Sportello di Ascolto

UniFe si è avvalsa fin dal 2010 dell'attività della Consigliera di Fiducia. Essendo emerso dalle relazione annuali della Consigliera e dal questionario sul benessere organizzativo 2014 che in UniFe "in generale esiste un buon clima lavorativo senza particolari discriminazioni o atteggiamenti poco rispettosi tra colleghi", CUG e CP hanno deciso di sperimentare per i prossimi due anni l'organizzazione di focus specifici a richiesta del personale avvalendosi di una psicologa, come previsto dall'Art. 19 del Codice etico:

 

L'Amministrazione,  avvalendosi  del  Comitato  unico di garanzia e del Consiglio di parità, è tenuta a predisporre specifici interventi formativi in materia di tutela della libertà e della dignità della persona al fine di prevenire il verificarsi di comportamenti discriminatori, degradanti o vessatorio.
Particolare attenzione dovrà essere posta alla formazione dei dirigenti e dei responsabili di struttura che dovranno promuovere e diffondere all'interno del posto di lavoro la cultura del rispetto della persona volta alla prevenzione dei fenomeni di disagio organizzativo.
L'Amministrazione, avvalendosi del Comitato Unico di Garanzia  e del Consiglio di parità, al fine di migliorare e garantire a tutte le persone che lavorano o studiano in Ateneo il benessere psicofisico, lavorativo ed organizzativo può definire tavoli tecnici di intervento in materia e istituire uno Sportello d’Ascolto cui possono rivolgersi le persone che ritengono di essere destinatarie di un comportamento lesivo della propria dignità.