BBI - Bio-Based Industries

Bio-Based Industries - Join Undertaking (BBI-JU) è una Public Private Partnership (PPP) tra la Commissione Europea e il Consorzio Bio-Based Industries (BIC). BIC è una organizzazione no profit che riunisce più di 60 piccole/medie/grandi imprese, cluster, organizzazioni pubbliche e private (Centri di ricerca e Università) interessate ad investire in ricerca ed innovazione bio-based e che intende investire, nel periodo 2014-2020, 3,7 miliardi di € nel settore dell’innovazione bio-based.

BBI-JU è «guidata» da SIRA (Strategic Innovation and Reserach Agenda) che identifica  le principali tecnologie e innovazioni necessarie per    lo sviluppo di industrie bio-based e le ricerche e le attività da svolgere all’interno di BBI-JU.

 

Obiettivo generale:

Facilitare innovazioni tecnologiche che consentano una conversione efficiente e sostenibile delle biomasse in prodotti industriali, carburanti, energia all’interno delle cosiddette bioraffinerie, in modo che queste ultime possano essere in grado di competere per costi e qualità con prodotti basati sulle risorse fossili.

 

Obiettivi specifici:

  1. Contribuire ad una economia low-carbon per aumentare la crescita economica e sostenibile specialmente di aree rurali, non ché per sviluppare bioraffinerie;
  2. Sviluppare tecnologie che prevedano nuovi materiali e l’uso di nuove biomasse;
  3. Sviluppare modelli di business che integrino diversi stakeholders lungo l’intera value chain

 

Contatti

Rappresentanti Unife:

  • Prof.ssa Simonetta Pancaldi, Dipartimento di Scienze della Vita e Biotecnologie
  • Prof. Alessandro Massi, Dipartimento di Scienze chimiche e farmaceutiche