INNOVATION AND INDUSTRIAL DYNAMICS

Anno accademico e docente
Non hai trovato la Scheda dell'insegnamento riferita a un anno accademico precedente? Ecco come fare >>
English course description
Anno accademico
2015/2016
Docente
FRANCESCO NICOLLI
Crediti formativi
7
Percorso
Management dei servizi pubblici e economia del territorio
Periodo didattico
Primo Semestre
SSD
SECS-P/06

Obiettivi formativi

Conoscenza dei più recenti sviluppi degli studi di innovazione.

Prerequisiti

Nessuno

Contenuti del corso

Il corso sarà strutturato nei seguenti moduli

1) Introduzione – il ruolo dell’innovazione negli studi economics (3 ore)
2) Metodi quantitavi per gli studi di innovazione e loro rilevanza. (6 ore)
3) Il contributo di Schumpeter agli studi di innovazione: concetto di innovazione, Innovazione VS Invenzione, Schumpeter Mark I and Mark II. (9 ore). Pagine selezionate di: J. Schumpeter (1942) Capitalism, socialism and Democracy.
4) L’eredità schumpeteriana. Riferimento principale: Jan Fagerberg, Schumpeter and the revival of evolutionary economics: an appraisal of the literature. Journal of Evolutionary Economics April 2003, Volume 13, Issue 2, pp 125-159.
In particolare all’interno del presente modulo ci focalizzaremo su:
- Rinascita degli studi schumpeteriani. (2 ore)
- Innovazione ed imprenditorialità. (2 ore)
-Interazione tra innovazione tecnologica ed istituzionale. I cicli lunghi.(2 ore)
- Sistemi nazionali di innovazione. (Riferimento principale: Freeman C (1995) The ’National System of Innovation’ in historical perspective. Cambridge Journal of Economics 19: 5–24; Lundvall BA (1992) National systems of innovation: towards a theory of innovation and interactive learning.; Nelson RR (ed) (1993) National systems of innovation: a comparative study. Oxford University Press, Oxford) (6 ore)
- Sistemi regionali di innovazione. Riferimento principale: Cooke PM, Uranga G, Etxebarria G (1997) Regional innovation systems: institutional and organisational dimensions. Research Policy 26: 475–491) (6 ore)
- Una visione evolutiva del cambiamento tecnologico. La razionalità limitata. Pagine selezionate di: Nelson RR, Winter SG (1982) An evolutionary theory of economic change. Harvard University Press, Cambridge, MA. (6 ore)
- Path-dependence. Riferimento principale: Arthur WB (1994) Increasing returns and path dependency in the economy. The University of Michigan Press, Ann Arbor) (3 hours)
- Innovazione e estruttura di mercato. I modelli neo-schumpeteriani. Riferimento principale: Competition and Innovation: An Inverted U Relationship Aghion P, Bloom N, Blundell R, Griffith R and Howitt P (2005) Quarterly Journal of Economics Direction of technical change (5 Hours)
5) Innovazione ed ambiente. Drivers e effetti dell’innovazione ambientale, il ruolo delle politiche ambientali e l’ipotesi di Porter. Riferimento principale: Horbach, J., Rammer, C., & Rennings, K. (2012). Determinants of eco-innovations by type of environmental impact — The role of regulatory push/pull, technology push and market pull. Ecological Economics, 78, 112–122. doi:10.1016/j.ecolecon.2012.04.005. (6 hours)
Un applicazione al settore dell’energia. Riferimento principale: Nesta, L., Vona, F., & Nicolli, F. (2014). Environmental policies, competition and innovation in renewable energy. Journal of Environmental Economics and Management. Volume 67, Issue 3, May 2014, Pages 396–411 doi:10.1016/j.jeem.2014.01.001

Metodi didattici

Lezione frontale

Modalità di verifica dell'apprendimento

Tesina più orale sui contenuti del corso

Testi di riferimento

Vedere references nel programma