Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
Home / Primo Piano / 2019 / luglio / Unife prima in Italia nell'area architettura e seconda nell'area arte e design

Unife prima in Italia nell'area architettura e seconda nell'area arte e design

I Corsi del Dipartimento di Architettura dell’Università di Ferrara vengono di nuovo incoronati dalla Classifica Censis delle Università italiane 2019/20.

La Laurea Magistrale a ciclo unico in Architettura si aggiudica infatti anche quest'anno il primo posto nazionale assoluto all'interno dell’area disciplinare architettura e ingegneria edile-architettura.  Un risultato che conferma quello ottenuto da oltre dieci anni, una continuità che è essa stessa un successo.
Ma non è la sola promozione con lode incassata dal Dipartimento: la laurea triennale in Design del Prodotto industriale ottiene infatti un ottimo secondo posto nell’area disciplinare Arte e Design.

 

“La proposta didattica della Scuola ferrarese di Architettura e Design è di riconosciuta qualità e mira alla trasmissione di contenuti disciplinari sempre aggiornati e strutturati sulla base delle esigenze degli studenti; un impegno che viene mantenuto da anni nell’eccellente livello qualitativo e negli ottimi standard – afferma il Prof. Alessandro Ippoliti, Direttore del Dipartimento di Architettura di Unife - L’offerta formativa si caratterizza per la centralità del progetto in tutte le sue declinazioni: dalla scala urbanistica alla scala architettonica, sia per quanto riguarda la nuova progettazione che l’intervento sulle preesistenze, fino alla dimensione del prodotto industriale. Un percorso didattico finalizzato alla formazione di futuri professionisti di alto profilo culturale e tecnico, attori consapevoli e attivi nella società. Le attività laboratoriali, vero punto di forza dei corsi di studio del Dipartimento di Architettura di Ferrara hanno consentito alla Scuola ferrarese di distinguersi nel panorama nazionale e di affermarsi con credibilità grazie ad un progetto di internazionalizzazione basato su rapporti consolidati con università europee ed extra-europee”.