Composizione delle commissioni esaminatrici

Decreto del Tribunale di Siena del 16 giugno 2006 (conf. Con sent. del 20.11.2006)
che ha classificato come discriminazione indiretta la scelta dell’amministrazione di comporre esclusivamente “al maschile” la commissione esaminatrice, così riconoscendo il valore dell’art. 57 d. lgs. 165/2001, norma finalizzata alla prevenzione delle discriminazioni attraverso un meccanismo di trasparenza nelle procedure, in quanto la mancata rappresentanza di entrambi i generi nei selezionatori/valutatori costituisce di per sé un fattore di rischio di discriminazione.

Decreto del Tribunale di Siena del 16 giugno 2006 (conf. Con sent. del 20.11.2006)