Terapie Avanzate e Farmacologia Sperimentale

  • Durata: 3 anni
  • Modalità di ammissione: titoli e colloquio
  • Coordinatore: Prof.ssa Katia Varani
  • Sede: Università di Ferrara
  • Titolo finale: Dottore di ricerca in Terapie Avanzate e Farmacologia Sperimentale

  • Soggiorni di studio all’estero: non obbligatori
  • Curriculum: no
  • Obbiettivi formativi:

Il Dottorato di Ricerca in Terapie Avanzate e Farmacologia Sperimentale implica l’interazione tra i laboratori di ricerca di base e le competenze in area clinica chirurgica integrata, clinica medica generale e specialistica. E’finalizzato alla preparazione di professionisti dotati di elevate competenze sia pre-cliniche che cliniche nel settore delle cure innovative mediante farmaci prodotti per sintesi chimica, farmaci biologici e biotecnologici e utilizzando lo studio, lo sviluppo e l’applicazione di terapie cellulari, tissutali e geniche, in prospettiva di un possibile inserimento in ambiti lavorativi sia pubblici che privati.  Il Corso è caratterizzato da una forte innovatività soprattutto per la natura spiccatamente traslazionale degli approcci investigativi che si intendono sviluppare nei confronti di quelle malattie associate a gravi rischi di riduzione della qualità di vita. Le attività del Corso di Dottorato sono dirette a sviluppare capacità interdisciplinari di ricerca farmacologica e biomedica nel settore delle scienze per la salute della popolazione, dall'approccio molecolare fino ad affrontare problematiche di alta rilevanza medico-sanitaria mediante studi clinici sperimentali mirati al miglioramento della diagnosi e della terapia nel campo di diverse patologie. Il Dottore di Ricerca tramite l’ideazione, progettazione, implementazione, analisi e scrittura di progetti di ricerca sarà in grado di integrare e utilizzare le conoscenze acquisite al fine di sviluppare abilità tecniche avanzate, autonomia di giudizio e capacità decisionali fondamentali per ricoprire molteplici ruoli professionali di elevato profilo scientifico.

Il titolo di Dottore di Ricerca in Terapie Avanzate e Farmacologia Sperimentale fornirà competenze professionali utili non solo per il settore della ricerca, ma potrà essere utilizzato in attività di direzione e organizzazione presso Enti pubblici e privati attinenti la ricerca. Le competenze acquisite potranno essere utilizzate in Italia e all’estero in diversi campi, quali ad esempio: a) nei laboratori di ricerca di Università ed Enti di ricerca pubblici, privati e fondazioni sia nazionali che internazionali; b) industria farmaceutica e biotecnologica; c) centri di servizi di consulenza; d) comitati editoriali di riviste scientifiche nazionali ed internazionali.

  • Programma formativo:

Il Dottorato di Ricerca in Terapie Avanzate e Farmacologia Sperimentale è organizzato in modo da consentire l'approfondimento di tematiche inerenti alla ricerca sperimentale di base, applicata e traslazionale, una elevata qualificazione in ambito cellulare-morfologico, biomolecolare, farmacologico ed epidemiologico attraverso progetti innovativi utilizzando tecnologie d’avanguardia. Nel settore clinico il programma formativo è rivolto alla ricerca nell’area chirurgica integrata, medica generale e specialistica.

In particolare, il programma formativo è dedicato alle prospettive di progresso scientifico e tecnologico per migliorare la gestione assistenziale dei pazienti affetti dalle più diffuse e importanti malattie. Terapie avanzate di tipo cellulare o tissutale rappresentano i più innovativi approcci interventistici per numerose patologie che tramite queste strategie di medicina rigenerativa possono essere sempre più spesso curate in modo efficace e minimamente invasivo. L’approfondimento in epidemiologia e biostatistica consente di facilitare lo sviluppo di nuove metodiche di analisi informatizzata dei dati che prevedono approcci investigativi biomedici multidisciplinari concepiti mediante la condivisione di piattaforme internet o intranet con funzionalità di intelligenza artificiale e dedicati all’individuazione di biomarcatori correlati sia a fattori di rischio o di aggravamento delle patologie sistemiche o specialistiche, sia al monitoraggio dei profili d’efficacia e sicurezza di innovativi farmaci e/o protocolli terapeutici.

Si prevede di articolare le attività didattiche e sperimentali secondo un percorso formativo che promuove l'acquisizione di conoscenze multidisciplinari ed integrate nell'ambito dei diversi settori biomedici che identificano il Collegio dei Docenti. Tale programma intende fornire le conoscenze fisiopatologiche di base, con particolare attenzione alle conoscenze di biologia molecolare e cellulare, farmacocinetiche e farmacodinamiche, nuove strategie terapeutiche.  Inoltre si intende fornire competenze specifiche per affrontare i problemi sperimentali di base e clinici nello studio delle più diffuse malattie presenti nella popolazione.

La formazione dei dottorandi sarà completata attraverso la stesura di relazioni scientifiche a cadenza annuale, la partecipazione a programmi di ricerca e a Congressi Nazionali e Internazionali. Il programma di lezioni frontali, seminari e tirocini viene tenuto principalmente dai membri del Collegio dei Docenti e da esperti provenienti da prestigiose istituzioni nazionali ed internazionali o da aziende dell'industria farmaceutica e biotecnologica. Il percorso formativo scientifico è basato sul lavoro sperimentale svolto principalmente nei laboratori dei Dipartimenti afferenti alla Facoltà di Medicina, Farmacia e Prevenzione sotto la supervisione dei docenti e tutor. I settori di ricerca coinvolti comprendono molti aspetti della più avanzata ricerca di base in Farmacologia Sperimentale e della moderna ricerca clinica ed applicata nelle Terapie Avanzate (cellulari, tissutali e geniche). L'attività di ricerca potrà essere integrata da un periodo di formazione all'estero presso Università e Centri di ricerca stranieri e da periodi di stage in Italia presso Enti pubblici o privati regolarmente concordati.

  • Tematiche di ricerca:

Terapie Cellulari, Terapie Tissutali e Terapie Geniche; Farmacocinetica e Farmacodinamica; Sviluppo e Analisi di nuovi Bersagli Farmacologici; individuazione di Biomarcatori; Medicina Traslazionale; Precision Medicine, Metabolismo e Meccanismi Cellulari; Basi Molecolari delle Patologie; Morfologia Cellulare e Tissutale; Epidemiologia e Biostatistica; Analisi dei dati clinici e di imaging mediante strategie di Intelligenza Artificiale (machine learning e deep learning).