Presentazione

Bilancio-di-Genere-2014

Versioni interattive

Italiano: WindowsMac

Inglese: WindowsMac

Anche nell’anno 2015 l’Università di Ferrara ha realizzato una nuova edizione del Bilancio di Genere (riferito all’anno 2014). Previsto nel piano triennale di azioni positive 2011-2013 e indicato quale strumento permanente di monitoraggio di tutte le politiche e le azioni dell’Ateneo nel piano di azioni positive 2014-2016, il Bilancio di Genere descrive il quadro complessivo delle tre componenti dell’Ateneo (studenti, personale tecnico-amministrativo e docenti), considerando la diversa partecipazione di donne e uomini alle attività dell’Università di Ferrara. L’obiettivo del Bilancio di Genere è quello di valutare l’impatto sugli uomini e sulle donne delle politiche attuate: il gender mainstreaming, ossia la valutazione delle implicazioni per le donne e gli uomini, di ogni azione pianificata in ogni area e ad ogni livello, diviene così principio essenziale per la programmazione di tutte le politiche e del bilancio dell’Università degli studi di Ferrara. Il Bilancio di Genere è dunque un punto di partenza imprescindibile nella definizione del piano di azioni positive e delle politiche di promozione delle pari opportunità.

Nella sua quarta edizione, il Bilancio di Genere riporta la diversa composizione dei gruppi che operano all'interno dell'Università di Ferrara (studenti, dottorandi, assegnisti, personale docente e personale tecnico-amministrativo). In particolare, viene presentata in un’ottica di genere la componente studentesca nei diversi corsi di laurea. Viene evidenziata la differente percentuale di donne e uomini nei vari livelli di inquadramento del personale tecnico-amministrativo e nei diversi stadi di evoluzione della carriera accademica. Vengono inoltre riportati i dati relativi alla fruizione dei congedi per motivi familiari, nonché alle richieste di conversione del rapporto di lavoro a tempo pieno in rapporto di lavoro a tempo parziale. Il Bilancio di Genere presenta, altresì, la partecipazione femminile nei diversi organi di gestione dell’Ateneo, nonché le funzioni degli organi preposti alla promozione delle pari opportunità (Delegata del Rettore per le pari opportunità,

Consiglio di Parità e Comitato unico di garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni). Vengono inoltre illustrate le funzioni degli organi di Ateneo che, in generale, garantiscono il benessere e il rispetto della dignità di tutti coloro che lavorano e studiano nell’Università di Ferrara. Appositi capitoli sono poi dedicati alla descrizione del piano triennale di azioni positive e delle iniziative realizzate per raggiungere gli obiettivi ivi indicati.

Anche nell’edizione 2014 del Bilancio di Genere, grazie all’importante collaborazione dell’Ufficio Statistica del MIUR, è stato possibile comparare i dati relativi all’Università di Ferrara, con i corrispondenti dati nazionali. L’analisi comparata ha permesso di verificare come si posiziona UNIFE nel contesto degli Atenei italiani, mettendo meglio in luce i profili su cui sono necessari interventi di promozione delle pari opportunità. L’inserimento degli indicatori utilizzati nel programma europeo She figures consente poi di verificare come si posiziona il nostro Ateneo nel contesto dei paesi dell’Unione europea.

Per la redazione del Bilancio di Genere 2014 è stato costituito un Comitato Scientifico, così composto:

- Prof. Pasquale Nappi, Rettore
- Prof.ssa Cristiana Fioravanti, Delegata per le Pari Opportunità
- Dott.ssa Silvia Borelli, Presidente del Consiglio di Parità
- Dott.ssa Cinzia Mancini, Presidente del C.U.G.
- Prof.ssa Emidia Vagnoni, Professore Ordinario presso il Dipartimento di Economia e Management
- Dott.ssa Chiara Oppi, Dottoranda presso la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e Collaboratrice
a progetto presso il Dipartimento di Economia e Management


e un Gruppo operativo, così composto:

- Dott.ssa Lucia Manzalini, Referente di Ateneo per il Bilancio di Genere
- Dott.ssa Simona Tosi, Responsabile Ufficio Sistema Qualità di Ateneo
- Dott.ssa Cinzia Nani, Responsabile Ufficio Controllo di Gestione
- Sig.ra Maria Assunta Raisa, Ufficio Controllo di Gestione
- Dott.ssa Monica Campana, Ufficio Valutazione e Programmazione