Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
Home / News / 2019 / ottobre / Progetto PMO-GATE | Primo meeting a Ferrara

Progetto PMO-GATE | Primo meeting a Ferrara

Si è svolto venerdì 25 ottobre presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Università di Ferrara il primo meeting operativo tra i partner del Progetto PMO-GATE (Preventing, Managing and Overcoming natural-hazards risks to mitiGATE economic and social impact), finanziato nell’ambito del programma europeo Interreg V Italia_Croazia 2014-2020 con un budget di 1,4 ME e guidato dall’Università di Ferrara.

 

Il Meeting

Il meeting è stato l’occasione per un importante confronto multidisciplinare, e si è focalizzato sullo sviluppo di tecniche volte a costruire e rafforzare gli strumenti di gestione delle emergenze indotte da rischi naturali e climatici tipici del territorio emiliano e dalmata-croato.

Al tavolo del meeting si sono confrontati scienziati, ricercatori e tecnici afferenti al partenariato, tra cui il Lead Partner del progetto, il Dipartimento di Ingegneria dell'Università degli Studi di Ferrara, la Faculty of Engineering and Geodesy of the University of Split, l'Istituto Italiano di Geofisica e Vulcanologia (INGV), l'Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale (OGS), RERA SD for Coordination and Development of Split Dalmatia County, Municipality of Kastela ed il Comune di Ferrara, sezione di Protezione Civile.

Si tratta di un team internazionale composto da ingegneri civili, geologi, geofisici, esperti di protezione civile e professionisti della comunicazione che lavorano in sinergia, scambiandosi le rispettive esperienze e conoscenze.

 

Obiettivo

L'obiettivo del progetto è di incrementare la sicurezza e la resilienza ai rischi naturali tipici dei territori interessati: sisma, alluvione ed inondazione costiera.

Per raggiungere questo importante obiettivo il Progetto PMO-GATE intende implementare un approccio integrato tra valutazione del rischio, consapevolezza e risposta nei confronti dei pericoli naturali in oggetto. In particolare, PMO-GATE si propone di sviluppare una metodologia di analisi multirischio che risponda alla seguente domanda: qual è l'effetto della compresenza e concatenazione di rischi idraulici e simici sulla sicurezza territoriale e sulla gestione del rischio? Per rispondere a questa domanda il progetto proseguirà fino a metà 2021 sviluppando attività di ricerca, facendo rete con tutti i soggetti interessati, nonché attivando un ricco programma di divulgazione con azioni mirate a coinvolgere non solo agli enti che si occupano di gestione del rischio, i cosiddetti stakeholders, ma anche la scuola e l’intera cittadinanza.

 

Pagina Web del Progetto