Riconoscimento Attività Lavorativa come crediti di tipo F

Delibera del Consiglio di Corso di Studio del 21 Giugno 2017, con decorrenza a partire dall’AA 2017/18.
  • Lo studente/la studentessa che svolge attività lavorativa può richiedere il riconoscimento come crediti di tipo F, qualora non abbia già svolto un tirocinio formativo autorizzato dal CdS o altra attività di tipo F, di attività svolte  presso enti pubblici e privati di ricerca o aziende ed in linea con gli sbocchi occupazionali e i profili professionali previsti dal quadro A2.a della Scheda SUA del Corso di Laurea;
  • è inoltre possibile il riconoscimento anche per attività didattica svolta nell’ambito di Scuole Secondarie (pubbliche o paritarie) attraverso supplenze retribuite o collaborazioni specialistiche all’interno del POF (piano dell’offerta formativa);
  • l’attività deve essere documentata e certificata dal datore di lavoro unitamente all’ammontare delle ore di lavoro prestate e deve essere stata svolta in maniera continuativa e in data non anteriore a tre anni dal momento della richiesta; la documentazione allegata deve dimostrare una fattiva partecipazione dello studente e dettagliare il ruolo da lui svolto nell’ambito lavorativo presso cui ha prestato servizio;
  • lo studente/la studentessa interessato/a, che ritiene di essere in possesso dei requisiti sopra descritti, può chiedere indicazioni al Docente Responsabile dei Crediti F.

 

L’istanza di riconoscimento, in marca da bollo, deve essere presentata dallo studente/dalla studentessa al proprio Ufficio Carriera, e la Commissione Crediti del CdS esamina la richiesta e delibera in merito entro 30 giorni dall’istanza stessa.

Si specifica che il limite quantitativo riconoscibile per attività lavorativa, non può superare i 12 cfu​ complessivi tra corsi di I e di II livello. (Nota Miur del 29/4/2011, n 1063).

 

MODULISTICA: