Medicina Molecolare

Descrizione Corso - aggiornato al 35° ciclo
  • Soggiorni di studio all'estero: non obbligatori
  • Obiettivi formativi: il dottorato di ricerca in Medicina Molecolare si basa sull’integrazione di esperienze di docenti attivi nel campo dello studio delle lesioni genetiche, della patogenesi molecolare, della farmacologia e della clinica. Questo dottorato intende favorire lo sviluppo di un percorso formativo rivolto all’elaborazione e all’impiego di tecnologie innovative nel campo della ricerca biomedica, con uno stretto contatto tra discipline pre-cliniche e cliniche, per accelerare il processo di “discovery-validation-translation” nella messa a punto di approcci innovativi per la prevenzione, diagnosi e cura di malattie oncoematologiche, internistiche e specialistiche. L’esperienza dei docenti consente di offrire un percorso formativo che prevede, anche mediante frequenti soggiorni all’estero, l’utilizzo di tecnologie di ultima generazione relativamente a:
  1. Modelli sperimentali per la comprensione del ruolo di fattori trascrizionali, recettori, ormoni, microRNA
  2. Interazioni cellula tumorale e microambiente, flogosi, risposta immune, sistema emocoagulativo
  3. Istotipo, lesioni genetiche e ricadute diagnostico-terapeutiche
  4. Genetica e interazioni molecolari in oncoematologia, in medicina interna e specialistica
  5. Nuovi bersagli farmacologici
  6. Attività di nuovi composti e marcatori di risposta ai farmaci
  7. Neuro-farmacologia
  8. Agenti biologici/scaffold e cell homing
  9. Approcci sperimentali nell’ambito della medicina rigenerativa
  10. Prevenzione
  11. Approcci sperimentali in immunoterapia
  • Curriculum: no
  • Programma formativo: il  corso di dottorato di ricerca in Medicina Molecolare ha come obiettivo ultimo quello di fornire le competenze necessarie per esercitare, presso Università, enti pubblici o soggetti privati, attività di ricerca di alta qualificazione in ambito biomedico e farmacologico. Il programma formativo di questo dottorato prevede un’attenzione particolare verso due aree scientifiche, la Medicina Molecolare e la Farmacologia, la cui integrazione è fondamentale per lo sviluppo di strategie innovative per la cura e il mantenimento della salute dell’uomo. La composizione del Collegio dei docenti garantisce competenze particolarmente sviluppate nell’ambito dell’ematologia, dell’oncologia, della reumatologia, della clinica sperimentale, della farmacologia, delle malattie genetiche, della biologia molecolare e cellulare, dell’immunologia, dell’odontostomatologia, delle neuroscienze, della risposta infiammatoria.
    Si prevede di articolare le attività didattiche e sperimentali secondo un percorso formativo che promuove l'acquisizione di conoscenze multidisciplinari ed integrate nell'ambito dei diversi settori disciplinari medico-biologici afferenti ai Dipartimenti proponenti. Tale programma intende fornire: 1) conoscenze fisiopatologiche di base relative alla salute dell'uomo, conoscenze di biologia molecolare e cellulare, conoscenze farmacologiche e di farmacogenetica, strumenti per l’individuazione di bersagli molecolari per la realizzazione di nuove strategie terapeutiche e la messa a punto di nuovi farmaci biologici; 2) competenze specifiche per affrontare i problemi sperimentali di base e clinici nello studio delle malattie degenerative, neoplastiche, neurologiche, psichiatriche e infiammatorie croniche, e nello studio della medicina rigenerativa in modo innovativo, grazie alla possibilità di modulare la propria formazione scientifica in base a specifici obiettivi individuati in collaborazione con ciascun tutor; 3) strumenti per la stesura di relazioni scientifiche e programmi di ricerca e per un’efficace comunicazione della scienza in diversi contesti.
    Per garantire un certo grado di flessibilità alla formazione dei Dottorandi, l'acquisizione dei CFU non è organizzata secondo un rigido calendario annuale di lezioni e seminari: ciascun Dottorando può scegliere i corsi di lezioni ed i cicli di seminari da seguire in base alle attività di ricerca perseguite e agli obiettivi individuati con il Tutor, fermo restando l'obbligo di accumulare almeno 15 CFU per il primo anno.
    Il programma di lezioni e seminari viene tenuto principalmente dai membri del Collegio dei Docenti, da esperti provenienti da prestigiose istituzioni nazionali ed internazionali o da aziende dell'industria farmaceutica e biotecnologia. Il percorso formativo scientifico è basato sul lavoro sperimentale svolto nei laboratori dei Dipartimenti proponenti sotto la supervisione di un Tutor. I settori di ricerca coinvolti comprendono molti aspetti della più avanzata ricerca di base in medicina molecolare e farmacologica e della moderna ricerca clinica ed applicata.
    L'attività di ricerca è integrata da un periodo di formazione all'estero (3-18 mesi) presso università e centri di ricerca stranieri e da periodi di stage in Italia presso Enti pubblici regolarmente concordati.
  • Tematiche di ricercaOncoematologia, Sviluppo e analisi di nuovi bersagli farmacologici, Analisi della regolazione dell’espressione genica e studio di lesioni genetiche, Medicina rigenerativa, trapianti e impianti, Farmacogenetica.