Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
Home / News / 2019 / Giugno / MONTUS, il progetto interdisciplinare su nuove tecnologie e scienze ambientali

MONTUS, il progetto interdisciplinare su nuove tecnologie e scienze ambientali

MONTUS, il progetto interdisciplinare su nuove tecnologie e scienze ambientali

Una stazione di raccolta di dati satellitari.

Al via MONTUS - Master On New Techonologies Using Services, il progetto europeo finanziato con circa un milione di euro che coinvolge i dipartimenti di Fisica e Scienze della Terra e di Scienze Chimiche e Farmaceutiche dell’Università di Ferrara.

 

Lo scopo di MONTUS è realizzare un nuovo percorso di studi, internazionale e interdisciplinare, per formare professionisti che sappiano spaziare dall’analisi dei Big Data allo studio integrato di processi legati alla tutela dell’ambiente.

Competenze trasversali è la parola d’ordine del master che stiamo progettando. Un percorso di studi di secondo livello internazionale, congiunto e che prevede la collaborazione tra diverse discipline” spiega Eleonora Luppi, professoressa del dipartimento di Fisica e Scienze della Terra e coordinatrice del gruppo di ricerca di Unife.

 

“La quantità e la tipologia di dati che siamo in grado di ottenere oggi è davvero notevole. Si pensi alle immagini satellitari o ai dati prodotti dalle reti di sensori” argomenta il professor Sebastiano Fabio Schifano del dipartimento di Scienze Chimiche e Farmaceutiche della nostra Università. “Il master permetterà alle scienziate e agli scienziati di applicare la conoscenza approfondita delle nuove tecnologie a temi come la tutela della biodiversità, lo sviluppo di un’agricoltura sostenibile o la gestione degli ambienti urbani” continua Luca Tomassetti, professore del dipartimento di Fisica e Scienze della Terra dell’Ateneo.

 

“In questo senso l’attività di ricerca è l’ideale proseguimento di TORUS, il progetto EU Erasmus+ Capacity Building conclusosi nel 2018 con cui abbiamo sviluppato

nuove tecnologie basate su cloud computing e big data analytics con l’obiettivo di promuoverne l’utilizzo nei paesi partner del sud-est asiatico” precisa la professoressa Luppi.

 

Il progetto MONTUS è stato finanziato dalla Comunità Europea per il triennio 2019-2021 nell’ambito dei bandi Erasmus+ Capacity Building.


I partner internazionali della collaborazione sono:

-       Université de Toulouse 2 Jean Jaurès, Francia (coordinatore)

-       École internationale des sciences du traitement de l’information di Pau, Francia

-       Université Vrije di Bruxelles, Belgio

-       Vietnam National University di Hanoï, Vietnam

-       Università Nong Lam di Ho Chi Minh, Vietnam

-       Asian Institute of Technology (AIT) di Pathumthani, Thailandia

-       Università Walailak di Nakhon Si Thammarat, Thailandia

-       Institute of technology of Cambogia, Cambogia

-       Royal University of Fine Arts, Cambogia

-       Hanoi University of Architecture, Vietnam

-       Da Nang University,Vietnam.