Competenze

Sulla base di quanto previsto dal relativo Regolamento di istituzione e funzionamento, il Nucleo di Valutazione di Ateneo è organo tecnico istituzionale interno con funzioni di verifica e valutazione, nonché funzioni propositive e consultive nei confronti degli Organi di Governo.

Il Nucleo opera in posizione di autonomia e risponde solo ed esclusivamente agli Organi accademici. Coadiuva e collabora con i suddetti Organi nella valutazione generale dell'andamento dell'Ateneo, con lo scopo di migliorare l'attività di tutta l'Università, secondo le indicazioni e gli orientamenti definiti dall’Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca (ANVUR).

Il Nucleo, nel quadro delle funzioni e dei compiti formalmente assegnati dalla normativa vigente e dai Regolamenti di Ateneo, ha il compito di:

  1. verificare l’economicità della gestione e l'adeguatezza delle scelte compiute in attuazione degli indirizzi politici dell'Ateneo in termini di congruenza tra risultati conseguiti e obiettivi predefiniti (valutazione e controllo strategico);
  2. verificare, mediante valutazione comparativa dei costi e dei rendimenti, la realizzazione degli obiettivi dell'Ateneo, la corretta gestione delle risorse pubbliche, la produttività della ricerca e della didattica, l’adeguatezza e l’efficacia degli interventi di sostegno al diritto allo studio nonché l'imparzialità e il buon andamento dell'azione amministrativa;
  3. riferire periodicamente al Consiglio di Amministrazione sui risultati della propria attività e sugli eventuali ostacoli incontrati nell’esercizio delle proprie competenze, segnalando gli scostamenti e le irregolarità eventualmente riscontrati e proponendo, previa individuazione delle cause del mancato raggiungimento dei risultati e degli obiettivi prefissati, i possibili correttivi, anche con riferimento a modifiche procedurali ed organizzativo-strutturali ritenute necessarie;
  4. verificare la qualità e l’efficacia dell’offerta didattica, anche sulla base di indicatori individuati dalle Commissioni Paritetiche Docenti-Studenti, e la qualità della ricerca scientifica svolgendo una adeguata e documentata attività annuale di controllo e di indirizzo dell’Assicurazione della Qualità da cui risultano pareri, raccomandazioni e indicazioni nei confronti del Presidio di Qualità e degli Organi di Governo dell’Ateneo;
  5. svolgere le funzioni di cui al D.Lgs. 150/2009, relativamente alla valutazione delle strutture e del personale, al fine di promuovere il merito e il miglioramento della performance organizzativa e individuale;
  6. determinare i parametri di riferimento per la valutazione delle attività dell’Università di Ferrara, su indicazione degli Organi di vertice dell'Ateneo e degli Organi nazionali (MIUR, CRUI, ANVUR) per lo svolgimento delle attività di cui al comma 3 del presente articolo;
  7. in osservanza alle disposizioni previste dal D.P.R. 1 febbraio 2010 n. 76, collabora con l'ANVUR nello svolgimento delle proprie funzioni di indirizzo, coordinamento e vigilanza delle attività di valutazione, attraverso il raccordo e il confronto col suo operato nella definizione di criteri, metodi ed indicatori. 4. Per lo svolgimento delle attività previste nei commi 2 e 3 del presente articolo, il Nucleo può predisporre apposite metodologie e strumenti di rilevazione che devono essere applicati nei vari uffici e strutture dell'Ateneo. 5. Ai sensi dell’art. 1, comma 2 della legge n. 370/99, il Nucleo acquisisce periodicamente, garantendone l’anonimato, le opinioni degli studenti frequentanti sulle attività didattiche e trasmette un’apposita relazione, entro il 30 aprile di ciascun anno, al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e all’ANVUR, unitamente alle informazioni e ai dati di cui all’art. 2, comma 1, lettera c della predetta legge.

Il Nucleo analizza il funzionamento delle strutture amministrative e di servizio, al fine di fornire agli Organi di Governo le indicazioni opportune per l'attuazione di interventi volti a migliorarne l'efficacia, l'efficienza e la qualità, anche con riferimento alle disposizioni di cui al Regolamento di Amministrazione e Contabilità. Predispone annualmente una relazione con la quale riferisce agli Organi accademici sulle attività di valutazione effettuate nel periodo di riferimento. Il Rettore, coadiuvato dal Coordinatore del Nucleo, presenta la relazione ai suddetti Organi. La relazione annuale viene pubblicata sul portale di Ateneo, nel sito web del Nucleo di Valutazione.

Il Nucleo può fornire pareri su scelte strategiche, soprattutto per quel che riguarda lo sviluppo dell’Ateneo, la ripartizione delle risorse e la definizione di incentivi rivolti alle strutture interne ed ai dipendenti.

Il Nucleo può altresì far pervenire al Rettore e ove da questi richiesto, al Senato Accademico ed al Consiglio di Amministrazione, suggerimenti sulle procedure organizzative e sulle norme regolamentari.

Il Rettore può commissionare al Nucleo lo svolgimento di particolari attività o specifiche indagini necessarie agli Organi di vertice per l'espletamento delle loro funzioni, mettendo a disposizione le necessarie risorse umane e finanziarie.

Il Nucleo esercita ogni altra funzione attribuitagli dalla normativa.

Ti può interessare anche