STORIA DELL'ARTE GRECA E ROMANA

Anno accademico e docente
Non hai trovato la Scheda dell'insegnamento riferita a un anno accademico precedente? Ecco come fare >>
English course description
Anno accademico
2021/2022
Docente
PATRIZIA BASSO
Crediti formativi
6
Periodo didattico
Primo Semestre
SSD
L-ANT/07

Obiettivi formativi

Attraverso l’approfondimento monografico di una particolare tematica (i contesti e i monumenti funerari) il corso mira a fornire agli studenti le seguenti principali abilità:

- applicare un approccio metodologico interdisciplinare nella lettura e interpretazione dell’antico;
- contestualizzare nel quadro storico e socio-economico le manifestazioni artistiche della civiltà greco-romana;
- evidenziare le forme culturali sottese alle scelte artistiche e il ruolo della committenza;
- saper scrivere e presentare oralmente una ricerca personale.


Le principali conoscenze acquisite saranno:

- i contesti funerari antichi (con particolare focus sull’età romana) come sono noti dalle fonti letterarie, epigrafiche e archeologiche e in relazione alla società e alla cultura del tempo;
- gli aspetti storico-artistici, giuridici, socio-economici e cultuali dei contesti funerari, con particolare focus sui monumenti funerari e le loro caratteristiche storico-artistiche ed epigrafiche in relazione alle committenze;
- l’ubicazione dei contesti funerari in relazione allo spazio urbano e rurale;
- le analisi (antropologiche, paleobotaniche, archeozoologiche, chimiche ecc.) che si possono applicare nello studio dei contesti funerari;
- le modalità di indagine, documentazione e recupero dei contesti funerari durante le attività di scavo.

Prerequisiti

conoscenze di base dello sviluppo storico-artistico del mondo greco e romano

Contenuti del corso

Il corso propone un approfondimento monografico sul tema dei contesti e dei monumenti funerari greci e romani (con focus sull'età romana). In una prima parte del corso si affronterà lo studio degli aspetti storico-artistici, giuridici, topografici, socio-economici e cultuali delle tombe/necropoli, trattandone la tipologia e la distribuzione, le caratteristiche architettoniche ed epigrafiche dei monumenti funerari, i corredi, gli aspetti rituali ecc. In una seconda parte si approfondirà l’apporto che le diverse tipologie di analisi (antropologiche, paleobotaniche, archeozoologiche, chimiche ecc.) possono fornire allo studio di tali tematiche e si affronteranno i temi relativi alle modalità di indagine, documentazione e recupero dei contesti funerari. In una terza si analizzeranno in dettaglio alcuni esempi particolarmente significativi di tali contesti in ambito cisalpino (anche attraverso la presentazione di ricerche individuali degli studenti) e si realizzeranno una o due uscite didattiche per analizzare da vicino taluni monumenti (le visite saranno concordate con gli studenti all’inizio del corso).

Metodi didattici

Lezioni frontali nella prima parte del corso; seminari/laboratori e uscite didattiche da concordare all’avvio del corso nella seconda e terza parte.
I PowerPoint delle lezioni sono a disposizione degli studenti, visibili sulla pagina on line dell’insegnamento.

Modalità di verifica dell'apprendimento

La prova d’esame intende verificare il livello del raggiungimento degli obiettivi formativi sopra indicati.

Gli studenti (frequentanti e non frequentanti) dovranno elaborare, almeno una settimana prima dell’esame orale, una ricerca scritta su una necropoli/contesto funerario della Cisalpina.
L’elaborato dovrà avere una lunghezza di 10-12 pagine da 2000 battute ciascuna, comprese le note, la bibliografia ed eventuali immagini.

L’esame orale verterà su alcune domande sulla parte generale e sulle uscite didattiche (questa parte varrà il 40% del voto finale) e sulla discussione della tesina sul contesto funerario cisalpino scelto per l'approfondimento (questa parte varrà il 60% del voto finale).

Testi di riferimento

Materiale fornito dal docente (PowerPoint delle lezioni) da integrare con lo studio di un testo a scelta fra quelli che verranno presentati a lezione e che comunque sono indicati nella prima slide di ogni lezione.
Per i testi da utilizzare nell’approfondimento personale da presentare in sede di esame gli studenti potranno chiedere informazioni e consigli al docente.