Perchè scegliere il corso di laurea in Farmacia

[fonte: Scheda Unica Annuale del Corso di Studio in Farmacia - A.A.2022/2023]

 

IL TRATTO DISTINTIVO DEL CORSO
L'aspetto caratterizzante il corso di studio in Farmacia della Facoltà di Medicina, Farmacia e Prevenzione dell'Università degli Studi di Ferrara, è la preparazione che lo studente viene ad acquisire non solo rispetto al farmaco tradizionalmente inteso e alla sua evoluzione, ma anche ai prodotti della salute e del benessere (Integratori Nutrizionali ed Erboristici, Cosmetici, Dietetici). In relazione a questa premessa, il bagaglio formativo abbraccia aspetti scientifici, tecnici e di espressione verso l'utenza che, di fatto, caratterizzano la professione del farmacista in un contesto moderno e superano la semplificazione commerciale del ruolo.
Gli aspetti più professionalizzanti del Corso vogliono sottolineare l'importanza del bagaglio di competenze, e di responsabilità che ne derivano, del farmacista, professione che rappresenta l'anello di congiunzione fra istituzioni e figure del comparto sanitario e la popolazione, come sottolineato dalla recente introduzione di aspetti legati alla Clinical Pharmacy, Pharmaceutical care, 'presa in carico del paziente cronico', servizi di prevenzione primaria e secondaria come autoanalisi e telemedicina, e come anche emerso dalle recenti esigenze sanitarie imposte dall'emergenza pandemica.

STRUTTURA DEL CORSO
Il Corso di Studio in Farmacia di durata quinquennale a ciclo unico (che permette l'accesso a Master sia di I che di II livello che a percorsi di dottorato di ricerca e scuole di specializzazione) afferisce alla Classe di Laurea LM-13 Farmacia e farmacia industriale. Rientra nell'offerta formativa del Dipartimento di Scienze della Vita e Biotecnologie dell'Ateneo di Ferrara. Il Corso è ad accesso programmato (per una numerosità di posti che viene deliberata ogni anno) ed è caratterizzato da una didattica multidisciplinare e trasversale con diversi ambiti, indispensabile alla formazione del Farmacista moderno. La prima fase della formazione è strutturata da insegnamenti di base nell'ambito della chimica, della biologia ed anatomia, nonché del campo matematico-fisico ed informatico, a cui ne fanno seguito altri maggiormente caratterizzanti il profilo del laureato in Farmacia, per portare lo studente verso la conoscenza del farmaco, dei prodotti della salute e del benessere, dei dispositivi diagnostici e medici in tutte le espressioni - culturali ed etiche - legate alla preparazione, alla produzione, al controllo di qualità dei suddetti prodotti ed al consiglio. In particolare, il Corso di Studio - articolato in insegnamenti di didattica sia teorica frontale che pratica in laboratorio - è indirizzato al trasferimento di:
1. conoscenze degli aspetti legati alla progettazione, sviluppo, formulazione, produzione galenica ed industriale dei farmaci, dei prodotti della salute e benessere, dei dispositivi diagnostici e medici;
2. conoscenze degli aspetti di filiera finalizzati al controllo delle norme di buona preparazione dei farmaci, dei prodotti della salute e benessere, dei dispositivi diagnostici e medici;
3. conoscenze degli aspetti legati all'accertamento di qualità, sicurezza ed efficacia con particolare riferimento alla farmaco-epidemiologia e monitoraggio della sicurezza d'uso dei farmaci, dei dispositivi diagnostici e medici e della salute e benessere;
4. conoscenze di elementi di informazione sanitaria legati alla distribuzione e dispensazione dei farmaci, della salute e benessere, dei dispositivi diagnostici e medici;
5. conoscenze della formulazione, preparazione e controllo delle forme di dosaggio, convenzionali e innovative, di medicinali contenenti principi attivi di origine naturale, sintetica e biotecnologica, nonché dei prodotti cosmetici e salutistici;
6. conoscenze sulla interpretazione delle analisi cliniche più comuni e dell'organizzazione della farmacia;
7. conoscenze sulle tecniche di gestione e management della farmacia e dei rapporti con il pubblico e tra questo ed il Sistema Sanitario Nazionale.
Al quinto anno di corso è previsto un Tirocinio professionale obbligatorio, da svolgere presso una farmacia aperta al pubblico od ospedaliera, finalizzato alla acquisizione dei principali aspetti professionali che caratterizzano la figura del farmacista. Il Corso offre anche la possibilità di svolgere una parte degli studi all'estero, nell'ambito dei programmi di mobilità internazionale ai quali l'Università degli Studi di Ferrara aderisce.

DOPO LA LAUREA
Ai sensi della direttive 85/432/CEE e 2005/36/CE, con il conseguimento della laurea e della relativa abilitazione professionale, il laureato in Farmacia può svolgere la professione di farmacista, i cui campi di occupazione sono: gestione professionale delle farmacie aperte al pubblico, delle parafarmacie o dei servizi farmaceutici ospedalieri e assistenziali in genere; informazione scientifica del farmaco e sue specializzazioni; carriera nelle strutture sanitarie dell'amministrazione statale e parastatale; ricerca, produzione e controllo dei medicamenti nell'industria e nei grandi ospedali e presso le Aziende Sanitarie; ricerca, produzione e controllo dei prodotti della salute e del benessere; ricerca, produzione e controllo in ambito alimentare e veterinario.