Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
Home / News / 2018 / novembre / 5 pagine bianche contro la Violenza di genere | Oltre 250 studentesse e studenti aderiscono al progetto Unife

5 pagine bianche contro la Violenza di genere | Oltre 250 studentesse e studenti aderiscono al progetto Unife

Un'Aula Magna colma di giovani. E' questo già un segno del successo e dell'importanza del progetto "CINQUE PAGINE BIANCHE: io non sono violento. E tu?", competizione riservata a studentesse e studenti iscritte/i alle Scuole Secondarie di Secondo grado della provincia di Ferrara e Rovigo sul tema della Violenza di Genere.

Organizzato dal Comitato Unico di Garanzia e il Consiglio di Parità di Unife, nell'ambito delle azioni positive 2018-2020 e del progetto “EduCARE in Unife, con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Ferrara e il contributo di Cassa Padana, il progetto ha visto l'adesione di oltre 250 studentesse e studenti dagli istituti di Ferrara e Rovigo.

Venerdì 9 novembre 2018, dalle ore 9 alle 12.15 presso, i partecipanti insieme alle insegnanti hanno assistito a un breve intervento dì apertura sui temi di diritto penale e sociologia del diritto legati alla Violenza di Genere e alla proiezione dello spettacolo CINQUE PAGINE BIANCHE.

All'incontro, che si è tenuto nella suggestiva Aula Magna del Dipartimento di Giurisprudenza, hanno preso parte Massimo Maisto, Vice Sindaco del Comune di Ferrara, Maria Gabriella Marchetti, Prorettrice delegata alle Pari opportunità e alle disabilità e Presidente Consiglio di Parità di Unife, Orsetta Giolo, Professoressa associata in Filosofia del Diritto e docente dell'insegnamento Sociologia del Diritto, Maria Giulia Bernardini, assegnista di ricerca in Filosofia del Diritto, Valentina Felisati, dottoranda in Diritto Penale, Demetrio Pedace, autore dello spettacolo teatrale, Marco Sgarbi di Teatro OFF, Silvia Bottoni, coreografa e gli attori dello spettacolo.

 

Maggiori informazioni sul progetto, nella pagina dedicata a "CINQUE PAGINE BIANCHE: io non sono violento. E tu?"