Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
Home / News / 2019 / settembre / Non solo elettronica. Le discipline emergenti sulle dinamiche dei solidi al centro del convegno DyProSo 2019

Non solo elettronica. Le discipline emergenti sulle dinamiche dei solidi al centro del convegno DyProSo 2019

Non solo elettronica. Le discipline emergenti sulle dinamiche dei solidi al centro del convegno DyProSo 2019

La cerimonia d'apertura sarà nell'Imbarcadero del Castello

Dall'8 al 12 settembre approda per la prima volta a Ferrara l’International Symposium on Dynamical Properties of Solids (DyProSo 2019), conferenza internazionale a cadenza biennale giunta alla trentasettesima edizione. Al centro del meeting, lo studio delle proprietà dinamiche e funzionali dei solidi sia dal punto di vista della modellizzazione teorica che della ricerca sperimentale.

 

Spiega il Prof. Vincenzo Guidi, Direttore del Dipartimento di Fisica e Scienza della Terra di Unife, promotore dell'iniziativa assieme al Professor Federico Montoncello:  "L’elettronica, basata sulla proprietà dinamica degli elettroni nei solidi, è stata senza dubbio il motore della rivoluzione scientifica e tecnologica che ha pervaso la nostra società negli ultimi decenni. Esistono tuttavia altre proprietà dinamiche nei solidi, alla base di discipline emergenti, quali la spintronica, la fotonica, la plasmonica e la magnonica, il cui studio rappresenta una nuova frontiera della scienza. Tali proprietà dinamiche potrebbero promuovere l’avvento di nuove tecnologie, dai dispositivi a bassissimo consumo di energia ai computer quantistici, e riverberarsi positivamente sullo sviluppo del tessuto socio-economico, similmente al progresso apportato dall’elettronica".

Queste le tematiche al centro dell'evento promosso dal Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra unitamente all’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), con l’appoggio dell’European Magnetism Association e della Società Italiana di Magnetismo.

 

Alla cerimonia di apertura (domenica 8 settembre, ore 17 all'Imbarcadero del Castello estense) interverrà il Prof. Dr. Markus Münzenberg dell'Università di Greifswald (Germania), esperto e pioniere nella ricerca sul magnetismo ultraveloce per applicazioni di frontiera nel campo dell’elettronica e delle comunicazioni.  Il programma scientifico del Simposio, che vedrà il contributo di ricercatori provenienti da tutto il mondo, sarà sviluppato dal 9 al 12 settembre presso l'Aula Magna di Palazzo Bevilacqua-Costabili.

 

Il Simposio DyProSo 2019, organizzato per la prima volta nel 1967, è stato un continuo punto di riferimento per la discussione scientifica e lo sviluppo tecnologico negli ultimi 50 anni e rappresenta un punto di sintesi tra scienziati di una comunità ben consolidata e multidisciplinare, che mira a creare un dialogo scientifico tra giovani ed esperti ricercatori. L’importanza delle tematiche discusse ben spiega la longevità di questa serie di conferenze che negli anni si è continuamente rinnovata, pur mantenendo la propria vivacità e attraendo giovani scienziati verso queste discipline.

 

Locandina