Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

MALATTIE DELL'APPARATO OSTEOARTICOLARE

Anno accademico e docente
Non hai trovato la Scheda dell'insegnamento riferita a un anno accademico precedente? Ecco come fare >>
English course description
Anno accademico
2022/2023
Docente
LEO MASSARI
Crediti formativi
10
Periodo didattico
Primo Semestre

Obiettivi formativi

REUMATOLOGIA
Il corso si propone di fornire una visione di insieme della disciplina e, in particolare, le conoscenze utili a comprendere l'etiologia e i meccanismi fisiopatologici delle principali malattie reumatiche sia infiammatorie che degenerative. Su queste basi verranno illustrate in maniera sistematica gli aspetti clinici, laboratoristici e di imaging delle principali malattie ed il razionale dell'approccio terapeutico con riferimento anche alle terapie con farmaci biologici. Particolare attenzione verrà dedicata ai sintomi d'esordio delle malattie sistemiche a prognosi più severa. Al termine del corso lo studente dovrà:
a) saper inquadrare i sintomi di esordio delle diverse patologie
b) sapere riconoscere i "sintomi di allarme" indicativi delle patologie di maggiore impatto
c) sapere identificare i fattori prognostici predittivi dell'outcome delle malattie
d) sapere impostare il relativo percorso diagnostico decisionale
e) sapere definire una impostazione terapeutica di base.
Lo studente dovrà inoltre sapere autonomamente interpretare in maniera ragionata i principali dati di laboratorio e le indagini strumentali utili per un corretto inquadramento diagnostico del problema clinico. Dovrà infine sapere illustrare ai pazienti gli aspetti salienti delle diverse patologie suggerendo agli stessi i corretti stili di vita da tenere. Considerare il ruolo delle differenze di genere in termini di approccio diagnostico, prognosi e risposta alle terapie delle principali malattie reumatiche sia infiammatorie che degenerative anche in relazione alle differenze di genere
MAL. APPARATO LOCOMOTORE
Il Corso si propone di fornire allo studente le conoscenze teorico-pratiche necessarie per riconoscere le principali patologie dell’Apparato Locomotore, suddividendo la materia in due grossi campi: l’Ortopedia e la Traumatologia.
Al termine del Corso lo studente dovrà, pertanto:
1) conoscere l'anatomia e la fisiologia dell'apparato locomotore; 2) conoscere le principali patologie malformative dello scheletro; 3) conoscere le principali patologie degenerative, traumatiche e tumorali dell'apparato locomotore; 4) saper interpretare le immagini diagnostiche alla luce dell’aspetto clinico; 5) saper indicare le priorità cliniche e strumentali al fine di una corretta diagnosi attraverso l'anamnesi, la semeiologia e la diagnostica strumentale.
Lo studente dovrà, altresì, conoscere le principali terapie conservative e chirurgiche per il trattamento delle malattie dell’Apparato Locomotore
MEDICINA FISICA E RIABILITATIVA
Il corso si propone di far conoscere i principi di base della riabilitazione, del recupero funzionale e della reintegrazione nell’ambito della comunità. Verrà presentata la Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute (ICF) dell’Organizzazione mondiale della Sanità. Verranno illustrate le modalità più innovative di valutazione e di presa in carico in team interprofessionale delle principali disabilità di prevalente origine osteo-muscolo-scheletriche considerando che la disabilità della persona non può essere “isolata” rispetto al funzionamento e alle problematiche internistiche preesistenti e alla comorbilità significativa presente.
Lo studente dovrà acquisire la consapevolezza che non esiste una correlazione “uno a uno” tra la malattia e lo spettro dei problemi disabilitanti che possono essere ad essa correlati. La disabilità dipende dai bisogni complessivi del paziente.
Lo studente dovrà conoscere il significato dell’utilizzo appropriato delle principali metodologie e tecniche di intervento riabilitativo nelle malattie dell’apparato locomotore.
ANATOMIA PATOLOGICA
Conoscenza di base dell’epidemiologia, della patogenesi, della morfologia e delle correlazioni anatomo-cliniche delle più frequenti malattie infiammatorie e dei tumori dell’apparato osteoarticolare e dei tessuti molli

Prerequisiti

Conoscenze di anatomia, fisica, fisiologia, patologia generale
Conoscenze approfondite di anatomia e fisiologia dell'apparato locomotore e conoscenze di base dei principali organi ed apparati. Buone conoscenze di biologia e fisiologia cellulare, di immunologia, con particolare riguardo per i processi flogistici immuno-mediati e l’autoimmunità, di genetica e di biologia molecolare. Nozioni generali di farmacologia. Conoscenze di semeiotica clinica generale sia fisica che strumentale.

Contenuti del corso

REUMATOLOGIA
PARTE GEN.: classificaz. ed epidemiologia delle principali mal. di interesse reumatologico.
Semeiotica del dolore di origine osteo-articolare e muscolo-scheletrica. Sem. reumatologica elementare dei principali distretti articolari.
Interpretazione dei principali dati di laboratorio (in particolare reattanti di fase acuta e test autoimmunitari).
Principali tecniche di imaging utilizzate in reumat.: Rx convenzionale, ecografia, TC, RM, radioisotopi.
Diagnosi precoce delle mal. reumatiche sistemiche e le red flags per il medico di medicina generale.
Il percorso diagnostico ragionato in reumatologia.
Cenni su terapie sintomatiche, glucocorticoidi, farmaci di fondo (disease modifying) e biotecnologici.
PARTE SPEC.: artriti infettive e post-infettive. Reumatismi infiammatori cronici: a. reumatoide, spondiloartriti sieronegative.
Connettiviti e vasculiti sistemiche (LES, Sclerosi sistemica, Poli-dermatomiositi, Sindrome di Sjogren, Polimialgia reumatica, S.da ac. anti-fosfolipidi, Connettiviti indifferenziate).
Artrosi primitiva e secondarie. Artropatie microcristalline: gotta, condrocalcinosi. Reumatismi extra-articolari e fibromialgia. Lombalgia meccanica e infiammatoria.
Mal. metaboliche dell'osso (osteoporosi, morbo di Paget, necrosi asettiche). Sindromi paraneoplastiche di interesse reumatologico: cenni.
Esercitazioni pratiche: esecuzione di manovre di semeiotica elementare reumatologica. Cenni di clinimetria.
Assistere alle procedure di: infiltrazioni locali e artrocentesi, capillaroscopia, ecografia articolare e muscolo-tendinea, densitometria ossea, analisi del liquido sinoviale.
MAL. APPARATO LOCOMOTORE
Generalità sulle fratture: etiologia, tipologia, classificaz., principi di trattamento; processi di guarigione.
Complicanze delle fratture: valutaz. e descrizione delle complicanze immediate, precoci e tardive delle fratture. Fratture articolari: classificaz., principi di trattamento. Fratture del collo del femore e vertebrali: epidemiologia, classificazioni, principi di diagnosi e di trattamento.
Patol. degenerativa artrosica di anca, ginocchio, colonna vertebrale, spalla: etiologia, aspetti clinici e diagnostici, diagnostica per immagini, principi di trattamento. Displasia congenita dell'anca. Lesioni legamentose e meniscali del ginocchio. Necrosi della testa del femore.
Ernia del disco e Scoliosi: aspetti epidemiologici, clinici, classificazione, principi diagnostici e di trattamento.
Patol. tendinea della spalla. Ostecondrosi giovanili.
Tumori benigni, maligni e metastasi ossee: aspetti epidemiologici, clinici e diagnostici.
MEDICINA FISICA E RIABILITATIVA
Principi generali di Med. Fisica e Riabilitazione.
ICF: Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute. Modalità della presa in carico riabilitativa con la realizzazione del progetto riabilitativo individuale basato su un approccio bio-psico-sociale che considera anche le differenze di genere.
Il lavoro in team interprofessionale.
Valutazione e trattamento delle principali patologie dell’apparato locomotore in base alla tipologia del danno disabilitante, l'età ed il genere della persona.
Indicazioni terapeutiche delle principali terapie fisiche strumentali: termoterapia, crioterapia, elettroterapia, idroterapia, campi magnetici.
ANATOMIA PATOLOGICA
1 – Ossa e articolazioni
Patologia di sviluppo e acquisita dell’osso e della cartilagine. Fratture, processo di riparazione.
Infezioni, infiammazioni, necrosi. Artriti infettive e sieronegative. Artrite reumatoide, a. psoriasica, spondilite anchilosante. Neoplasie ossee, cartilaginee, di incerta origine.
2 - Patologia dei tessuti molli
Caratteristiche generali e classificaz. dei tumori dei tessuti molli. Grading e staging dei sarcomi.
Tumori del tessuto adiposo, fibroso, fibroistiocitari, del tessuto muscolare liscio e scheletrico, vascolari, dei nervi periferici e tumori di incerta istogenesi.

Metodi didattici

REUMATOLOGIA
Il corso prevede 16 ore di didattica erogate attraverso lezioni in aula e 1 CFU professionalizzante erogato tramite esercitazioni pratiche da effettuarsi (secondo calendari predefiniti) presso la degenza, day-Hospital ed ambulatori dell’UOC di Reumatologia dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria S. Anna di Cona
MAL. APPARATO LOCOMOTORE
Il corso prevede 24 ore di didattica frontale erogate attraverso lezioni in aula e 1 CFU professionalizzante erogato tramite esercitazioni pratiche dedicate, principalmente, alla visione e descrizione di immagini radiografiche e strumentali.
ANATOMIA PATOLOGICA
Lezioni frontali

Modalità di verifica dell'apprendimento

REUMATOLOGIA
Esame orale: in media 1-2 domande su argomenti del programma, durata 15 min (si valuta la chiarezza espositiva la capacità di collegamento il rigore e la capacità comunicativa). L'accertamento finale terrà conto anche della parte professionalizzante.
MAL. APPARATO LOCOMOTORE
Esame orale: in media 2 domande su argomenti del programma, di cui una su una determinata patologia e 1 sulla visione ed identificazione di una immagine radiografica specifica (durata circa 15 minuti). Si valuta la chiarezza espositiva la capacità di collegamento il rigore e la capacità comunicativa.L'accertamento finale terrà conto anche della parte professionalizzante.
MEDICINA FISICA E RIABILITATIVA
Esame a quiz a scelta multipla (una sola risposta corretta su quattro-cinque possibili) composte da almeno 20 quiz. Si valutano le risposte corrette.
ANATOMIA PATOLOGICA
Esame a quiz a scelta multipla (una sola risposta corretta su quattro possibili) composte da circa 15- 20 quiz. Si valutano le risposte corrette.
IL VOTO FINALE RISULTA DALLA MEDIA ARITMETICA DEI VOTI CONSEGUITI IN CIASCUNA PROVA. Voti = 0,5 vengono approssimati per eccesso.
L'accertamento finale terrà conto anche della parte pratica.

Testi di riferimento

REUMATOLOGIA
UNIREUMA: Reumatologia per studenti e medici di medicina generale, Idelson-Gnocchi ed., 2008
Todesco S., Gambari P.F., Malattie reumatiche 3° ed., McGraw-Hill Companies ed., 2011
QUICK REVIEW REUMATOLOGIA a cura di F. Trotta e M. Govoni. Edizioni EdiSES 2014
Per approfondimenti:
EULAR Textbook on Rheumatic Diseases (in lingua inglese) BMJ Group 2012 Editor JWJ Bijlsma
CORE CURRICULUM – Reumatologia. L. Punzi, A. Doria, McGrawHill Education 2014
R. Perricone, Malattie autoimmuni sistemiche, Società Editrice Universo 2013
MAL. APPARATO LOCOMOTORE
Dispense delle lezioni
Grassi F.A., Pazzaglia U.E., Pilato G., Zatti G., Manuale di Ortopedia e Traumatologia, Elsevier Ed. 2012
MEDICINA FISICA E RIABILITATIVA
N. Basaglia (Ed). Medicina Riabilitativa. 4 volumi. Napoli: Idelson-Gnocchi, 2009
N. Basaglia (Ed). Progettare la Riabilitazione. Il lavoro in team interprofessionale. Milano: EdiErmes, 2002
ANATOMIA PATOLOGICA
Robbins and Cotran Pathological Basis of Diseases. Ninth edition, Elsevier 2015 (o precedenti edizioni)
Rubin, Anatomia patologica, 2014, Piccin Nuova Libraria
Mariuzzi G. M., Anatomia patologica e correlazioni anatomo-cliniche,2006, Piccin Nuova Libraria