Attività congiunta

Verbali attività congiunta CUG & CP


Attività annuale

 

Proposta di modifica al Sistema di Misurazione e Valutazione della performance

Il 13 febbraio 2015 è stata inviata alla Responsabile della Ripartizione Risorse Umane la "proposta di modifica al Sistema di Misurazione e Valutazione della performance
Il 18 maggio il Direttore Generale ha incontrato le presidenti di CUG, CP e CPTA per formulare una nuova proposta. 
Il gruppo di lavoro congiunto dei 3 organi di garanzia e tutela del personale si incontreranno nei prossimi giorni per valutarla anche alla luce delle Linee Guida per la gestione integrata  del Ciclo della Performance  delle università statali italiane elaborata da ANVUR. 
Il prossimo incontro con la Direzione Generale è prevista per il 18 giugno p.v..

Il 10 giugno le Presidenti CP, CUG e CPTA hanno chiesto al Direttore Generale di spostare l'incontro dopo il 26 giugno 2015 giorno in cui si è tenuto l'evento a cura di ANVUR: "La buona amministrazione nelle università e negli enti di ricerca. Ciclo della performance, trasparenza e anticorruzione." Nell'eventualità che i contenuti di quell'incontro possano dare un contributo utile e importante alla discussione sulla valutazione in Unife.
L'incontro è avvenuto il 2 luglio c.a.. In tale occasione la vice-Presidente CPTA e la Presidente CUG con riferimento alla proposta dell'amministrazione del 18 giugno u.s. hanno fatto presente quanto segue:

In merito alla proposta elaborata dal Tavolo sulla Valutazione nel febbraio scorso, la versione modificata dall'Amministrazione a maggio non può essere condivisa in quanto presenta le seguenti criticità:

1. Gli indicatori scelti per la valutazione della performance organizzativa non sono rappresentativi di tutto il personale e pertanto si propone di fare riferimento ai criteri di misurazione e valutazione della performance organizzativa presente nel piano della performance nel loro complesso.

2. Considerando quanto indicato nel D. Lgs 150/2009 e nella delibera CIVIT 124/2010 la commissione di conciliazione deve essere composta in ottemperanza ai criteri indicati nelle suddette disposizioni

3. Il Tavolo propone di indicare come quinta competenza richiesta dall'Amministrazione una competenza specialistica concordata da valutatore e valutato.

Per quanto riguarda il 2015 si propone di non effettuare la valutazione prevista dal Sistema di Misurazione e Valutazione approvato l'anno passato e secondo gli obbiettivi presenti nel piano della performance approvato all'inizio del 2015, tenendo presente poi che la sperimentazione attuata nell'autunno 2014 ha dato esiti non pienamente conformi alle attese.

Inoltre, benché sia stato approvato dagli Organi (e pertanto vigente) non è stata data opportuna comunicazione né ai responsabili/valutatori né ai dipendenti/valutati, impedendo di fatto l'adozione dei comportamenti pro-attivi adeguati.

Non sono quindi necessarie per il 2015 valutazioni individuali di altro tipo

il Tavolo propone all'Amministrazione di continuare, nei prossimi mesi, a lavorare sulla riscrittura del sistema di valutazione della performance individuale in modo da poterne dare applicazione sperimentale per l’anno 2016.

​Ad oggi si è in attesa della redazione di quanto emerso nella riunione del 2 luglio 2015.​