Sostenibilità ambientale e benessere

  • English version Bandiera-inglese
  • Durata: 3 anni
  • Modalità di ammissione: titoli e colloquio
  • Coordinatore: Prof. Paola Spinozzi
  • Sede: Ferrara
  • Internazionalizzazione: convenzione per International Joint PhD programme tra Università di Ferrara e WESTERN SYDNEY UNIVERSITY - WSU (Australia)
  • Titolo finale: dottore di ricerca in Enviromental Sustainability and Wellbeing - rilascio di doppio titolo di dottorato da parte di Università di Ferrara e Western Sydney University per i soli dottorandi ammessi al Joint PhD Programme.
  • Dipartimento Proponente: Studi Umanistici
  • Soggiorni di studio all’estero: almeno 6 mesi obbligatori nel corso dei 3 anni
  • Curriculum: NO
  • Obiettivi formativi:

Il corso di dottorato innovativo in Sostenibilità ambientale e Benessere è interdisciplinare, intersettoriale e internazionale. La sostenibilità è stata studiata con metodi disparati in vari settori disciplinari. L’obiettivo di questo corso è formare ricercatori che, partendo dall’originaria formazione, acquisiscano metodologie interdisciplinari e integrate per gestire la sostenibilità dell’ambiente in relazione al benessere degli organismi viventi. La formazione si basa sulla sinergia fra scienze umane e sociali; economiche e giuridiche; ecologiche, biologiche e chimiche. Competenze socio-umanistiche incentrate sulle culture della sostenibilità e la conservazione dei beni culturali saranno acquisite utilizzando le teorie dell’Ecocritica, dei Green Cultural Studies e Heritage Studies, i concetti di Antropocene, Planetary Boundaries, Circles of Social Life, indicatori come Ecological Footprint e i principi di miglioramento e gestione energetico-ambientale dell’ambiente costruito. Competenze in economia ambientale, econometria e diritto saranno incentrate sulla green, circular, and sharing economy applicate a sistemi produttivi, heritage e sviluppo locale. Competenze eco-biologiche e chimiche saranno acquisite studiando sia la diversità ecologica e genetica e il potenziale evolutivo delle specie sia la valutazione, il monitoraggio e la mitigazione degli effetti da attività antropogeniche e sostanze climalteranti e tossiche. Collocando ambiente e benessere sostenibile in una prospettiva di complessità biologica e culturale, una nuova generazione di ricercatori possiederà gli strumenti per gestire risorse, attività produttive e heritage in ecosistemi fragili e per migliorare la qualità della vita e della salute.

La formazione acquisita sarà apprezzata in settori tradizionali e innovativi in ambito nazionale e internazionale:

1. enti ministeriali, regionali, comunali per la gestione e valorizzazione del territorio, delle biodiversità, dei beni culturali; complessi archeologico-museali, parchi e zoo; istituti di ricerca quali ISPRA, EEA; organismi non-profit e ONG quali WWF, Greenpeace, OIE, FAO, FWW, Oxfam; agenzie per la salute quali OMS, ECDC, OCSE e di sviluppo quali UNDP, UNIDO, UNEP, World Bank;

2. industrie, imprese e law firms che si occupano di gestione di risorse rinnovabili e materiali in sede di costruzione; riutilizzo di materie prime seconde e riduzione degli scarti di lavorazione; riutilizzo di beni di consumo;

3. settore agro-ambientale, con riferimento al rilevamento e alla prevenzione di illeciti amministrativi e reati ambientali;

4. centri di ricerca e laboratori per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute e del benessere psico-fisico.

Le competenze interdisciplinari e integrate consentiranno ai dottori di ricerca di ricoprire molteplici ruoli professionali, quali: ricercatore, docente, divulgatore di culture della sostenibilità e del benessere in prospettiva olistica; dirigente di aziende, musei e siti archeologici sostenibili; policy maker ed esperto legale in green, circular e sharing economy; energy manager; programmatore di attività produttive; tossicologo ambientale e forense; certificatore di agricoltura sostenibile e biologica.

  • Programma formativo:

L’impostazione interdisciplinare del corso di dottorato in Sostenibilità ambientale e benessere richiede che ogni progetto di ricerca comprenda almeno due fra queste macro-aree disciplinari:

1. scienze umane e sociali;

2. economiche e giuridiche;

3. ecologiche, biologiche e chimiche.

Il programma formativo è suddiviso in attività specifiche per ogni studente e in attività per tutti gli studenti.

Le attività formative specifiche per ogni studente sono definite da due supervisori che rappresentano le diverse macro-aree rilevanti per il progetto di ricerca e sono individuati fra i docenti e i ricercatori che costituiscono il Collegio dei docenti. I supervisori interagiscono costantemente fra loro e con lo studente.

Le attività formative per tutti gli studenti sono caratterizzate dalla partecipazione di studiosi nazionali ed internazionali, membri del collegio docenti e ospiti, e prevedono:

A. un ciclo intensivo di seminari, laboratori e lezioni all’apertura del corso, nel mese di novembre;

B. una serie di seminari e laboratori da dicembre a maggio;

C. un modulo intensivo della durata di una settimana, finalizzato all’apprendimento della comunicazione multimediale.

Il ciclo di seminari e workshops nel mese di novembre è incentrato sui metodi della ricerca disciplinare e interdisciplinare e sulla definizione della sostenibilità e del benessere in una prospettiva umanistica e scientifica.

Il modulo intensivo della durata di una settimana, finalizzato all’apprendimento della comunicazione multimediale, è organizzato presso il Se@Unife, http://sea.unife.it/.

I seminari e i laboratori da dicembre a maggio hanno la durata di un mese ognuno, sono condotti in sinergia da studiosi di almeno due diversi ambiti disciplinari e si articolano in una serie di incontri nell’arco del mese.

I membri del Collegio dei docenti appartengono ai seguenti settori scientifico-disciplinari:

SETTORE SCIENTIFICO-DISCIPLINARESETTORE CONCORSUALEMACROSETTOREAREA CUN E VQR
L-LIN/10 LINGUE, LETTERATURE E CULTURE INGLESE E ANGLO-AMERICANA 10/L - ANGLISTICA E ANGLOAMERICANISTICA 10 – Scienze dell’antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche
L-LIN/12 LINGUE, LETTERATURE E CULTURE INGLESE E ANGLO-AMERICANA 10/L - ANGLISTICA E ANGLOAMERICANISTICA 10 – Scienze dell’antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche
L-ANT/07 ARCHEOLOGIA 10/A - SCIENZE ARCHEOLOGICHE 10 – Scienze dell’antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche
L-ANT/10 ARCHEOLOGIA 10/A - SCIENZE ARCHEOLOGICHE 10 – Scienze dell’antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche
M-GGR/02 GEOGRAFIA 11/B - GEOGRAFIA 11 – Scienze storiche, filosofiche e pedagogiche
SPS/07 SOCIOLOGIA GENERALE 14/C - SOCIOLOGIA 14 – Scienze politiche e sociali
SPS/08 SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI 14/C - SOCIOLOGIA 14 – Scienze politiche e sociali
SPS/10 SOCIOLOGIA DEI PROCESSI ECONOMICI, DEL LAVORO, DELL’AMBIENTE E DEL TERRITORIO 14/D - SOCIOLOGIA APPLICATA 14 – Scienze politiche e sociali
ICAR/12 DESIGN E PROGETTAZIONE TECNOLOGICA DELL’ARCHITETTURA 08/C - DESIGN E PROGETTAZIONE TECNOLOGICA DELL’ARCHITETTURA 08 – Ingegneria civile e Architettura
ICAR/20 PIANIFICAZIONE E PROGETTAZIONE URBANISTICA E TERRITORIALE 08/F - PIANIFICAZIONE E PROGETTAZIONE URBANISTICA E TERRITORIALE 08 – Ingegneria civile e Architettura
ING-IND/08 MACCHINE E SISTEMI PER L’ENERGIA E L’AMBIENTE 09/C - INGEGNERIA ENERGETICA, TERMO-MECCANICA E NUCLEARE 09 – Ingegneria industriale e dell’informazione
SECS-P/02 POLITICA ECONOMICA 13/A - ECONOMIA 13 – Scienze economiche e statistiche
SECS-P/05 ECONOMETRIA 13/A - ECONOMIA 13 – Scienze economiche e statistiche
IUS/01 DIRITTO PRIVATO 12/A - DIRITTO PRIVATO 12 – Scienze giuridiche
IUS/03 DIRITTO DELL’ECONOMIA, DEI MERCATI FINANZIARI E AGROALIMENTARI E DELLA NAVIGAZIONE 12/E - DIRITTO INTERNAZIONALE, DELL’UNIONE EUROPEA, COMPARATO, DELL’ECONOMIA, DEI MERCATI E DELLA NAVIGAZIONE 12 – Scienze giuridiche
IUS/05 DIRITTO DELL’ECONOMIA, DEI MERCATI FINANZIARI E AGROALIMENTARI E DELLA NAVIGAZIONE 12/E - DIRITTO INTERNAZIONALE, DELL’UNIONE EUROPEA, COMPARATO, DELL’ECONOMIA, DEI MERCATI E DELLA NAVIGAZIONE 12 – Scienze giuridiche
BIO/05 ZOOLOGIA E ANTROPOLOGIA 05/B - BIOLOGIA ANIMALE E ANTROPOLOGIA 05 – Scienze biologiche
BIO/07 ECOLOGIA 05/C - ECOLOGIA 05 – Scienze biologiche
BIO/10 BIOCHIMICA GENERALE 05/E - BIOCHIMICA E BIOLOGIA MOLECOLARE SPERIMENTALI E CLINICHE 05 – Scienze biologiche
BIO/16 ANATOMIA UMANA 05/H - ANATOMIA UMANA E ISTOLOGIA 05 – Scienze biologiche
BIO/18 GENETICA 05/I - GENETICA E MICROBIOLOGIA 05 – Scienze biologiche
MED/09 MEDICINA INTERNA 06/B - CLINICA MEDICA GENERALE 06 – Scienze mediche
MED/17 MALATTIE CUTANEE, MALATTIE INFETTIVE E MALATTIE DELL’APPARATO DIGERENTE 06/D - CLINICA MEDICA SPECIALISTICA 06 – Scienze mediche
MED/43 MEDICINA LEGALE E DEL LAVORO 06/M - SANITÀ PUBBLICA 06 – Scienze mediche
CHIM/01 CHIMICA ANALITICA 03/A - ANALITICO, CHIMICO-FISICO 03 – Scienze chimiche

Le attività formative prevedono collaborazioni di ricerca con istituzioni nazionali e internazionali che partecipano al programma di dottorato: Western Sydney University - WSU; Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale - ISPRA; Fondazione Edmund Mach - FEM; TECNALIA Research and Innovation; Centre for the Humanities and Health - CHH, King’s College London; Katholieke Universiteit Leuven; Pontificia Universidade Católica de Chile a Santiago e Villarrica - PUC; Pontifìcia Universidade Católica do Paraná a Curitiba, Brasile - PUCPR.

La ricerca su teorie, policies e buone pratiche di sostenibilità è alla base del Joint PhD con la WSU. I rapporti si sono sviluppati nell’ambito della Rete universitaria Routes towards Sustainability, https://www.routesnetwork.net/, fondata nel 2012, coordinata da UniFe e costituita da atenei di cinque continenti per promuovere ricerca e didattica innovativa su temi di sostenibilità ambientale, economica, sociale e culturale. Paul James, Professor of Globalization and Cultural Diversity presso la WSU, è Coordinatore del PhD in Sustainability e Direttore dell’Institute for Culture and Society - ICS, https://www.westernsydney.edu.au/ics, internazionalmente noto per la ricerca interdisciplinare e innovativa sulle crisi ambientali, la civiltà globale, le trasformazioni tecnologiche, l’instabilità economica, i cambiamenti geopolitici, la mobilità transnazionale e l’urbanizzazione. L’ICS, con le serie di seminari e i simposi annuali Knowledge/Culture che attraggono studiosi di fama mondiale, offre un eccellente contesto di ricerca.

L’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale – ISPRA partecipa alla formazione degli studenti offrendo metodi e strumenti scientifici, tecnologici e culturali per monitorare fonti e fattori di inquinamento, aumentare la tutela della salute, acquisire competenze in diritto ed economia ambientale.

La Fondazione Edmund Mach – FEM dà agli studenti la possibilità di utilizzare i laboratori per la caratterizzazione della biodiversità genomica e delle competenze dei ricercatori FEM nei campi dell’ecologia molecolare, ecosistemi sostenibili e qualità alimentare.

TECNALIA Research and Innovation, con sedi a Bilbao e Valencia, partecipa al progetto Horizon 2020 Green.eu, gestito dal Dipartimento di Economia e Management, e alla relativa rete Inno4sd.net - Innovation for Sustainable Development Network, www.inno4sd.net. Nelle sedi spagnole gli studenti potranno svolgere periodi di ricerca sulla green e circular economy, il design e le analisi delle innovazioni ambientali in contesti regionali.

La collaborazione con il Centre for the Humanities and Health – CHH diretto dal Prof. Brian Hurwitz presso il King’s College a Londra è nata nel 2006 all’interno del Socrates-Erasmus European Thematic Network Interfacing Science, Literature and the Humanities. Gli studenti potranno svolgere ricerca presso il CHH, la cui autorevolezza nel campo delle Medical Humanities ha acquisito da anni risonanza internazionale.

La Katholieke Universiteit Leuven ospita il gruppo di ricerca sulla Consumer Protection in a Circular Economy, coordinato dalla Prof. Evelyne Terryn e formato da economisti, ingegneri, filosofi e giuristi. Gli studenti potranno svolgere periodi di ricerca interdisciplinare sull’economia circolare nei procedimenti produttivi e nell’utilizzo delle risorse.

La collaborazione con la Pontificia Universidade Católica de Chile a Santiago e Villarrica – PUC e con la Pontifìcia Universidade Católica do Paraná a Curitiba, Brasile – PUCPR nasce nel 2012, con la fondazione della Rete universitaria Routes towards Sustainability. Gli studenti potranno partecipare a gruppi di ricerca su forme di sostenibilità locale e territoriale presso la PUC e su architettura e design sostenibile presso la PUCPR.

  • Tematiche di ricerca:

Il tema centrale è la sostenibilità intesa come insieme complesso fondato sull’interdipendenza fra gli ecosistemi naturali e antropici e il benessere materiale e immateriale degli organismi che li abitano. La sostenibilità ambientale e il benessere aggregano discipline dell’antichità e letterarie, sociali, economiche, statistiche, giuridiche; biologiche, chimiche, mediche, della pianificazione e dell’ingegneria. La sinergia delle discipline sostiene metodologie innovative volte alla formazione di competenze culturali e scientifiche necessarie a comprendere che la gestione e il rinnovamento delle risorse naturali e dei patrimoni culturali è in stretta interdipendenza con la qualità della vita e la promozione della salute.

La sostenibilità dell’ambiente in rapporto al benessere presenta una articolazione tematica complessa che interseca vari settori ERC:

Scienze sociali e umanistiche

SH1 Individui, istituzioni e mercati: economia, finanza e gestione

SH2 Istituzioni, valori, credenze e comportamenti: sociologia, antropologia sociale, scienze politiche, diritto, comunicazione, studi sociali della scienza e della tecnologia

SH3 Ambiente, spazio e popolazione: studi ambientali, geografia, demografia, migrazioni, studi regionali e urbani

SH4 La mente umana e la sua complessità: scienze cognitive, psicologia, linguistica, educazione

SH5 Culture e produzione culturale: letteratura e filosofia, arti visiva e dello spettacolo, musica, studi culturali e comparativi

SH6 Lo studio del passato umano: archeologia, storia e memoria
Matematica, scienze fisiche, informazione e comunicazione, ingegneria, scienze della terra e dell'universo

Scienze fisiche e ingegneria

PE4 Scienze chimiche fisiche e analitiche: chimica analitica, teoria chimica, chimica fisica / fisica chimica

PE8 Ingegneria dei prodotti e dei processi: design dei prodotti, design e controllo dei processi, metodi di costruzione, ingegneria civile, sistemi energetici, ingegneria dei materiali

PE10 Scienza sistemica: geografia fisica, geologia, geofisica, meteorologia, oceanografia, climatologia, ecologia, cambiamenti ambientali globali, cicli biogeochimici, gestione delle risorse naturali

Scienze della vita

LS2 Genetica, genomica, bioinformatica e biologia dei sistemi: genetica molecolare e delle popolazioni, genomica, trascrittomica, proteomica, metabolomica, bioinformatica, biologia computazionale, biostatistica, modellazione e la simulazione biologica, biologia dei sistemi, epidemiologia genetica

LS6 Immunità e infezione: immunobiologia, eziologia dei disturbi immunitari, microbiologia, virologia, parassitologia, malattie infettive globali e di altro tipo, dinamica della popolazione delle malattie infettive, medicina veterinaria

LS7 Strumenti diagnostici, terapie e salute pubblica: eziologia, diagnosi e cura della malattia, salute pubblica, epidemiologia, farmacologia, medicina clinica, medicina rigenerativa, etica medica

LS8 Biologia evolutiva, delle popolazioni e ambientale: evoluzione, ecologia, comportamento animale, biologia della popolazione, biodiversità, biogeografia, biologia marina, eco-tossicologia, citologia