Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
Home / News / 2018 / novembre / “Spina: le ossa raccontano la sua storia” | Una mostra curata dalla Prof.ssa Gualdi ricostruisce la vita degli abitanti dell'antica Spina

“Spina: le ossa raccontano la sua storia” | Una mostra curata dalla Prof.ssa Gualdi ricostruisce la vita degli abitanti dell'antica Spina

“Spina: le ossa raccontano la sua storia” | Una mostra curata dalla Prof.ssa Gualdi ricostruisce la vita degli abitanti dell'antica Spina

Una parte del percorso espositivo

È stata inaugurata il 15 novembre e sarà visitabile fino al 9 dicembre al Museo Archeologico Nazionale di Ferrara, (via XX settembre, 122), la mostra “Spina: le ossa raccontano la sua storia”, curata dalla Prof.ssa Emanuela Gualdi del Dipartimento di Scienze Biomediche e Chirurgico Specialistiche dell’Università di Ferrara.

Il progetto di questa mostra itinerante è stato finanziato da Unife e dalla Camera di Commercio di Ferrara e ha l’obiettivo principale di valorizzare il patrimonio archeo-antropologico ferrarese attraverso gli strumenti della computer graphics computer vision. Il percorso espositivo illustra infatti il contributo antropologico alla ricostruzione della vita degli abitanti dell’antica Spina, reinterpretandola liberamente sulla base delle tracce rinvenute sui reperti scheletrici studiati presso il Laboratorio di Archeo-Antropologia e Antropologia Forense di Unife diretto dalla Prof.ssa Gualdi.

I pannelli espositivi vanno a costituire un percorso museale interattivo nel quale trovano spazio, accanto ai risultati della ricerca scientifica, zone ludiche multimediali. È così possibile “sfogliare” libri con storie ricostruite a partire dai reperti scheletrici su uno schermo interattivo o assistere alle diverse fasi della ricostruzione del volto di una giovane donna etrusca a partire dal suo cranio.

Hanno collaborato alla realizzazione del progetto il Museo Archeologico Nazionale di Ferrara e alcune aziende ferraresi (TryeCo e Zenith Ingegneria).

 

La mostra è visitabile dal martedì alla domenica dalle 9.30 alle 17

 

Locandina