Obiettivi Formativi

[Informazioni tratte dalla Scheda Unica Annuale del Corso di studio – SUA-CdS]

ll corso di laurea triennale in Matematica si propone di formare laureati con una buona base di competenze teoriche, metodologiche ed applicative nelle aree fondamentali della Matematica. Nel corso di laurea in Matematica vengono sviluppate capacità di analisi e di sintesi, di apprendimento individuale e di soluzione di problemi.

Grazie alla formazione matematica, caratterizzata dal rigore logico, da una buona flessibilità mentale e una buona dimestichezza con la gestione, l'analisi e il trattamento di dati numerici, il laureato della Laurea Triennale ha la possibilità non solo di accedere alla Laurea Magistrale ma anche di inserirsi con successo in vari mercati del lavoro tra cui quello dell'industria, della finanza, dei servizi, della pubblica amministrazione o nel campo della diffusione della cultura scientifica.


Obiettivi formativi specifici del corso

Il corso di laurea in Matematica dell'Università di Ferrara ha l'obiettivo di formare laureati con una buona base di competenze teoriche, metodologiche ed applicative nelle aree fondamentali della matematica. Nel corso di laurea in Matematica vengono sviluppate capacità di analisi e di sintesi, di apprendimento individuale, di soluzione di problemi, di comprensione ed utilizzazione di modelli matematici di interesse scientifico o economico.
Tale obiettivo viene perseguito predisponendo insegnamenti fondamentali, prevalentemente nel primo biennio, ai quali sono attribuiti un congruo numero di crediti ed insegnamenti complementari; già dal secondo anno è prevista la possibilità di scelta da parte degli studenti ai quali sono offerte anche attività formative utili a collocare le specifiche competenze che caratterizzano la classe nel generale contesto scientifico-tecnologico, culturale, sociale ed economico.
Lo strumento didattico privilegiato per lo sviluppo di tali conoscenze sono le lezioni e sessioni di esercitazioni.Si ritiene infatti che la comprensione si acquisisca prevalentemente attraverso la pratica e non attraverso la semplicememorizzazione. Spesso sono proposte esercitazioni da svolgere in modo autonomo, attraverso lo svolgimento delle quali glistudenti sono incoraggiati ad esplorare i limiti delle loro capacità.
Gli studenti possono ricevere dispense delle lezioni (anche disponibili in rete) o avere uno o più testi di riferimento; il prendere appunti è comunque visto come parte del processo d'apprendimento.
La verifica per i singoli insegnamenti avviene prevalentemente in forma classica attraverso la valutazione di un elaborato scritto e/o un colloquio orale.
Strumenti didattici ulteriori utilizzati per raggiungere obiettivi specifici sono i seguenti:
- Laboratori informatici e multimediali dedicati sia all'apprendimento dell'informatica che al calcolo numerico che ad aspetti di didattica e divulgazione.
- Stage o tirocinio. Sotto la supervisione di un tutor esterno e di un tutor accademico è possibile svolgere un'attività esterna ai fini di una formazione di carattere maggiormente professionale.
Inoltre agli studenti è offerta la possibilità di usufruire di sale studio e della biblioteca del Dipartimento di Matematica e Informatica.
Per studenti disabili e per studenti con disturbi specifici di apprendimento sono anche previsti opportuni ausili.
Infine sono disponibili numerosi servizi di contesto offerti dall'Ateneo e varie iniziative proprie del Corso di laurea relativamente all'orientamento, al tutorato ed al supporto alla didattica (soprattutto per insegnamenti del primo anno), l'internazionalizzazione e l'accompagnamento al lavoro.
La quasi totalità degli insegnamenti è tenuta da docenti strutturati presso l'Università di Ferrara.

La verifica delle conoscenze e competenze acquisite avviene, oltre che attraverso il superamento delle prove di esame, anche attraverso la redazione della prova finale che di norma richiede allo studente la consultazione di testi e di bibliografia scientifica in lingua straniera e l'approfondimento personale di argomenti non trattati nelle attività didattiche comuni.
Una quota consistente delle attività formative previste si caratterizza per rigore logico ed d'astrazione.
Sono inoltre previste attività seminariali e tutoriali mirate in particolare a sviluppare la capacità di affrontare erisolvere problemi, ed anche attività di laboratorio computazionale e informatico.
E' data particolare rilevanza alla conoscenza della lingua inglese, verificata mediante un esame con contenuti sia grammaticali che specifici dell'inglese scientifico.

Nel percorso formativo della Laurea in Matematica si possono individuare 3 aree di apprendimento:
1) Matematica pura
2) Didattica della matematica
3) Matematica applicata.

Grazie ad un'ampia scelta di attività formative, lo studente può sviluppare competenze in ciascuna area.

L'area 1) fornisce competenze di carattere teorico in settori di base della matematica: Algebra, Analisi matematica e Geometria. Gli insegnamenti afferenti a quest'area privilegiano astrazione e rigore metodologico e appartengono ai Settori Scientifico-Disciplinari: MAT/02 (Algebra), MAT/03 (Geometria), MAT/05 (Analisi matematica).

L'area 2) fornisce competenze relative alla didattica e alla divulgazione della matematica ed allo studio dell'evoluzione storica della matematica. Gli insegnamenti afferenti a quest'area appartengono al Settore Scientifico-Disciplinare MAT/04 (Matematiche Complementari).

L'area 3) comprende insegnamenti volti ad una formazione modellistico-applicativa e fornisce competenze per comprendere e utilizzare modelli matematici in campo industriale, economico, sociale, tecnologico, fisico, informatico, ecc... Gli insegnamenti afferenti a quest'area appartengono ai Settori Scientifico-Disciplinari: MAT/06 (probabilità e statistica), INF/01 (Informatica), MAT/07 (Fisica Matematica), MAT/08 (Analisi Numerica), FIS/01 (Fisica sperimentale).

Ulteriori dettagli sulle attività formative sono disponibili nella Tabella "Programmi, Insegnamenti e Docenti"