PAP

immagine-pap-2017-19.png

Azioni che sono realtà

Codice delle pari opportunità tra uomo e donna (d. lgs. 198/2006)
“Le azioni positive, consistenti in misure volte alla rimozione degli ostacoli che di fatto impediscono la realizzazione di pari opportunità, nell'ambito della competenza statale, sono dirette a favorire l'occupazione femminile e realizzate l'uguaglianza sostanziale tra uomini e donne nel lavoro” (art. 42 co. 1)

Anni PAP Piano Azioni Positive dell'Università di Ferrara

2017-2019

ll 21 dicembre 2016 il Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione hanno approvato il Piano di Azioni Positive per il triennio 2017-2019 predisposto e approvato nella seduta congiunta del 1 dicembre 2016 dal Consiglio di Parità e dal Comitato unico di garanzia dell’Ateneo persegue i seguenti obiettivi:
1. Conciliazione dei tempi di vita, di lavoro e di studio
2. Promozione del benessere lavorativo
3. Digitalizzazione delle politiche per le pari opportunità
4. Promozione di iniziative dirette a garantire una paritaria presenza di uomini e donne negli organi dell’ateneo
5. Piena integrazione di studenti/studentesse, personale docente e tecnico – amministrativo proveniente da paesi europei o extra-europei
6. Lotta alle discriminazioni 
7. Informazione, formazione e sensibilizzazione per accrescere la cultura dell’uguaglianza e delle pari opportunità
8. Monitoraggio e promozione di progetti di ricerca diretti a promuovere le pari opportunità

 

2014-2016

Nel novembre 2013, Delegata del Rettore per le pari opportunità, CUG e CP hanno
presentato al Rettore una proposta per il Piano di Azioni Positive per il triennio 2014-2016. La proposta è stata approvata dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione, nel febbraio 2014. Il PAP 2014-2016 persegue i seguenti obiettivi:
1. Informazione, formazione e sensibilizzazione per accrescere la cultura dell’uguaglianza e delle pari opportunità;
2. Conciliazione dei tempi di vita, di lavoro e di studio;
3. Promozione del benessere lavorativo;
4. Creazione del portale Unigender;
5. Monitoraggio e promozione di progetti di ricerca diretti a promuovere le pari opportunità;
6. Piena integrazione di studenti/studentesse, docenti e personale tecnico - amministrativo proveniente da paesi europei o extra-europei;
7. Lotta alle discriminazioni;
8. Promozione di iniziative dirette a  garantire una paritaria presenza di uomini e donne negli organi dell’ateneo.

2011-2013

In adempimento della normativa sopra riportata, l’Università di Ferrara ha approvato, nel luglio 2010, un Piano di Azioni Positive per il triennio 2011-2013. Il PAP 2011-2013 enucleava le azioni dirette a promuovere l’uguaglianza effettiva tra donne e uomini, nell’ambito di 3 obiettivi:
1. Sviluppo della cultura di genere: informazione e formazione;
2. Produzione di statistiche di genere e promozione della presenza femminile nei
livelli decisionali
3. Promozione della conciliazione tra tempi di vita e tempi di lavoro.
Tutte le azioni previste nel PAP 2011-2013 sono state portate a termine.

Relazione al Rettore per le politiche di Pari Opportunità dal 2010 al 2015