Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Iscrizione a tempo parziale 2018-2019

Consigliata agli studenti lavoratori

Il percorso a tempo parziale è stato pensato anche per studenti lavoratori che non hanno la possibilità di frequentare i circa 60 crediti previsti per ogni anno di corso.

In base al Regolamento didattico d'Ateneo (art.  36), è possibile  iscriversi a tempo parziale per conseguire un titolo accademico in un periodo di durata superiore a quella normale. E’ prevista la possibilità di iscriversi fino a 30 crediti (o ad un massimo di tre esami qualora il numero complessivo di crediti sia superiore a 30).

L’istanza deve essere presentata in bollo, contattando l'ufficio carriera di riferimento, utilizzando l'apposito modulo.

La contribuzione da corrispondere è data dall’imposta di bollo e dalla tassa regionale  da corrispondere entro il 31 ottobre 2018.

Il  contributo onnicomprensivo è calcolato in base all’attestazione ISEE dell’interessato come indicato nelle tabelle fasce di contribuzione,  ridotto del 50%  suddiviso in tre rate di uguale importo.

All’atto dell’immatricolazione, in base all’attestazione ISEE (valida per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario, priva di omissioni e/o difformità), viene assegnata la fascia 1 indicata nella tabella fasce di contribuzione.

Ai fini del mantenimento dell’agevolazione economica, è valutato il seguente merito per crediti maturati nei dodici mesi antecedenti il 10 agosto 2017:

a) non meno di 5 crediti per l’iscrizione al secondo anno, non meno di 12 per l’iscrizione ad anni successivi al primo.

b) ai fini della valutazione della frequenza, gli anni di iscrizione part time sono conteggiati 0,5 ciascuno,  fermo restando quanto indicato all’art. 7 "valutazione della frequenza", commi 1 e 2 del regolamento di contribuzione studentesca.

I criteri di merito e di frequenza devono sussistere entrambi ai fini del mantenimento dell’agevolazione economica.

Non è possibile l’iscrizione a tempo parziale, nell’anno accademico in cui viene effettuato l’atto di carriera universitaria, per gli studenti:
a) che abbiano già usufruito dell’immatricolazione con abbreviazione di corso;
b) iscritti a corsi di studio il cui ordinamento è in via di disattivazione;
c) fuori corso, qualora abbiano già maturato tutte le frequenze agli insegnamenti;
d) che abbiano effettuato un trasferimento in arrivo o un passaggio di corso;

All'atto dell'immatricolazione, o dell'iscrizione agli anni successivi al primo, lo studente deve compilare l'apposito modulo da inviare utilizzando SOS Supporto Online Studenti.

Essendo legata alla frequenza, all’atto dell’iscrizione fuori corso, non è più possibile usufruire di tale tipologia di percorso.

A partire dall'anno accademico 2018/2019 gli studenti lavoratori, già precedentemente iscritti a tempo parziale, possono rinnovare  tale agevolazione, fino a 2 anni oltre la durata normale del corso, pagando le tasse e contributi stabiliti per il percorso a tempo parziale.

Per usufruire dell’agevolazione è necessario presentare il contratto di lavoro, utilizzando l'apposito modulo online.