Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
Home / Primo Piano / 2018 / novembre / Le città del Sud del mondo tra sviluppo urbano ed equità sociale

Le città del Sud del mondo tra sviluppo urbano ed equità sociale

Dal 12 al 26 novembre a Palazzo Tassoni, sede del Dipartimento di Architettura, (via della Ghiara, 36), si tiene l’esposizione “Horizonte Habana”, che raccoglie parte dei risultati del lavoro finanziato dal bando PRIA 2014 – Progetti di Ricerca Interdisciplinari di Ateneo “Urb-he. Urban heritage as a vector of social equity. The case study of Havana”, coordinato dal Prof. Giuseppe Scandurra del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Ferrara.

La ricerca, svolta nell'arco di due anni da un gruppo di docenti, ricercatrici e ricercatori afferenti a diversi Dipartimenti di Unife, si è mossa nel quadro dell’Historic Urban Landscape, indagando strategie per la rigenerazione e la conservazione integrata del patrimonio storico dinamico in grado di generare uno sviluppo urbano più sostenibile, contribuendo anche al miglioramento delle condizioni di equità sociale.

Il principale caso studio affrontato è L'Avana (Cuba) città in cui l’équipe di lavoro ha svolto diverse missioni e realizzato un workshop internazionale, cui hanno partecipato studentesse e studenti dei Dipartimenti di Architettura e di Studi Umanistici dell’Università di Ferrara e della Universidad Tecnològica de La Habana José Antonio Echeverria (Facultad de Arquitectura).

Grazie ad uno studio integrato del contesto urbano-architettonico, storico, socio-antropologico, economico, obiettivo dell'intera ricerca è stato quello di contribuire al dibattito interdisciplinare sulla definizione di strategie specifiche per le città del Sud del mondo, individuando linee guida e possibili sviluppi progettuali da implementare in aree pilota della capitale cubana.