SOCIOLOGIA DEL DIRITTO

Anno accademico e docente
Non hai trovato la Scheda dell'insegnamento riferita a un anno accademico precedente? Ecco come fare >>
English course description
Anno accademico
2020/2021
Docente
ORSETTA GIOLO
Crediti formativi
6
Periodo didattico
Secondo Semestre
SSD
IUS/20

Obiettivi formativi

Il corso ha l'obiettivo di introdurre ad una riflessione critica delle relazioni fra società e diritto, prendendo in considerazione il rapporto fra mutamento sociale e mutamento giuridico, la distinzione fra norme sociali e norme giuridiche, la prospettiva sociologica della teoria della azione e del potere. La prima parte del corso (24 ore) sarà inoltre dedicato all'analisi sociologico-giuridica del fenomeno della criminalità organizzata, con particolare riferimento ai meccanismi che permettono alle mafie di radicarsi nei contesti sociali più diversificati, distinguendo tra radicamento originario e espansione territoriale. La seconda parte del corso (8 ore) sarà inoltre dedicata all’analisi di alcuni casi specifici. Le principali conoscenze acquisite riguarderanno la comprensione del rapporto esistente tra diritto e società e l’approfondimento delle principali questioni e dei fenomeni che investono le società contemporanee e influenzano l’evoluzione del diritto stesso. Di conseguenza, le principali abilità, che gli studenti acquisiranno, riguarderanno la capacità di utilizzare la prospettiva sociologico-giuridica per la comprensione, l’analisi e la critica del diritto.

Prerequisiti

Buona conoscenza della lingua italiana. Possesso di adeguate capacità logiche. Attitudine al ragionamento e senso critico. Interesse per i temi affrontati nel corso.

Contenuti del corso

Il corso prevede 40 ore di didattica. La parte introduttiva del corso (8 ore) sarà dedicata a chiarire le specificità della prospettiva sociologico-giuridica. La prima parte del corso (24 ore) sarà dedicata alla sociologia del crimine organizzato. La seconda parte del corso (8 ore) sarà invece dedicata all’analisi di casi specifici.


Metodi didattici

Il corso è organizzato in lezioni in aula su tutti gli argomenti riguardanti il programma. Durante le lezioni particolare attenzione sarà rivolta alla partecipazione degli studenti e all’indicazione delle fonti e dei materiali utili ai fini dell’analisi degli argomenti affrontati. Alle lezioni verranno affiancati seminari di approfondimento, grazie alla partecipazione di docenti interni e esterni a UNIFE. I seminari dedicati alla sociologia del crimine organizzato fanno parte del ciclo di incontri organizzato dal Laboratorio MaCrO – laboratorio di studi interdisciplinari sulla mafia e le altre forme di criminalità organizzata.

Modalità di verifica dell'apprendimento

L’esame consiste unicamente in una prova orale al fine di verificare il livello di raggiungimento degli obiettivi formativi precedentemente indicati. Lo studente è chiamato a rispondere a tre domande sui diversi argomenti che formano oggetto del corso. La valutazione finale costituisce la media dei voti attribuiti alle singole risposte dello studente.

Testi di riferimento

Per i frequentanti:
Durante il corso saranno indicate le letture integrative degli appunti delle lezioni.
Per i non frequentanti:
U. Santino, Dalla mafia alle mafie. Scienze sociali e crimine organizzato, Rubettino, Soveria, 2006.