Presentazione

Art. 27 dello Statuto di Ateneo

1. Il Consiglio di Parità promuove iniziative per l'attuazione delle pari opportunità e la valorizzazione delle differenze, ai sensi della vigente legislazione, vigila sul rispetto del principio di non discriminazione e assicura sostegno alle vittime di violenze e sopraffazioni. 
2. I componenti del Consiglio sono individuati paritariamente tra il personale docente, tecnico- amministrativo e gli studenti, nel rispetto della parità fra generi. 
3. La designazione, la composizione e il funzionamento del Consiglio sono stabiliti da apposito regolamento, approvato dal Senato Accademico, previo parere favorevole del Consiglio di Amministrazione. 
4. Il Consiglio provvede ad eleggere il suo Presidente, che lo convoca almeno una volta ogni sei mesi. 
5. Il Consiglio collabora con il Comitato Unico di Garanzia nell’attuazione delle politiche di pari opportunità.

Regolamento Consiglio di Parità

Il Consiglio di parità è un organo a composizione tripartita, a cui partecipano paritariamente il personale docente (inclusi gli assegni di ricerca), il personale tecnico-amministrativo e gli studenti (inclusi specializzandi e dottorandi).

Nomina e mandato

Le diverse componenti del Consiglio di Parità sono così nominate:
- 4 rappresentanti del personale docente sono scelte dal Senato Accademico, sulla base della valutazione della lettera motivazionale e dei curricula, riportanti adeguate esperienze, nell’ambito delle pari opportunità e del contrasto alle discriminazioni;
- 4 rappresentanti del personale tecnico-amministrativo sono designate dal Consiglio
del personale tecnico-amministrativo, sulla base della valutazione della lettera motivazionale e dei curricula, riportanti adeguate esperienze, nell’ambito delle pari opportunità e del contrasto alle discriminazioni;
- 4 rappresentanti della componente studentesca sono designate dal Consiglio degli studenti tra studentesse, dottorande e specializzande, anche esterne al Consiglio.
Le rappresentanti del personale docente e del personale tecnico-amministrativo rimangono in carica un quadriennio, mentre le rappresentanti della componente

studentesca rimangono in carica un biennio.

Funzioni

Il CP promuove, insieme alla Delegata del Rettore per le PO e al CUG, iniziative per
l'attuazione delle pari opportunità e la valorizzazione delle differenze, vigila sul rispetto del principio di non discriminazione e assicura sostegno alle vittime di violazioni e sopraffazioni.

Presentazione Consiglio di parità, Presidente Silvia Borelli

 

Componenti

Con Decreto Rettorale Rep. n. 1372/2013, Prot. n. 27471 del 22 novembre 2013 è stato costituito il Consiglio di Parità dell'Università degli Studi di Ferrara nella seguente composizione:


Silvia Borelli (Presidente)
borelli-silvia.jpg CV

Componente Docenti

Maria Gabriella Marchetti, CV

Chiara Scapoli, CV

Chiara Oppi, CV


Componenti PTA

Monica Campana – componente personale tecnico-amministrativo Campana Monica.jpg CV
Roberta Pancaldi - componente personale tecnico-amministrativo
(nomina D.R. Rep. n. 524/2014, Prot. n. 11675 del 5 maggio 2014)
_DSC1760.jpg CV
Roberta Russo robertaRusso.jpg CV
Alice Salinardi – componente personale tecnico-amministrativo AliceSalinarsi.jpg CV

Componente studentesca

Melissa Sindy Godínez de León
Vincenzo Riso
Claudia Spirito
Koko Fa-Lom Touglo

Il membri del Consiglio di Parità della componente docenti e della componente del personale tecnico-amministrativo rimangono in carica un quadriennio dalla data del decreto di nomina e fino al 31 ottobre 2017, salvo il mantenimento dei requisiti. I membri del Consiglio di Parità della componente studentesca rimangono in carica un biennio dalla data del decreto di nomina, salvo il mantenimento dei requisiti E' attualmente in corso la procedura di designazione per il biennio accademico 2015/2017