERALE si propone di far acquisire le corrette procedure di ricerca dei segni e sintomi di malattia, inquadrandoli dal punto di vista fisiopatologico, tramite raccolta dell'anamnesi, esecuzione di esami obiettivi e manovre semeiologiche per patologie di interesse chirurgico. Il modulo di BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICA si prefigge l’obiettivo di far acquisire allo studente la capacità di utilizzare le informazioni fornite dalla medicina di laboratorio a fini di screening, diagnosi, prognosi e monitoraggio della terapia. Il modulo di ANATOMIA PATOLOGICA si propone di fornire conoscenze sulle principali metodologie di indagine di Anatomia Patologica così da poter comprendere e utilizzare le informazioni che derivano dalla diagnostica anatomo-patologica per la diagnosi, prognosi e terapia delle malattie, inoltre prevede la trattazione sistematica delle basi patologiche delle malattie della mammella, del canale alimentare, della cute e delle ghiandole endocrine.

Lo studente al termine del corso saprà:
-integrare nel ragionamento clinico i dati della raccolta dell’anamnesi e dell’esame obiettivo;
-riconoscere le manifestazioni cliniche delle principali patologie addominali e vascolari;
-conoscere i principi e le finalità delle principali metodologie di indagine di Anatomia Patologica;
-comprendere come integrare le informazioni fornite dall'anatomia patologica morfologica convenzionale con i dati ottenuti dall'immunoistochimica e dalla biologia molecolare al fine di effettuare una corretta diagnosi;
- conoscere i concetti essenziali riguardanti le caratteristiche morfologiche e biopatologiche relative ai principali processi patologici della mammella, del canale alimentare, della cute e delle ghiandole endocrine
-leggere, interpretare e contestualizzare i dati riguardanti i parametri di funzionalità epatica e renale, elettroliti, marcatori di flogosi, marcatori del metabolismo lipidico e glucidico contenuti in un referto delle analisi del sangue
- applicare l’informazione quantitativa presentata nel referto delle analisi di laboratorio in
strumento clinicamente utile
Alla fine del corso lo studente saprà fare:
-raccogliere la storia clinica del paziente ed eseguire le manovre semeiologiche;
-comprendere e utilizzare correttamente le principali procedure diagnostiche di laboratorio e strumentali;
- comprendere come utilizzare le informazioni fornite dall'anatomia patologica sia di tipo morfologico che di tipo immunoistochimico e bio-molecolare per un corretto approccio diagnostico e terapeutico alla patologia della mammella, del canale alimentare, della cute e delle ghiandole endocrine.

Prerequisiti

------------------------------------------------------------
Modulo: 005987 - CHIRURGIA GENERALE
------------------------------------------------------------
Modulo di CHIRURGIA
Adeguate conoscenze di anatomia, fisiologia e fisiopatologia dei sistemi circolatorio e gastroenterico
Modulo di BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICA
Conoscenze di base di chimica, biochimica, biologia molecolare, anatomia e fisiologia umana
Modulo di ANATOMIA PATOLOGICA
Adeguate conoscenze di anatomia della mammella, dell’apparato gastroenterico, della cute e dell’apparato endocrino. Conoscenze di patologia generale, genetica e biologia molecolare.


------------------------------------------------------------
Modulo: 015423/2 - BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICA
------------------------------------------------------------
Modulo di CHIRURGIA
Adeguate conoscenze di anatomia, fisiologia e fisiopatologia dei sistemi circolatorio e gastroenterico
Modulo di BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICA
Conoscenze di base di chimica, biochimica, biologia molecolare, anatomia e fisiologia umana
Modulo di ANATOMIA PATOLOGICA
Adeguate conoscenze di anatomia della mammella, dell’apparato gastroenterico, della cute e dell’apparato endocrino. Conoscenze di patologia generale, genetica e biologia molecolare.


------------------------------------------------------------
Modulo: 47775 - ANATOMIA PATOLOGICA
------------------------------------------------------------
Modulo di CHIRURGIA
Adeguate conoscenze di anatomia, fisiologia e fisiopatologia dei sistemi circolatorio e gastroenterico
Modulo di BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICA
Conoscenze di base di chimica, biochimica, biologia molecolare, anatomia e fisiologia umana
Modulo di ANATOMIA PATOLOGICA
Adeguate conoscenze di anatomia della mammella, dell’apparato gastroenterico, della cute e dell’apparato endocrino. Conoscenze di patologia generale, genetica e biologia molecolare.

Contenuti del corso

------------------------------------------------------------
Modulo: 005987 - CHIRURGIA GENERALE
------------------------------------------------------------
CHIRURGIA
Per ogni quadro viene trattata la fisiopatologia per arrivare a definirne segni e sintomi. Vengono presentate le manovre semeiologiche da utilizzare e discussi, in base al quadro fisiopatologico, esami di laboratorio e diagnostica per immagini. La semeiotica strumentale dovrà indurre un ragionamento metodologico di sequenzialità degli esami di laboratorio e strumentali da richiedere. Arteriopatia periferica cronica ostruttiva. Trombosi ed embolie delle arterie periferiche. Insufficienza venosa cronica degli arti inferiori. Manifestazioni cliniche e classificazione CEAP. Trombosi venosa profonda ed embolia polmonare. Colelitiasi e sue sequele. Ittero meccanico. Pancreatite acuta. Perforazioni intestinali. Peritonite acuta. Concetto di shock settico. Emorragie digestive. Shock ipovolemico. Occlusioni intestinali. Ileo paralitico e meccanico. Reflusso ed acalasia esofagea.
Ernie inguinali e loro complicazioni. Pneumotorace.
Attenzione a eventuali fattori sesso/genere specifici all'interno del percorso diagnostico-terapeutico.

BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICA
- Proteine plasmatiche: albumine e globuline, gammapatie monoclonali, proteine di fase acuta, stati di malnutrizione.
- Acqua ed elettroliti: Sodio, ipo- ed ipernatriemia. Potassio, ipo- ed iperpotassiemia. Ipo- e iper-cloremia
- Ipo- e iper-calcemia, osteoporosi, marcatori del turn-over osseo.
- Marcatori plasmatici dell’accumulo e del deficit di ferro e rame, Morbo di Wilson, anemia sideropenica ed emocromatosi.
- Enzimologia clinica
- Disturbi del metabolismo dei lipidi: il trasporto in circolo dei lipidi, ruolo delle lipoproteine, patogenesi e fisiopatologia delle dislipidemie primitive e secondarie, diagnostica delle dislipidemie nella prevenzione della malattia aterosclerotica.
- Disturbi del metabolismo dei glucidi: diabete di tipo I e di tipo II, alterazioni della glicemia, glicosuria, curva da carico orale e endovenoso, proteine glicate, diagnostica delle complicanze del diabete.
-Differenze di genere nei principali biomarcatori ematici ad uso diagnostico
- Markers di danno epatico, metabolismo della bilirubina ed itteri.
- Malattie renali e biomarcatori per la diagnosi dell’insufficienza renale acuta e cronica, esame dell’urina, disturbi dell'equilibrio acido-base

ANATOMIA PATOLOGICA
Anatomia Patologica generale
Ruolo dell’Anatomia Patologica. Metodi e Tecniche dell’Anatomia Patologica (citodiagnostica, diagnostica macroscopica e istologica, metodiche istochimiche e immunoistochimiche).
Metodiche biomolecolari e applicazioni di tecniche molecolari nel carcinoma del polmone, nel melanoma maligno e nel carcinoma della cervice uterina.
Apparato endocrino: Adenomi ipofisari. Tiroiditi. Gozzo. Neoplasie benigne e maligne della tiroide. Tumori corticosurrenalici. Feocromocitoma. Sindromi MEN.
Mammella: Lesioni benigne della mammella. Tumori fibroepiteliali. Carcinoma mammario in situ e invasivo. Classificazione molecolare del carcinoma mammario. Fattori prognostici e predittivi. Neoplasie del capezzolo. Ginecomastia. Carcinoma della mammella maschile.
Apparato digerente: Esofago: esofagiti. Esofago di Barrett. Neoplasie esofagee
Stomaco: gastriti. Ulcera peptica. Neoplasie benigne e maligne.
Intestino tenue: malattia celiaca.
Colon-retto: malattia di Crohn. Rettocolite ulcerosa. Coliti. Polipi e poliposi.
Carcinoma del colon-retto: epidemiologia, etiopatogenesi, sequenza adenoma-carcinoma; stadiazione; analisi molecolari nel carcinoma del colon-retto e nel carcinoma colorettale metastatico.
Appendice: neoplasie.
Cute: Lesioni non melanocitarie: cheratosi attinica, carcinoma squamocellulare, carcinoma basocellulare. Carcinoma a cellule di Merkel. Lesioni melanocitarie: nevi e melanomi.
Linfomi cutanei.


------------------------------------------------------------
Modulo: 015423/2 - BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICA
------------------------------------------------------------
CHIRURGIA
Per ogni quadro viene trattata la fisiopatologia per arrivare a definirne segni e sintomi. Vengono presentate le manovre semeiologiche da utilizzare e discussi, in base al quadro fisiopatologico, esami di laboratorio e diagnostica per immagini. La semeiotica strumentale dovrà indurre un ragionamento metodologico di sequenzialità degli esami di laboratorio e strumentali da richiedere. Arteriopatia periferica cronica ostruttiva. Trombosi ed embolie delle arterie periferiche. Insufficienza venosa cronica degli arti inferiori. Manifestazioni cliniche e classificazione CEAP. Trombosi venosa profonda ed embolia polmonare. Colelitiasi e sue sequele. Ittero meccanico. Pancreatite acuta. Perforazioni intestinali. Peritonite acuta. Concetto di shock settico. Emorragie digestive. Shock ipovolemico. Occlusioni intestinali. Ileo paralitico e meccanico. Reflusso ed acalasia esofagea.
Ernie inguinali e loro complicazioni. Pneumotorace.
Attenzione a eventuali fattori sesso/genere specifici all'interno del percorso diagnostico-terapeutico.

BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICA
- Proteine plasmatiche: albumine e globuline, gammapatie monoclonali, proteine di fase acuta, stati di malnutrizione.
- Acqua ed elettroliti: Sodio, ipo- ed ipernatriemia. Potassio, ipo- ed iperpotassiemia. Ipo- e iper-cloremia
- Ipo- e iper-calcemia, osteoporosi, marcatori del turn-over osseo.
- Marcatori plasmatici dell’accumulo e del deficit di ferro e rame, Morbo di Wilson, anemia sideropenica ed emocromatosi.
- Enzimologia clinica
- Disturbi del metabolismo dei lipidi: il trasporto in circolo dei lipidi, ruolo delle lipoproteine, patogenesi e fisiopatologia delle dislipidemie primitive e secondarie, diagnostica delle dislipidemie nella prevenzione della malattia aterosclerotica.
- Disturbi del metabolismo dei glucidi: diabete di tipo I e di tipo II, alterazioni della glicemia, glicosuria, curva da carico orale e endovenoso, proteine glicate, diagnostica delle complicanze del diabete.
-Differenze di genere nei principali biomarcatori ematici ad uso diagnostico
- Markers di danno epatico, metabolismo della bilirubina ed itteri.
- Malattie renali e biomarcatori per la diagnosi dell’insufficienza renale acuta e cronica, esame dell’urina, disturbi dell'equilibrio acido-base

ANATOMIA PATOLOGICA
Anatomia Patologica generale
Ruolo dell’Anatomia Patologica. Metodi e Tecniche dell’Anatomia Patologica (citodiagnostica, diagnostica macroscopica e istologica, metodiche istochimiche e immunoistochimiche).
Metodiche biomolecolari e applicazioni di tecniche molecolari nel carcinoma del polmone, nel melanoma maligno e nel carcinoma della cervice uterina.
Apparato endocrino: Adenomi ipofisari. Tiroiditi. Gozzo. Neoplasie benigne e maligne della tiroide. Tumori corticosurrenalici. Feocromocitoma. Sindromi MEN.
Mammella: Lesioni benigne della mammella. Tumori fibroepiteliali. Carcinoma mammario in situ e invasivo. Classificazione molecolare del carcinoma mammario. Fattori prognostici e predittivi. Neoplasie del capezzolo. Ginecomastia. Carcinoma della mammella maschile.
Apparato digerente: Esofago: esofagiti. Esofago di Barrett. Neoplasie esofagee
Stomaco: gastriti. Ulcera peptica. Neoplasie benigne e maligne.
Intestino tenue: malattia celiaca.
Colon-retto: malattia di Crohn. Rettocolite ulcerosa. Coliti. Polipi e poliposi.
Carcinoma del colon-retto: epidemiologia, etiopatogenesi, sequenza adenoma-carcinoma; stadiazione; analisi molecolari nel carcinoma del colon-retto e nel carcinoma colorettale metastatico.
Appendice: neoplasie.
Cute: Lesioni non melanocitarie: cheratosi attinica, carcinoma squamocellulare, carcinoma basocellulare. Carcinoma a cellule di Merkel. Lesioni melanocitarie: nevi e melanomi.
Linfomi cutanei.


------------------------------------------------------------
Modulo: 47775 - ANATOMIA PATOLOGICA
------------------------------------------------------------
CHIRURGIA
Per ogni quadro viene trattata la fisiopatologia per arrivare a definirne segni e sintomi. Vengono presentate le manovre semeiologiche da utilizzare e discussi, in base al quadro fisiopatologico, esami di laboratorio e diagnostica per immagini. La semeiotica strumentale dovrà indurre un ragionamento metodologico di sequenzialità degli esami di laboratorio e strumentali da richiedere. Arteriopatia periferica cronica ostruttiva. Trombosi ed embolie delle arterie periferiche. Insufficienza venosa cronica degli arti inferiori. Manifestazioni cliniche e classificazione CEAP. Trombosi venosa profonda ed embolia polmonare. Colelitiasi e sue sequele. Ittero meccanico. Pancreatite acuta. Perforazioni intestinali. Peritonite acuta. Concetto di shock settico. Emorragie digestive. Shock ipovolemico. Occlusioni intestinali. Ileo paralitico e meccanico. Reflusso ed acalasia esofagea.
Ernie inguinali e loro complicazioni. Pneumotorace.
Attenzione a eventuali fattori sesso/genere specifici all'interno del percorso diagnostico-terapeutico.

BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICA
- Proteine plasmatiche: albumine e globuline, gammapatie monoclonali, proteine di fase acuta, stati di malnutrizione.
- Acqua ed elettroliti: Sodio, ipo- ed ipernatriemia. Potassio, ipo- ed iperpotassiemia. Ipo- e iper-cloremia
- Ipo- e iper-calcemia, osteoporosi, marcatori del turn-over osseo.
- Marcatori plasmatici dell’accumulo e del deficit di ferro e rame, Morbo di Wilson, anemia sideropenica ed emocromatosi.
- Enzimologia clinica
- Disturbi del metabolismo dei lipidi: il trasporto in circolo dei lipidi, ruolo delle lipoproteine, patogenesi e fisiopatologia delle dislipidemie primitive e secondarie, diagnostica delle dislipidemie nella prevenzione della malattia aterosclerotica.
- Disturbi del metabolismo dei glucidi: diabete di tipo I e di tipo II, alterazioni della glicemia, glicosuria, curva da carico orale e endovenoso, proteine glicate, diagnostica delle complicanze del diabete.
-Differenze di genere nei principali biomarcatori ematici ad uso diagnostico
- Markers di danno epatico, metabolismo della bilirubina ed itteri.
- Malattie renali e biomarcatori per la diagnosi dell’insufficienza renale acuta e cronica, esame dell’urina, disturbi dell'equilibrio acido-base

ANATOMIA PATOLOGICA
Anatomia Patologica generale
Ruolo dell’Anatomia Patologica. Metodi e Tecniche dell’Anatomia Patologica (citodiagnostica, diagnostica macroscopica e istologica, metodiche istochimiche e immunoistochimiche).
Metodiche biomolecolari e applicazioni di tecniche molecolari nel carcinoma del polmone, nel melanoma maligno e nel carcinoma della cervice uterina.
Apparato endocrino: Adenomi ipofisari. Tiroiditi. Gozzo. Neoplasie benigne e maligne della tiroide. Tumori corticosurrenalici. Feocromocitoma. Sindromi MEN.
Mammella: Lesioni benigne della mammella. Tumori fibroepiteliali. Carcinoma mammario in situ e invasivo. Classificazione molecolare del carcinoma mammario. Fattori prognostici e predittivi. Neoplasie del capezzolo. Ginecomastia. Carcinoma della mammella maschile.
Apparato digerente: Esofago: esofagiti. Esofago di Barrett. Neoplasie esofagee
Stomaco: gastriti. Ulcera peptica. Neoplasie benigne e maligne.
Intestino tenue: malattia celiaca.
Colon-retto: malattia di Crohn. Rettocolite ulcerosa. Coliti. Polipi e poliposi.
Carcinoma del colon-retto: epidemiologia, etiopatogenesi, sequenza adenoma-carcinoma; stadiazione; analisi molecolari nel carcinoma del colon-retto e nel carcinoma colorettale metastatico.
Appendice: neoplasie.
Tumori stromali gastrointestinali.
Tumori neuroendocrini dell’apparato digerente.
Cute: Lesioni non melanocitarie: cheratosi attinica, carcinoma squamocellulare, carcinoma basocellulare. Carcinoma a cellule di Merkel. Lesioni melanocitarie: nevi e melanomi. Linfomi cutanei.
Classificazione dei tumori dei tessuti molli.

Metodi didattici

------------------------------------------------------------
Modulo: 005987 - CHIRURGIA GENERALE
------------------------------------------------------------
Il corso integrato di Metodologia Clinica II prevede i moduli di ‘Chirurgia generale’, ‘Biochimica Clinica e Biologia Molecolare clinica ‘ e ‘Anatomia patologica’.
Il modulo di CHIRURGIA GENERALE prevede lezioni frontali, frequenza delle corsie e degli ambulatori chirurgici in affiancamento al personale, con enfatizzazione dell'approccio metodologico e semeiologico alla diagnosi, e didattica assistita on line. Le ore di didattica assistita on line su piattaforma moodle certificativa consistono nell’approfondimento di alcuni argomenti trattati a lezione. L’attività didattica verrà inoltre integrata da esercitazioni pratiche con il seguente programma: Semeiotica fisica e strumentale dell’insufficienza venosa cronica e delle arteriopatie. Pressione arteriosa. Misurazione con Doppler della pressione alla caviglia e indice di Winsor. Quadranti addominali. Tecniche di palpazione e percussione addominali. Punti di interesse chirurgico e manovre nell’addome. Valutazione di ferite acute e croniche. Segni e sintomi del trauma cranico. Segni e sintomi dei disordini urinari.
Il modulo di BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICA prevede lezioni frontali e didattica assistita on line. Le ore di didattica assistita on line su piattaforma moodle certificativa consistono nell’approfondimento di alcuni argomenti trattati a lezione e indicati dal docente all’inizio del corso
Il modulo di ANATOMIA PATOLOGICA prevede lezioni frontali e didattica assistita on line. Le ore di didattica assistita on line su piattaforma Moodle certificativa consistono nell’approfondimento di alcuni argomenti trattati a lezione. L’attività didattica verrà inoltre integrata da esercitazioni pratiche sia nel laboratorio di macroscopica con osservazione di pezzi operatori fissati in formalina, sia nei laboratori di istopatologia per acquisire conoscenze sulle tecniche diagnostiche in particolare per le biopsie intraoperatorie e per l'istologia di routine.


------------------------------------------------------------
Modulo: 015423/2 - BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICA
------------------------------------------------------------
Il corso integrato di Metodologia Clinica II prevede i moduli di ‘Chirurgia generale’, ‘Biochimica Clinica e Biologia Molecolare clinica ‘ e ‘Anatomia patologica’.
Il modulo di CHIRURGIA GENERALE prevede lezioni frontali, frequenza delle corsie e degli ambulatori chirurgici in affiancamento al personale, con enfatizzazione dell'approccio metodologico e semeiologico alla diagnosi, e didattica assistita on line. Le ore di didattica assistita on line su piattaforma moodle certificativa consistono nell’approfondimento di alcuni argomenti trattati a lezione. L’attività didattica verrà inoltre integrata da esercitazioni pratiche con il seguente programma: Semeiotica fisica e strumentale dell’insufficienza venosa cronica e delle arteriopatie. Pressione arteriosa. Misurazione con Doppler della pressione alla caviglia e indice di Winsor. Quadranti addominali. Tecniche di palpazione e percussione addominali. Punti di interesse chirurgico e manovre nell’addome. Valutazione di ferite acute e croniche. Segni e sintomi del trauma cranico. Segni e sintomi dei disordini urinari.
Il modulo di BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICA prevede lezioni frontali e didattica assistita on line. Le ore di didattica assistita on line su piattaforma moodle certificativa consistono nell’approfondimento di alcuni argomenti trattati a lezione e indicati dal docente all’inizio del corso
Il modulo di ANATOMIA PATOLOGICA prevede lezioni frontali e didattica assistita on line. Le ore di didattica assistita on line su piattaforma Moodle certificativa consistono nell’approfondimento di alcuni argomenti trattati a lezione. L’attività didattica verrà inoltre integrata da esercitazioni pratiche sia nel laboratorio di macroscopica con osservazione di pezzi operatori fissati in formalina, sia nei laboratori di istopatologia per acquisire conoscenze sulle tecniche diagnostiche in particolare per le biopsie intraoperatorie e per l'istologia di routine.


------------------------------------------------------------
Modulo: 47775 - ANATOMIA PATOLOGICA
------------------------------------------------------------
Il corso integrato di Metodologia Clinica II prevede i moduli di ‘Chirurgia generale’, ‘Biochimica Clinica e Biologia Molecolare clinica ‘ e ‘Anatomia patologica’.
Il modulo di CHIRURGIA GENERALE prevede lezioni frontali, frequenza delle corsie e degli ambulatori chirurgici in affiancamento al personale, con enfatizzazione dell'approccio metodologico e semeiologico alla diagnosi, e didattica assistita on line. Le ore di didattica assistita on line su piattaforma moodle certificativa consistono nell’approfondimento di alcuni argomenti trattati a lezione. L’attività didattica verrà inoltre integrata da esercitazioni pratiche con il seguente programma: Semeiotica fisica e strumentale dell’insufficienza venosa cronica e delle arteriopatie. Pressione arteriosa. Misurazione con Doppler della pressione alla caviglia e indice di Winsor. Quadranti addominali. Tecniche di palpazione e percussione addominali. Punti di interesse chirurgico e manovre nell’addome. Valutazione di ferite acute e croniche. Segni e sintomi del trauma cranico. Segni e sintomi dei disordini urinari.
Il modulo di BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICA prevede lezioni frontali e didattica assistita on line. Le ore di didattica assistita on line su piattaforma moodle certificativa consistono nell’approfondimento di alcuni argomenti trattati a lezione e indicati dal docente all’inizio del corso
Il modulo di ANATOMIA PATOLOGICA prevede lezioni frontali e didattica assistita on line. Le ore di didattica assistita on line su piattaforma Moodle certificativa consistono nell’approfondimento di alcuni argomenti trattati a lezione. L’attività didattica verrà inoltre integrata da esercitazioni pratiche sia nel laboratorio di macroscopica con osservazione di pezzi operatori fissati in formalina, sia nei laboratori di istopatologia per acquisire conoscenze sulle tecniche diagnostiche in particolare per le biopsie intraoperatorie e per l'istologia di routine.

Modalità di verifica dell'apprendimento

CHIRURGIA
Prova scritta con test a risposta multipla (con esempi caricati sulla piattaforma didattica). Sono possibili prove in itinere al termine dei cicli delle lezioni di cui si terrà conto per il giudizio finale. In entrambi i casi si valuterà la capacità di collegare la Fisiopatologia del quadro clinico con i rispettivi segni e sintomi, nonché l’utilizzo appropriato della terminologia medica. Il voto viene espresso in trentesimi. Il voto viene espresso in trentesimi’
BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICA
La verifica dell'apprendimento sarà effettuata mediante esame scritto con 31 domande della durata di 30 min. Le domande saranno formulate con quesiti a risposta multipla (5 risposte, solo 1 corretta) relativi a tutti gli obiettivi formativi sopra definiti. Non sarà prevista alcuna penalizzazione per risposte non corrette o non date. Ogni risposta corretta verrà valutata 1.0 punto. La prova sarà superata se si otterrà un punteggio maggiore/uguale a 18/30. La lode verrà attribuita a chi supera il punteggio arrotondato di 30. La valutazione finale (espressa in trentesimi) sarà utilizzata nel calcolo del voto finale del corso integrato, tenendo conto in modo proporzionale del peso in termini di CFU. La durata dell'intera prova sarà maggiorata per gli studenti con ‘Disturbo Specifico di Apprendimento’.

ANATOMIA PATOLOGICA
Prova scritta, con test a risposta multipla da 30 a 40 domande, cinque risposte possibili di cui una sola corretta. Tempo a disposizione: 25-30 minuti. Nessuna penalizzazione per risposte errate o non date.

IL VOTO FINALE RISULTA DALLA MEDIA PONDERATA DEI VOTI CONSEGUITI IN CIASCUN MODULO; l'accertamento finale terrà conto anche della prova pratica, ove prevista.

Testi di riferimento

------------------------------------------------------------
Modulo: 005987 - CHIRURGIA GENERALE
------------------------------------------------------------
CHIRURGIA
Dionigi, Chirurgia generale e specialistica, Masson
Oxford Textbook in Vascular Surgery, Oxford University Press 2016
Setacci C. Chirurgia Vascolare, Minerva Medica 2015
ANATOMIA PATOLOGICA
Maria Rosaria Cardillo, Nozioni di tecniche diagnostiche di Anatomia Patologica, Antonio Delfino Editore
Rubin, Anatomia patologica e Patologia Generale, Piccin Editore
Robbins e Cotran, Le basi patologiche delle malattie, Elsevier Editore
BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICA
Marshall, Bangert, Clinical Chemistry, Mosby
Antonozzi I, Gulletta E. Medicina di Laboratorio, Logica & Patologia Clinica, Piccin Ed



------------------------------------------------------------
Modulo: 015423/2 - BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICA
------------------------------------------------------------
CHIRURGIA
Dionigi, Chirurgia generale e specialistica, Masson
Oxford Textbook in Vascular Surgery, Oxford University Press 2016
Setacci C. Chirurgia Vascolare, Minerva Medica 2015
ANATOMIA PATOLOGICA
Maria Rosaria Cardillo, Nozioni di tecniche diagnostiche di Anatomia Patologica, Antonio Delfino Editore
Rubin, Anatomia patologica e Patologia Generale, Piccin Editore
Robbins e Cotran, Le basi patologiche delle malattie, Elsevier Editore
BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICA
Marshall, Bangert, Clinical Chemistry, Mosby
Antonozzi I, Gulletta E. Medicina di Laboratorio, Logica & Patologia Clinica, Piccin Ed



------------------------------------------------------------
Modulo: 47775 - ANATOMIA PATOLOGICA
------------------------------------------------------------
CHIRURGIA
Dionigi, Chirurgia generale e specialistica, Masson
Oxford Textbook in Vascular Surgery, Oxford University Press 2016
Setacci C. Chirurgia Vascolare, Minerva Medica 2015
ANATOMIA PATOLOGICA
Maria Rosaria Cardillo, Nozioni di tecniche diagnostiche di Anatomia Patologica, Antonio Delfino Editore
Rubin, Anatomia patologica e Patologia Generale, Piccin Editore
Robbins e Cotran, Le basi patologiche delle malattie, Elsevier Editore
BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICA
Marshall, Bangert, Clinical Chemistry, Mosby
Antonozzi I, Gulletta E. Medicina di Laboratorio, Logica & Patologia Clinica, Piccin Ed