Tirocini

Link In evidenza:

Nota bene: nel caso di tirocinio aziendale attivato tramite Progetto formativo Almalaurea inserire SEMPRE:

- numero crediti del tirocinio, i crediti possono essere collegati alla tesi di laurea

- Nella descrizione del progetto formativo => specificare la durata del tirocinio. Se si collega il tirocinio alla tesi di laurea specificare SEMPRE nella descrizione del progetto formativo  che si richiede la copertura assicurativa per per un periodo pari a CFU tirocinio + cfu prova finale (e.g. 12 cfu tirocinio + 12 cfu prova finale = periodo pari a 600 ore)

- nome del tutor didattico/relatore del progetto: inserire SEMPRE nella descrizione del progetto formativo il nome del tutor didattico / relatore, ovvero del docente con cui si è concordato il progetto e che lo seguirà nel suo svolgimento

I Tirocini formativi e di orientamento rappresentano una delle innovazioni più significative introdotte dalla riforma universitaria nella struttura dei corsi di studio.
Sono modalità di formazione centrate "sull'imparare facendo", sulla sperimentazione diretta nel mondo del lavoro, sul contributo formativo che anche le imprese possono dare, rendendo fruibile il loro patrimonio di professionalità e di tecnologie.
Con i Tirocini si vuole agevolare l'incontro tra la domanda e l'offerta nel mondo del lavoro, sostenere i processi di accoglienza delle imprese verso i giovani e favorire il processo di integrazione tra il sistema universitario ed il mondo professionale.


Normativa

Il tirocinio si svolge non prima dell'inizio dell'ultimo periodo di lezioni del secondo anno di corso, ha una durata minima variabile per corso di laurea e compresa tra 75 e 300 ore (in base ai crediti assegnati all'attività)  e viene svolto in tempi da concordare con i responsabili aziendali.
Lo studente svolge il tirocinio in maniera più o meno attiva, in dipendenza dalla propria preparazione, capacità di iniziativa e volontà di capire e risolvere i problemi: può partecipare, cioè , allo studio ed alla individuazione dei miglioramenti da apportare al prodotto o al processo che sta esaminando, fornendo un suo contributo originale, oppure limitarsi ad apprendere ed applicare alcune tecniche non insegnate nei corsi universitari.
La valutazione del profitto del tirocinio (idoneità) corrispondenti ai crediti di tipo F presenti nel piano di studi è svolta da una commissione che comprende almeno il tutor universitario, sulla base di un eventuale elaborato redatto dal tirocinante e di un giudizio espresso dal tutor interno all' azienda ospitante. Nell'ambito della generale attività di formazione può essere previsto un periodo dedicato allo studio di uno specifico problema di interesse aziendale che potrebbe poi sfociare nella tesi di laurea.

IMPORTANTE: il tutor didattico del TIROCINIO  deve essere un docente del proprio Corso di Studio.

Laboratorio di Informatica o Laboratorio di Automazione

Cosa fare per intraprendere uno stage per tesi in azienda :

Una volta identificata l'azienda la procedura da seguire con i link alla modulistica da compilare con le relative indicazioni sono reperibili al link https://de.unife.it/it/didattica/tirocini-e-rapporti-con-le-imprese/schema-tirocini

Per informazioni:

Ing. Elisa Gulmini
tel: 0532-974867
mail:elisa.gulmini@unife.it

Vedi anche:

Offerte di lavoro e tesi

Progetto Formativo

e visita il sito

Tirocini e stage (sito di Ateneo)