APPARECCHIATURE I - RADIOPROTEZIONISTICA FISICA E MEDICA

Anno accademico e docente
Non hai trovato la Scheda dell'insegnamento riferita all’anno accademico di tuo interesse? Ecco come fare >>
English course description
Anno accademico
2017/2018
Docente
CORRADO CITTANTI
Crediti formativi
9
Periodo didattico
Secondo Semestre

Obiettivi formativi

RADIOPROTEZIONE FISICA e APPARECCHIATURE
Capacità di valutazione della qualità dell'immagine analogica mediante i parametri oggettivi che la caratterizzano e comprensione delle possibilità offerte dall'immagine digitale; conoscenza dei principi fisici delle principali metodologie per indagini morfologiche e funzionali a scopo sanitario con campi d'energia esterni e della natura delle grandezze fisiche evidenziate. Comprensione delle basi radiobiologiche e cliniche della radioterapia e delle modalità fisiche e tecniche con le quali se ne attuano le indicazioni.
RADIOPROTEZIONE MEDICA
Richiamare ed approfondire nozioni fondamentali nel campo della radiobiologia applicata alle scienze delle professioni sanitarie. Approfondire, inoltre, i principi guida che hanno condotto alle attuali vigenti normative e legislazioni in ambito locale e nazionale riguardanti la radioprotezione degli operatori sanitari, dei pazienti e della popolazione.
SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO
Conoscere il quadro normativo generale, l’organizzazione e i soggetti fondamentali che svolgono un ruolo nel sistema di prevenzione aziendale.
Conoscere i concetti e la metodologia generale della valutazione dei rischi e della prevenzione e protezione nei luoghi di lavoro.
Conoscere i principali rischi presenti nell’ambiente sanitario: biologici, chimici e fisici.
Conoscere e saper utilizzare le misure di prevenzione e protezione, collettive ed individuali.
PATOLOGIA GENERALE
Acquisire le basi per la conoscenza delle cause delle malattie nell'uomo, i meccanismi patogenetici e fisiopatologici fondamentali dalla cellula agli apparati ed ai sistemi. Saper analizzare ed interpretare i principali meccanismi patogenetici e fisiopatologici delle malattie umane e le loro conseguenze.

Prerequisiti

Conoscenze di base di fisica, chimica e biologia. Nozioni di anatomia, biochimica e fisiologia. Conoscenza delle basi della dinamica, del calore, delle onde sonore e luminose, della fisica atomica. Conoscenze di base della fisica delle radiazioni ed interazioni con la materia. Nozioni di biologia della cellula eucariota, con particolare riferimento alle caratteristiche del suo ciclo cellulare.

Contenuti del corso

RADIOPROTEZIONE FISICA
Interazioni tra radiazioni ionizzanti e materia: sezione d'urto e coefficiente d'attenuazione; interazioni fotoni e materia; potere frenante; interazioni particelle cariche e materia. Elementi di radioattività.
RADIOPROTEZIONE MEDICA
Richiami storici e di radiobiologia. Dose Assorbita, Dose Equivalente e Dose Efficace. Principali D.L. in materia di radioprotezione (RP). I principi della RP: giustificazione, ottimizzazione e limitazione della dose. Rischi derivanti dall'uso di sostanze radioattive. La RP del personale professionalmente esposto ed i limiti di dose. Figure professionali deputate alla gestione della RP. Aree a rischio radiogeno. Dispositivi tecnici di RP in Radiodiagnostica e Medicina Nucleare. La RP del paziente. Assicurazione di qualità e controlli di qualità. Il TSRM e l'ottimizzazione: metodi di riduzione della dose ed il concetto di Buone Pratiche. RP in gravidanza ed allattamento. RP della popolazione: la Radioecologia. Norme per lo smaltimento dei rifiuti radioattivi solidi e liquidi. RP in ambito di ricerca scientifica.
SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO
Riferimenti normativi generali della tutela della salute nei luoghi di lavoro. DLgs 81/08 - Titolo I - Principi comuni. Concetti e soggetti della prevenzione nei luoghi di lavoro: compiti, doveri e responsabilità. Metodologia della valutazione dei rischi applicata all’ambiente sanitario. Rischi: classificazione, valutazione, modalità di esposizione, effetti sull’organismo a breve e a lungo termine, misure di prevenzione e protezione collettive e individuali, procedure di sicurezza, con particolare riferimento agli agenti biologici che si trasmettono per via parenterale e per via aerea, agli agenti chimici pericolosi presenti in ambiente sanitario e agli agenti fisici (radiazioni non ionizzanti) di uso sanitario.
PATOLOGIA GENERALE
Patologia cellulare: Gli adattamenti cellulari: ipertrofia, iperplasia, atrofia, involuzione, metaplasia. Il danno cellulare: patogenesi, danno da radicali, ischemia. La morte cellulare: apoptosi, necrosi, autofagia Patologia ambientale: agenti fisici, agenti chimici. La dieta: le malattie carenziali; l'obesità. Infiammazione. Mediatori pro-infiammatori. Fase vascolare. Fase cellulare. Tumori: epidemiologia dei tumori; eziologia dei tumori (malattia multifattoriale). Nomenclatura e classificazione oncogeni e oncosoppressori. Fisiopatologia. Meccanismo di formazione della placca aterosclerotica
APPARECCHIATURE
Proprietà dell'immagine: intensità, livello luminoso, minimo separabile, contrasto, funzione di trasferimento della modulazione, immagine analogica e digitale. Generatori di raggi X: tubo a raggi X, cuffia, circuiti di alimentazione, cavi, tavolo di comando, usura. Intensificatore d'immagine: ingrandimento e penombra geometrici, componenti, lettura dell'immagine, visualizzazione e registrazione. Cassetta radiografica: composizione, struttura film, immagine latente, curva sensitometrica, effetti dei parametri di trattamento, film radiografico, schermi di rinforzo, fosfori a memoria, griglia. Tomografia convenzionale e assistita da computer: profondità del corpo estraneo, stratigrafia convenzionale, TAC, iterazione, convoluzione, retroproiezione, evoluzione tecnologica, tomografia volumetrica a spirale. Ultrasuoni e materia: natura delle onde, impedenza del mezzo, coerenza e interferenza, piezoelettricità, propagazione delle onde in un mezzo elastico, assorbimento e diffusione delle onde, effetto dell'emissione pulsata. Diagnostica per immagini con ultrasuoni: oscilloscopio a raggi catodici, sonda ultrasonora, ecosegnale e scansioni, immagine ecografica in tempo reale, sonda eco-doppler, azione delle onde ultrasonore sui tessuti. Radioterapia con radiazioni convenzionali: dose assorbita e kerma, superfici e curve isodose, effetti radiobiologici, prerequisiti di un fascio di fotoni e di elettroni per teleterapia

Metodi didattici

Il corso si basa su lezioni frontali in aula su tutti gli argomenti del corso proposti e confronto diretto con gli studenti attraverso il dialogo e le domande per capire il livello di comprensione dei vari argomenti trattati. Alcuni moduli prevedono, inoltre, esercitazioni pratiche.

Modalità di verifica dell'apprendimento

RADIOPROTEZIONE FISICA + APPARECCHIATURE
Prova scritta, costituita da 5 domande a risposta aperta, su tutti gli argomenti trattati a lezione. Ad ogni risposta vengono assegnati da 0 a 6 punti. La prova ha lo scopo di valutare la comprensione della materia tramite l’accuratezza delle risposte e la chiarezza nella stesura dell’elaborato. Il tempo previsto per la prova è di 50 minuti, non è consentito consultare testi, PC, cellulari, calcolatrici.
RADIOPROTEZIONE MEDICA
Esame orale comprensivo di due domande sui vari argomenti presentati nel corso delle lezioni (durata 20-30 minuti) valutando la chiarezza espositiva, la capacità di collegamento e la qualità comunicativa.
SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO
Esame scritto: questionario a risposte multiple, composto di 16 domande (4 risposte possibili, di cui una soltanto esatta). Punteggio di valutazione: risposta esatta: 2 punti; risposta esatta con correzione: 1 punto; risposta sbagliata o non risposta: 0 punti. Durata dell’esame: 30 minuti
PATOLOGIA GENERALE
Prova scritta: quiz a risposta multipla su tutti gli argomenti trattati nel corso. La prova ha lo scopo di valutare lo studio della materia e la comprensione degli argomenti di base. Il tempo previsto per la prova è di 45 minuti. Non è consentito consultare testi o utilizzare dispositivi elettronici (PC, smart phone, calcolatrici, ecc.). Il voto finale è la somma delle risposte corrette indicate nel quiz, per superare l’esame è necessario acquisire un punteggio minimo di 18.
IL VOTO FINALE RISULTA DALLA MEDIA PONDERATA DEI VOTI CONSEGUITI IN CIASCUNA PROVA.

Testi di riferimento

RADIOPROTEZIONE FISICA e APPARECCHIATURE
Dispense e altro materiale didattico forniti dai docenti
RADIOPROTEZIONE
1) Martinenghi C., Fossati V., Radiobiologia, Ed. Raffaello Cortina, Milano
2) Orecchia R., Lucignani G., Tosi G., Elementi di Radiobiologia Clinica e Radioprotezione, Ed. Archimedica 2001
3) Dispense in formato elettronico fornite a fine corso dal Docente
MEDICINA DEL LAVORO IN AMBITO RADIOLOGICO: Dispense in formato elettronico fornite a fine corso dal Docente
PATOLOGIA GENERALE
1) Rubin, Patologia, Casa Ed. Ambrosiana
2) Pontieri Russo Frati, Patologia Generale, Piccin Ed.
3) Stevens Lowe Scott, Patologia, Casa Ed.Ambrosiana