Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Esoneri totali e parziali

Tipologie di esoneri

Esoneri totali

(è previsto comunque il pagamento di 156,00 euro di voci fisse). Studentesse e studenti

  • con ISEE compreso tra 0 e 23.000 (se matricole)
  • in fascia 1 con indicatore ISEE compreso tra 0 e 23.000 (se iscritti ad anni successivi al primo)
  • idonei alla Borsa di studio regionale: ottengono automaticamente l'esonero totale dalle tasse universitarie, usufruendo della possibilità di pagare solamente la prima rata di iscrizione
  • che si iscrivono al primo anno di un corso di laurea triennale o magistrale a ciclo unico, che hanno conseguito il diploma di maturità con un voto non inferiore a 100 con lode (riduzione tasse per merito)
  • che si iscrivono al primo anno di un corso di laurea magistrale (+2), che hanno conseguito il titolo di accesso con un voto non inferiore a 110/110 con lode (riduzione tasse per merito)
  • con handicap o invalidità  uguale o superiore al 66%: hanno diritto all'esonero totale indipendentemente dalla situazione economica del nucleo familiare
  • figli di genitori invalidi, hanno diritto all'esonero totale dalle tasse universitarie, usufruendo della possibilità di pagare solamente la prima rata di iscrizione
    Modulo di richiesta
  • Studentesse e studenti stranieri beneficiari di borse di studio del Governo italiano nell'ambito dei programmi di cooperazione allo sviluppo e degli accordi intergovernativi.

 

Esoneri parziali

(è previsto comunque il pagamento di 156,00 euro di voci fisse)

  • Studentesse e studenti beneficiari o idonei non beneficiari alla borsa di studio regionale iscritti ad un anno oltre la durata del corso di studio dall'anno accademico di prima immatricolazione: è ridotto del 50% l’importo del contributo omnicomprensivo. Tale disposizione si applica anche alle studentesse e studenti borsisti ed idonei non beneficiari che non abbiano maturato il diritto al percepimento della seconda rata della borsa
  • Matricole che abbiano presentato domanda di borsa di studio regionale, che non siano risultate idonee, ma che abbiano conseguito almeno 20 cfu entro il 30 novembre dell'anno solare successivo a quello di immatricolazione: avranno l'esonero del 50% del contributo omnicomprensivo;
  • Studentesse e studenti con invalidità  compresa tra >45%<66%: pagheranno un contributo omnicomprensivo fisso pari 475 euro
  • Ricognizioni dopo un periodo di interruzione degli studi di almeno 2 anni accademici: agli studenti verrà  concesso l'esonero totale dalla tassa di iscrizione e dai contributi e pagheranno solo un diritto fisso per ciascun anno di € 200,00
  • Studentesse e studenti che si trovino in particolari situazioni, pagheranno un contributo omnicomprensivo fisso di 475 euro, oltre alla tassa regionale (140 euro) e all'imposta di bollo (16 euro). Potranno accedere a tale esonero:
    - per l’anno di nascita di ogni figlio
    - per l'inizio nell'anno accademico di richiesta del beneficio, di un’attività lavorativa di almeno 6 mesi
    - per l’anno di svolgimento del servizio militare
    - per l’anno di svolgimento del servizio civile
    - per gravi motivi familiari
    L’agevolazione si applica a tutti le studentesse e studenti la cui frequenza non superi il 2 anno oltre la durata normale del corso
    Modulo di richiesta

 

Tasse e contributi ridotti

Viene concesso il rimborso di terza e quarta rata di iscrizione, alle seguenti tipologie di studenti:

  • Studenti che, in difetto di un esame e dell’esame finale al 31 marzo 2017, non hanno conseguito il titolo nella sessione straordinaria dell'a.a. 2015/2016, e si laureano nella sessione estiva dell’anno accademico 2016/2017
  • Studenti che, in seguito a trasferimento, passaggio e abbreviazione di corso a corsi di laurea a numero programmato, sono stati ammessi al primo anno di corso del corso di laurea di arrivo pur avendo avuto riconosciuti almeno 2/3 dei crediti
  • Studenti iscritti ai quali è sopravvenuta nel corso dell’anno accademico 2016/2017, per il quale hanno corrisposto le tasse di iscrizione una invalidità pari o superiore al 66% o un handicap grave, e termineranno il loro percorso di studi entro la sessione straordinaria di quell’anno accademico (31 marzo 2018) e per i quali quindi non è possibile rimandare la richiesta di esonero all’anno accademico successivo

 

Per ogni informazione consultare il bando dei benefici universitari a.a. 2017/2018.

  • la