MODELLAZIONE FREE-FORM E REVERSE ENGINEERING

Anno accademico e docente
Non hai trovato la Scheda dell'insegnamento riferita a un anno accademico precedente? Ecco come fare >>
English course description
Anno accademico
2019/2020
Docente
FEDERICO FERRARI
Crediti formativi
6
Periodo didattico
Primo Semestre
SSD
ICAR/17

Obiettivi formativi

Far acquisire agli studenti alcuni dei principali strumenti teorici e metodologici necessari per capire e analizzare di tutte le operazioni legate alla realizzazione e produzione di un prodotto, connesse all’utilizzo della modellazione tridimensionale e del Reverse Engineering (RE).
Si affronteranno temi trasversali come li shooting di prodotto, la creazione di modelli fisici mockup, la loro trasposizione in digitale tramite l'utilizzo di scanner tridimensionali, fino ad affrontare metodologie e tecniche di prototipazione virtuale.
Gli studenti alla fine del corso dovrebbero possedere gli strumenti necessari per affrontare la pratica del progetto del prodotto nelle diverse aree dall'ideazione, la produzione del progetto, dello sviluppo del prototipo, oltre che dei sistemi comunicativi interattivi e multimediali supportati dalle nuove tecnologie digitali.
Gli studenti saranno capaci di applicare le proprie conoscenze, anche in contesti/ambiti multidisciplinari, al fine di risolvere problemi legati a tematiche nuove o non consuete riferite al contesto professionale del progetto del prodotto di design.

Prerequisiti

Conoscenza della grafica raster e vettoriale.

Contenuti del corso

Il corso è strutturato in lezioni frontali teoriche e esercitazioni in laboratorio sia nella forma di esercitazioni svolte sotto la guida del docente sia per lo svolgimento di un certo numero di progetti di gruppo, e di tutoraggio diretto da parte di docenti che operano nell'ambito del corso di studio.
Le lezioni in laboratorio saranno divise in attività di modellistica fisica in laboratorio modelli e di shooting di immagini e Reverse Engineering in laboratorio fotografico.
La metodologia di insegnamento mira una conoscenza specifica e operativa. Lo studente verrà introdotto ad un uso critico e progettuale delle metodologie acquisite.

Metodi didattici

Le lezioni saranno svolte presso il Dipartimento di Architettura e quelle teoriche comuni saranno svolte in aula per un totale di circa 30 ore. Le fasi di laboratorio svolte in gruppo per le restanti ore sono suddivise in due sessioni distente in laboratorio fotografico e plastici.

I laboratori sono dotati di tutte le attrezzature necessarie allo svolgimento del corso, tra cui set e illuminatori per gli shooting fotografici nonché di 2 scanner tridimensionali a triangolazione ottica Konica-Minolta.
I laboratori non mettono a disposizione materiali di consumo e minuteria.

Saranno utilizzati i seguenti software:
-Adobe Photoshop, Elaborazione immagini
-Raindrop Geomagic Studio, gestione dati scansione 3D

Modalità di verifica dell'apprendimento

Le attività in laboratorio saranno monitorate fase per fase: shooting fotografico, realizzazione dei mockup, acquisizione 3D (RE), modellazione 3D dell’oggetto. Questo permetterà di verificare se lo studente abbia acquisito padronanza negli strumenti, nella metodologie e una sufficiente autonomia critica.
Il materiale d’esame consisterà in due Book-porfolio (digitale) il primo su template impostato che andrà ad illustrare le fasi di shooting fotografico, il secondo ad impaginato libero illustrerà la struttura metodologica dalla realizzazione del mockup al Reverse Engineering.
La prova orale discussa sui Book presentati accerterà le competenze acquisite dal verterà sui temi affrontati nella corso e su eventuali approfondimenti del programma.

Testi di riferimento

• D. MARINI, M. BERTOLO, A. RIZZI, Comunicazione visiva digitale, fondamenti di eidomatica Addison-Wesley Milano 2001
• W.J. MITCHELL, Digital Design Media, edizione italiana, McGraw-Hill, Milano, 1996. Graphic-SHA, Models & Prototypes
• F. FERRARI, IL DESIGN DELLA FOTOGRAFIA DI PRODOTTO - La fotografia di prodotto, tecniche ed esempi