Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

DISCIPLINE BIOMEDICHE DEL MOVIMENTO

Anno accademico e docente
Non hai trovato la Scheda dell'insegnamento riferita a un anno accademico precedente? Ecco come fare >>
English course description
Anno accademico
2022/2023
Docente
VALERIA BERTAGNOLO
Crediti formativi
12
Periodo didattico
Primo Semestre

Obiettivi formativi

NEUROANATOMIA APPLICATA ALL'ATTIVITA' MOTORIA
Il corso si propone di completare la descrizione degli apparati e sistemi responsabili della regolazione dell'attività motoria.

Per quanto riguarda i parametri del:
Sapere:
Al termine del corso lo studente dovrebbe avere un quadro completo delle strutture anatomiche coinvolte, compresi gli organi di senso speciali.

Saper fare:
Alla fine del corso lo studente avrà la capacità di sviluppare attività specifiche per il recupero e il miglioramento dell'efficienza fisica.

FISIOLOGIA DELL'ESERCIZIO E DEL CONTROLLO MOTORIO
L'obiettivo del corso è quello di fornire le conoscenze fondamentali dei meccanismi di adattamento dei principali apparati dell'organismo all'esercizio fisico al fine di offrire un quadro di riferimento fisiologico per poter valutare la compatibilità dell'attività fisica con le condizioni dell'organismo.
Acquisire le conoscenze di fisiologia del movimento necessarie al conseguimento degli obiettivi formativi propri del corso di laurea

Prerequisiti

NEUROANATOMIA APPLICATA ALL'ATTIVITA' MOTORIA
Buona conoscenza generale dell'organizzazione morfologica e funzionale del corpo umano, con particolare riferimento all’organizzazione generale del sistema nervoso e dei meccanismi che regolano l'attività motoria.
FISIOLOGIA DELL'ESERCIZIO E DEL CONTROLLO MOTORIO
Conoscenza dei principi fondamentali di fisica, chimica e biochimica. Conoscenza dell'Anatomia dell'Uomo e dei meccanismi fisiologici che regolano i principali apparati dell'organismo.

Contenuti del corso

NEUROANATOMIA APPLICATA ALL'ATTIVITA' MOTORIA
Anatomia dell’apparato vestibolare. Vie vestibolari e attività motoria.
Anatomia del sistema acustico. Vie acustiche e attività motoria.
Anatomia del sistema visivo. Vie ottiche e attività motoria.
Organizzazione anatomo-funzionale del Sistemo Motorio Somatico. Controllo orizzontale del motoneurone inferiore: principali riflessi spinali. Controllo automatico del motoneurone inferiore: vie extrapiramidali. Controllo volontario del motoneurone inferiore: via piramidale.
Gangli della base e controllo dell’attività motoria. Principali circuiti anatomo-funzionali. Controllo del motoneurone superiore: via diretta, via indiretta
Archicerebellum, Paleocerebellum e Neocerebellum nel controllo dell’attività motoria. Controllo del motoneurone superiore della via piramidale. Controllo delle vie extrapiramidali.
Muscoli estrinseci dell’occhio e loro innervazione. Strutture nervose coinvolte nei movimenti del bulbo oculare. Riflessi vestibolo-oculari. Innervazione parasimpatica dell’occhio (accomodazione e riflesso pupillare).

FISIOLOGIA DELL'ESERCIZIO E DEL CONTROLLO MOTORIO
APPARATO CARDIOCIRCOLATORIO: risposte e adattamento all'esercizio fisico.
Meccanismi di adattamento del cuore e del circolo all'esercizio fisico. La legge fondamentale del flusso. Proprietà resistive e capacitive del sistema circolatorio. La pressione arteriosa e suoi determinanti.
Regolazione intrinseca ed estrinseca dell'attività cardiaca. Relazione fra ritorno venoso e gittata cardiaca. Regolazione della gittata cardiaca e delle resistenze arteriolari. Regolazione della pressione arteriosa.
L'APPARATO RESPIRATORIO: Risposte e adattamento all'esercizio fisico. Scambio e trasporto di gas. Controllo nervoso e meccanismi chemocettoriali.
IL MUSCOLO SCHELETRICO E L'ESERCIZIO FISICO: Meccanismi di graduazione della forza del muscolo scheletrico. Relazione tensione-lunghezza del muscolo. Le unità motrici: tipi e proprietà funzionali. Reclutamento delle unità motrici. La fatica muscolare. Effetti sul muscolo dell'esercizio fisico.
NEUROFISIOLOGIA DEL MOVIMENTO: Principi generali dell'organizzazione del controllo motorio. L'organizzazione corticale del movimento. Aree motorie e premotorie. La sensibilità somatica: propriocettiva, tattile. Il sistema vestibolare. Il controllo vestibolare della motilità oculare. Il cervelletto. I nuclei della base. Il controllo della postura. La locomozione.

Metodi didattici

Lezione frontale

Modalità di verifica dell'apprendimento

NEUROANATOMIA APPLICATA ALL’ATTIVITÀ MOTORIA
Esame scritto: 32 domande a risposta multipla (5 opzioni delle quali solo una esatta) sui tutti gli argomenti del corso. Punteggio: + 1 per ogni risposta corretta, 0 per ogni risposta errata o non data. Tempo a disposizione: 45 min.

FISIOLOGIA DELL’ESERCIZIO E DEL CONTROLLO MOTORIO
Esame scritto composto da 30 domande (risposta vera o falsa). Tempo a disposizione: 30 minuti. Punteggio: + 1 per ogni risposta corretta, - 1 per ogni risposta errata, 0 per ogni risposta non data. La prova è superata con un punteggio minimo di 18/30. Il voto, però, non sarà il risultato di un mero calcolo matematico, ma terrà conto anche della gravità degli errori commessi, a giudizio della commissione.

Il voto finale del corso integrato deriverà da una media ponderata tra il voto dei moduli di Neuroanatomia applicata all'attività motoria e di Fisiologia dell'esercizio e del controllo motorio

Testi di riferimento

NEUROANATOMIA APPLICATA ALL'ATTIVITA' MOTORIA
Neuroanatomia fondamentale e clinica; M.J.T. FitzGerald, Antonio Delfino Editore
FISIOLOGIA DELL’ESERCIO E DEL CONTROLLO MOTORIO
- Fisiologia dell'Uomo (a cura di E. Di Prampero e A. Veicstenas) Edi-Ermes
- W.J. Germann, C.L. Stanfield, Fisiologia umana, EdiSES, IV ed.